20°

FOCUS

Ludopatia: quando il gioco diventa malattia

Crescono i casi di dipendenza da gioco d'azzardo. Grazie al Sert un percorso per uscirne e «guarire»

Ludopatia: quando il gioco diventa malattia
Ricevi gratis le news
1

 

Se il detto è: «quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare», in questo caso il problema riguarda principalmente i «deboli». Chi dalla componente prettamente ludica finisce nella spirale che porta alla dipendenza e a tutti i guai che possono seguire.
Comunemente viene chiamata «ludopatia», meglio definito come «gioco d'azzardo patologico». E' la nuova forma di dipendenza, emersa negli ultimi anni anche per l'incremento della presenza di macchine elettroniche nei locali pubblici, i cosiddetti «videopoker», e del gioco online. E' considerata una vera e propria malattia, che colpisce principalmente chi è più vulnerabile (ma non solo) e che - attraverso alterazioni del comportamento, che diventa compulsivo nei confronti del gioco - può portare a seri problemi nei rapporti sociali, in particolare quelli famigliari, e alla perdita del controllo del denaro.
Un problema in parte ancora sommerso, come emerge dal lavoro dei servizi sanitari che si occupano delle persone entrate nel tunnel.
Se a livello nazionale si stima che i cittadini coinvolti in questo problema possano essere dall'1 al 3% della popolazione, a fine 2013 sono 101 i giocatori in carico ai servizi sanitari in provincia di Parma (erano 14 nel 2007), mentre 17 quelli del distretto di Fidenza.
Per capire quanto incida il fenomeno «videopoker», il 56% delle persone che ha chiesto aiuto faceva utilizzo in modo compulsivo delle slot-machines, mentre solo l'1% delle corse dei cavalli. L'82% dei pazienti sono uomini, nella stragrande maggioranza di nazionalità italiana. Poi: 27% hanno un'età compresa tra i 41 e i 50 anni, il 23% tra i 51 e 60 anni.
I dati, chiaramente, non sono ancora significativi per vari motivi: il fatto che sia un fenomeno ancora altamente sommerso, come detto, che la vergogna impedisca di «esporsi» e chiedere aiuto (non solo per il soggetto coinvolto, ma anche per chi gli sta attorno) e anche che non venga riconosciuto un vero e proprio problema, fa sì che siano ancora «poche» le persone in terapia.
Se il fenomeno è ancora tutto da approfondire - a livello medico, ma soprattutto sociale - dal punto di vista diagnostico, dal maggio del 2013, si è fatto un importante passo avanti. A livello sanitario nazionale, infatti, la patologia da gioco d'azzardo da «disturbo del comportamento» quale era stata catalogata è stata riconosciuta come vera e propria «dipendenza», termine che racchiude anche chi ha problemi di droga, alcol e altro.
Ad occuparsi dei «malati di gioco» per l'Ausl è il Sert (Servizio tossicodipendenze). Il percorso di terapia - spiegano la responsabile del Sert di Fidenza Silvia Codeluppi con la collega Simonetta Gariboldi (la responsabile dell'Unità è Maristella Miglioli), prevede anche il coinvolgimento della famiglia del paziente e, attraverso l'ausilio di psichiatri e psicologi e azioni quali il monitoraggio del denaro, comporta un percorso che porta alla «guarigione».
Per affrontare il problema, l'Arma dei carabinieri ha promosso un incontro che si terrà sabato mattina al centro interparrocchiale di Fidenza (gli orari nella scheda). L'obiettivo sarà, in particolare, non quello di affrontare le tematiche legate al gioco d'azzardo, alle leggi che lo disciplinano e al businnes legato a questo fenomeno, ma piuttosto a capire quale sono i meccanismi che scatetano la ludopatia, come lo si può riconoscere e, soprattutto, a chi ci si può rivolgere per chiedere aiuto.
Ne parleranno medici, avvocati, operatori nell'ambito delle dipendenze, associazioni consumatori e i carabinieri stessi, perchè chi viene coinvolto in questo problema rischia di entrare in contatto con organizzazioni criminali del gioco illegale ma, anche e soprattutto, con quelle dell’usura. L.Soz.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • maricu

    24 Novembre @ 13.59

    Credo che le sale gioco debbano essere chiuse tutte, indistintamente, in periodo di crisi siamo tutti tentati di sfidare la fortuna e vedere se ci sorriderà..... a sorridere è lo Stato che si intasca un sacco di soldi! Se poi pensiamo al disagio sociale che ne deriva e ai soldi che poi si devono spendere per ristabilire l'equilibrio nelle persone che diventano depresse e violente direi che non ci sono punti a favore per tenerle aperte!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Smartphone: da nemici ad alleati in classe

HI-TECH

Smartphone in classe: nemici o alleati?

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Code anche in Autocisa

CARABINIERI

Operazione antidroga: arrestato tunisino sfuggito all'arresto in giugno

Il 30enne, residente a Parma, è stato fermato al porto di Genova, al suo rientro dalla Tunisia

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

1commento

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

1commento

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

2commenti

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

MONTE SERRA

Incendio nel Pisano: 700 sfollati, in azione i Canadair. "Scenario apocalittico" Foto

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

SPORT

CALCIO

Doping: Giuseppe Rossi a processo, chiesto un anno di stop

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel