news

Corte Ue, rimborsi aerei devono includere commissione a terzi

BRUXELLES - In caso di cancellazione di un volo, la compagnia aerea deve rimborsare anche le commissioni riscosse dagli intermediari al momento dell'acquisto dei biglietti, purché ne fosse a conoscenza: lo ha stabilito la Corte di Giustizia della Ue nella sentenza della causa che vede un cittadino tedesco contro la Vueling Airlines.   Il signor Harms ha acquistato, sul sito Internet opodo.de, i biglietti di un volo da Amburgo (Germania) a Faro (Portogallo) con la Vueling Airlines per tutta la sua famiglia. Poiché il volo è stato cancellato, la famiglia Harms ha chiesto alla Vueling il rimborso dei 1108,88 euro pagati alla Opodo al momento dell'acquisto. La Vueling Airlines ha acconsentito a rimborsare l'importo che essa stessa aveva ricevuto dalla Opodo, ossia 1031,88 euro. E ha rifiutato di rimborsare i 77 euro che la Opodo aveva riscosso a titolo di commissione. Con la sentenza di oggi la Corte ha stabilito che le compagnie aeree devono rimborsare l'intero costo, a meno che la commissione non sia stata fissata all'insaputa del vettore aereo, una circostanza che spetta al giudice del rinvio verificare.  
This page might use cookies if your analytics vendor requires them.