19°

29°

fidenza

Antonio e Lilia: «Siamo vivi per miracolo»

Primo incontro in ospedale 25 giorni dopo il terribile incidente di Parola. Dopo avere lottato tra la vita e la morte deleo e la donati si sono potuti riabbracciare

Antonio e Lilia: «Siamo vivi per miracolo»
Ricevi gratis le news
1

Si sono rivisti dopo venticinque giorni: un incontro di intensa commozione, tra le lacrime. Il carabiniere fidentino Antonio Deleo, 52 anni e la moglie Lilia Donati, erano rimasti gravemente feriti nel pauroso incidente stradale del primo novembre scorso, a Parola, insieme al figlio Daniel, diciottenne, dimesso dal Maggiore una settimana fa. Nello stesso incidente avevano perso la vita tre giovani nordafricani.
Deleo che si trovava in Rianimazione al Maggiore a Parma, dove è stato sottoposto a due interventi chirurgici, è stato trasferito all’ospedale di Vaio, dove si trova ricoverato in Medicina d’urgenza, in attesa di essere portato in Ortopedia, dove sarà sottoposto a un terzo intervento chirurgico a una gamba. E ha potuto rivedere la moglie, che dal reparto di Rianimazione di Vaio, dove ha lottato fra la vita e la morte, è stata trasferita in Neurologia.
Antonio e Lilia, quando si sono rivisti, hanno pianto di gioia: un pianto liberatorio, dopo che i due, erano stati a lungo in pericolo di vita. Adesso stanno meglio e si stanno riprendendo, anche se il percorso per la completa guarigione sarà ancora lungo. Accanto al letto dei genitori, il primogenito Ivan, che si divide fra la casa, dove c’è il fratello Daniel, ormai in via di guarigione e fra i due reparti di Vaio.
«Siamo vivi per miracolo - ha sussurrato Antonio Deleo - e ora siamo felici di essere tutti ancora qui. E’ stato come se fosse una rinascita. Io non ho ancora finito perché devo essere operato di nuovo, ma tutto sommato sto abbastanza bene. Ho rivisto mia moglie e so anche che Daniel è a casa e sta bene. Dobbiamo tutti ringraziare la Madonna, se siamo ancora qui. Dello schianto non ricordo nulla, solo qualche flash del dopo incidente. Abbiamo ricevuto tante manifestazioni di affetto e ringraziamo tutte le persone che ci sono state vicine. Ringraziamo anche tutti i medici e gli infermieri che ci hanno seguito».
Anche Lilia, dal suo letto in Neurologia, sorride, scherza e parla continuamente. «Devo rifarmi dei giorni in cui sono dovuta stare zitta per forza - ha scherzato Lilia - e adesso finalmente posso sfogarmi. Sono felice di avere rivisto Antonio e adesso ce l’ho qui, anche se è in un altro reparto. Per quanto riguarda il terribile schianto abbiamo saputo che tre giovani purtroppo hanno perso la vita...ma io ricordo poco niente, solo che sferravo pugni al finestrino e alla portiera perché volevo uscire dalla macchina che si era schiantata contro un albero. Poi devo essere collassata e mi sono risvegliata dopo giorni in Rianimazione».
Adesso la famiglia forse potrà riunirsi a Natale. «Ma io spero vivamente anche prima - ha scherzato Lilia - perchè il 19 dicembre dobbiamo festeggiare il nostro ventiseiesimo anniversario di matrimonio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gianluca

    28 Novembre @ 20.28

    Parlare di miracolo quando ci sono tre morti mi sembra indelicato.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Prime nozze gay all'ombra della corte di Elisabetta

GRAN BRETAGNA

Prime nozze gay all'ombra della corte di Elisabetta

Bimba batterista

giappone

La bimba che suona i Led Zeppelin (Bonham) è impressionante Video

Festival della parola: tre giorni alla Corale Verdi in ricordo di Luigi Tenco

12 tg parma

Festival della parola: tre giorni alla Corale Verdi in ricordo di Luigi Tenco Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani ultimo giorno per Imu e Tasi miniguida

FISCO

Ci siamo: ultimo giorno per Imu e Tasi miniguida

Lealtrenotizie

rapine

CARABINIERI

Rapinarono un connazionale a Soragna: arrestati quattro indiani

I quattro uomini sono ai domiciliari e vivono a Soragna, Busseto, Guastalla (Reggio Emilia) e Castellucchio (Mantova)

PARMA

Cristopher Delbono è stato trovato a San Prospero: ora è in ospedale

1commento

CARABINIERI

Furti sulle auto in sosta: arrestato un 23enne a Collecchio

Lutto

Addio a Ficini, storico pasticciere di via Bixio

ANIMALI

Conigli abbandonati in varie zone della città, è allarme

5commenti

Sicurezza

Polizia municipale, più interventi ma organico ridotto

TRADIZIONE

«Rozäda äd San Zvàn», non solo tortelli

Lutto

Valtaro e Valceno piangono monsignor Groppi

FIFA18

Si cerca il «videogiocatore» crociato

1commento

Accoglienza

Parma, dal 2015 274 migranti liberate dalla tratta

SOS ANIMALI

Frisky è scomparso a Calicella di Langhirano Foto

vigili del fuoco

Tragedia sfiorata in Pilotta, cade un mattone dal tetto sul marciapiede

1commento

GAZZAREPORTER

Divani e reti abbandonate tra via Gazzola e borgo del Naviglio Foto

12 tg parma

Il raduno provinciale degli alpini a Noceto Video

serie a

Parmamercato: Viviano verso la firma. Tutte le trattative - Video

massese

Guarda che sorpasso folle sulla tangenziale di Langhirano

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La magia di una vita (vera) al tempo dei social

di Michele Brambilla

ECONOMIA

Quota 100? Come cambiano le pensioni. L'inserto del lunedì

ITALIA/MONDO

NAPOLI

Tragedia al porto: auto cade dal traghetto e schiaccia due persone

CARABINIERI

Incidente mortale con l'ascensore in casa: anziano decapitato nel Cremonese

SPORT

Calciomercato

Juve, occhi puntati su Lewandowski

BRESCIA

Striscione offensivo di Forza Nuova contro Mario Balotelli

SOCIETA'

IL CASO

Pesce allevato o pescato? Stesso gusto, prezzo molto diverso, eppure...

1commento

LA PEPPA

La ricetta Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

MOTORI

Elettrica

Silenzio, arriva Jaguar i-Pace: il Suv a zero emissioni

PROVA SU STRADA

Peugeot 3008 1.6 BlueHDi, al volante del Suv del Leone

2commenti