14°

news

Seehofer vuole lasciare, rottura con Merkel sui migranti

Seehofer vuole lasciare, rottura con Merkel sui migranti
Ricevi gratis le news
0
BERLINO  - Angela Merkel, dal suo punto di vista, "non si è mossa di un centimetro", e oggi Horst Seehofer ha deciso per lo strappo, arrivando a offrire le dimissioni, da ministro dell'Interno e da presidente del partito. La notizia trapela in tarda serata attraverso la Dpa da una drammatica seduta di presidio dei cristiano-sociali, in corso a Monaco da oltre sette ore. Il capogruppo dei cristiano-sociali nel Bundestag, Alexander Dobrindt, avrebbe però subito respinto il passo indietro, affermando: "Così non posso accettarlo".     Intanto, riuniti a Berlino da questo pomeriggio, i cristiano-democratici fanno scudo alla cancelliera: il partito sostiene la linea europea di Angela Merkel, respingimenti unilaterali dei migranti sarebbero la strada sbagliata. L'escalation della crisi di governo era iniziata nel primo pomeriggio, quando Seehofer ha fatto sapere di ritenere insufficienti gli esiti del vertice Ue sulle politiche per l'asilo. Spalleggiato dal partito, il falco bavarese insiste sui respingimenti immediati al confine, sui quali la cancelliera non ha trovato un accordo proprio coi Paesi più importanti, ha rimarcato coi suoi. Il che vuole dire con l'Italia e l'Austria, ad esempio. Un nodo su cui è tornata oggi anche la cancelliera, dicendo alla ZDF che un accordo con Roma "per ora non era possibile, il primo ministro italiano ha spiegato che l'Italia si è sentita piantata in asso da molti, per anni".     Ma il dialogo resta. Per la cancelliera "è chiaro che l'Ue è lenta, il problema non è certamente risolto c'è ancora molto lavoro, ma io voglio che l'Europa sia tenuta insieme", ha chiarito una volta per tutte. La questione dei migranti "può dividere l'Europa" e lei è "disposta a combattere" perché non accada. La giornata è stata scandita dall'attesa: una dichiarazione di Seehofer annunciata per le 18, è slittata di ora in ora per il prolungarsi della riunione del partito. E successivamente dovrebbe tornare a pronunciarsi anche Frau Angela. Tutto sembra volgere al peggio ma ogni previsione sembra azzardata e la domenica della resa dei conti è stata scandita da voci contrapposte: le dimissioni di Seehofer potrebbero essere effettive, o preludere a una dinamica interna nella Csu per ostinarsi sulle rivendicazioni nei confronti della cancelliera, magari anche alla ricerca di un nuovo compromesso. Certo è che se Seehofer restasse e annunciasse i respingimenti Merkel sarebbe costretta a licenziarlo (aprendo di fatto la crisi di governo).     Nell'intervista estiva della Merkel alla Zdf, registrata alle 14, la precarietà della situazione è apparsa chiara già alle prime risposte: alla fine di questa giornata ci sarà ancora un governo e l'Unione sarà ancora insieme, ha chiesto la conduttrice? Le reazione è stata a dir poco prudente: "Farò ogni sforzo perché vi siano dei risultati nella Cdu e nella Csu", ha affermato tirando in ballo la "responsabilità per il Paese". In un altro passaggio, poi, Merkel è stata ben più netta: "Tutti percepiscono che ci sia molto in gioco, e chiunque sa che la situazione è seria". Frase, quest'ultima, ribadita anche in serata davanti ai suoi della Cdu. "Io vorrei che l'Unione continuasse a lavorare insieme, è una storia di successo per la Germania, insieme siamo molto forti", ha chiarito ancora una volta. "Per me però è anche importante che non vi siano misure unilaterali, non concordate e sulle spalle di terzi". La cancelliera ha anche ribadito che dal suo punto di vista il pacchetto uscito da Bruxelles fornisca "nel suo complesso una risposta equivalente" alle rivendicazioni del ministro Seehofer.       Ma è su questo che, subito dopo la divulgazione delle anticipazioni dell'intervista, il ministro bavarese ha fatto filtrare le prime risposte negative: lui non ritiene che gli esiti del summit costituiscano "una risposta equivalente", avrebbe detto nel corso della riunione di presidio dei cristiano-sociali a Monaco.       C'è una questione di credibilità, personale e del partito, sul tavolo in Baviera, in queste ore, dove la Csu è ossessionata dalla prospettiva di perdere la maggioranza assoluta alle amministrative del prossimo ottobre in Baviera, dopo il trauma di quel 38% ottenuto alle federali di settembre. Per evitarlo, inseguono la destra di Afd sul terreno della tolleranza zero sui profughi. Una linea che però fino ad ora non sembrerebbe pagare: i sondaggi mostrano che proprio in Baviera è la popolarità della Merkel a crescere. Cosa accadrebbe se forzassero davvero la mano? La cancelliera potrebbe anche cercare nuovi alleati, e i Verdi, indignati dal comportamento dell'Unione, si sono detti comunque disposti ai colloqui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Maneskin

Maneskin

MUSICA

Primo tour in Europa per i Maneskin. Ecco le date all'estero e in Italia

Grande Fratello

REALITY SHOW

Grande Fratello: sempre più baci appassionati fra Giulia e Francesco Video

Birrifici in fiera a Sorbolo: ecco chi c'era - Foto

FESTE PGN

Birrifici in fiera a Sorbolo: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cucina di casa alla parmigiana con fantasia

CHICHIBIO

Trattoria Vigolante: cucina di casa alla parmigiana con fantasia

Lealtrenotizie

Centinaia di studenti in piazza contro razzismo e discriminazione

Parma

Centinaia di studenti in piazza contro razzismo e discriminazioni Video Foto

Parma

Nasce lo "spazzino di quartiere": 20 operatori in tutta la città. Video di "Io parlo parmigiano"

Lo spazzino sarà riconoscibile da una pettorina speciale, con parole in dialetto

PARMA

Biciclette recuperate dalla polizia: qualcuno le riconosce? Foto

"I legittimi proprietari - dice la polizia - potranno presentarsi presso quest'Ufficio per ottenerne la restituzione muniti della relativa denuncia di furto"

Parma

Rubano una borsa, poi aggrediscono alcuni ragazzi a bottigliate: denunciati Video

SMOG

A Parma 30mila auto inquinanti

8commenti

Pgn

L'influencer Paola Turani si racconta: le giornate in tuta e il suo matrimonio con tre abiti

Colorno

Al funerale le ultime parole di Panciroli

VIA EMILIA

Lavori sul cavalcavia, ancora code e tamponamenti

Ponte sul Po

Ricorso al Tar, cittadini e amministratori preoccupati. Ecco cosa succederà

1commento

BUSSETO

Alessandra Barabaschi, successo nel nome di Stradivari

12Tg Parma

Scatta l'obbligo delle gomme invernali: resterà fino al 15 aprile Video

Ecco in quali strade è attivo l'obbligo nel Parmense

GAZZAREPORTER

Via Torelli: "Con l'arrivo dei lampioni a led, marciapiede e ciclabile al buio"

5commenti

FAMIJA PRAMZANA

Una rassegna di selezioni d'opera in Sant'Evasio

SALSO

Lezione in piazza sull'uso del defibrillatore

SOTHEBY'S

Lettere inedite di Giuseppe Verdi all'asta a New York in dicembre

Andrà all'asta una collezione che include anche lettere e scritti di Oscar Wilde, Charles Darwin, Beethoven, Brahms, Puccini e altri

Sospettato bracconiere

Auto colpita da un proiettile vagante

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Libia, la sfida della tregua dopo il summit di Palermo

di Domenico Cacopardo

PGN

I party in Taverna e al Black Queen. I concerti a Ronco e al Campus Industry

ITALIA/MONDO

INCIDENTE

Frenata improvvisa in metro a Milano: 13 persone in ospedale

CHIETI

Si spoglia in spiaggia, poi violenta un'anziana: arrestato 20enne

1commento

SPORT

SPORT

Agnieszka Radwanska dice addio al tennis Foto

parma calcio

Biabiany: "Dopo l'infortunio ho recuperato e sto bene. Pensiamo alla salvezza" Video

2commenti

SOCIETA'

MOSTRA

Le foto di Furoncoli raccontano il Sessantotto a Parma

WORLD CAT

Ecco la classifica settimanale. Mandate le foto dei vostri gatti

MOTORI

PRIMO TEST

Nuova BMW X5: gli highlights  fotogallery

MODEL YEAR 2019

Renault rinnova il top di gamma. Nuovi motori per Koleos, Espace e Talisman