19°

32°

la storia

Ade, il principe arrivato a Fidenza dalla Nigeria

 Il principe Ade, un re nel progettare i grandi impianti
Ricevi gratis le news
0

 

C’era una volta un principe… Capiamoci fin da subito: non è quello azzurro delle favole convenzionali, niente cavallo bianco e neanche una lucente spada nel fodero. Il nonno del 32enne nigeriano Adeyinka Oki Adefioye (il principe protagonista di questa storia) però era davvero il re di Ife, una città nigeriana e terra di riferimento della tribù Yoruba. Il papà di Ade (il soprannome degli amici) era invece il primo figlio della prima moglie, dunque il primo nella linea di successione. «Per evitare una guerra dinastica rinunciò però a tutto e si trasferì a Lagos, dove sono nato – spiega Ade -. Non ci sarebbe stata una guerra in senso stretto, con uno spargimento di sangue, ma tutti i miei 17 zii avrebbero fatto ricorso alla macumba, una sorta di maledizione, che da noi viene presa molto seriamente». Del suo stato regale, Adevinka conserva solo il titolo di «Adefioye», che nella lingua della sua tribù significa «ti nomino re tramite una corona». Suo padre si è poi trasferito in Italia e Ade lo raggiunge a Fidenza quando ha già 15 anni, iniziando subito a studiare all’Itis Berenini: «Non sapevo una parola di italiano ma sono riuscito a non farmi bocciare - racconta -. Da dove vengo la scuola è un lusso per pochi e non esiste la scusa della lingua, lo studio deve essere al primo posto».

Riesce a diplomarsi con un'ottima votazione di 84/100, quindi, tramite un colloquio accede a un corso regionale per diventare disegnatore tecnico e nel frattempo, per 600 euro al mese, lavora in un’officina della zona. A testa bassa il principe si fa strada, diventa responsabile nella progettazione di impianti gpl e metano e viaggia per il mondo.

«I clienti non si aspettano mai di trovarsi davanti una persona di colore. Solo le mie competenze riuscivano a abbattere il muro dei pregiudizi», ricorda. Nel 2013, rimanendo nello stesso campo, sceglie di diventare libero professionista, e, tramite contatti in Nigeria procura lavoro a diverse aziende italiane per centinaia di migliaia di euro. Quando una delegazione israeliana (su iniziativa dell’Ufficio del Primo Ministro e del Ministero dei Trasporti) arriva in Italia, viene scelto come consulente esterno da un’importante azienda multinazionale, per illustrare i rischi e i benefici nell’impiego del gas naturale.

Oltre al lavoro trova anche il tempo per tanto altro: suona percussioni e canta in due orchestre della provincia, può vantare anche un paio di comparsate televisive, è stato insegnante di ballo hip-pop a Salso e quest’anno militerà in C2 di calcio a 5 nel piacentino.

La sua «più grande conquista nella vita» è però la sua compagna portoghese Debora, dalla quale ha avuto due figlie: Rachael e Angel. «Ci siamo conosciuti in discoteca a Piacenza mi ha agganciato lei – scherza Ade – all’inizio non è stato facile: ci parlavamo in italiano, inglese e portoghese ma siamo rimasti sempre insieme».

Inutile chiedergli se si sente italiano: «Io sono fidentino. Qui vivo con la mia famiglia e ho gli amici. L’Italia ha opportunità per tutti per questo non sopporto di vedere certi africani che chiedono l’elemosina ai supermercati, devono adeguarsi a fare tutto e integrarsi. Io non sono mai rimasto senza lavoro». Il 32enne non si è scordato da dove viene e almeno una volta all’anno passa a trovare i suoi parenti rimasti in Nigeria: «Li riabbraccio e cerco di aiutare loro e anche persone che non ho mai visto con denaro o vestiti perché mi rendo conto di quanto sono stato fortunato».

A volte la piccola Rachael protesta: «Voglio avere la pelle chiara papà!» ma Ade ha subito la risposta pronta: «E loro la vorrebbero come la tua, non vedi che d’estate vanno ad abbronzarsi in piscina?». Ade sarà anche un principe senza corona, palazzo o servitori ma il suo cuore sembra proprio quello di un re.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bohemian Rhapsody: ecco le prime scene del film sui Queen

CINEMA

Bohemian Rhapsody: ecco le prime scene del film sui Queen Video

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia

PGN

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

Paura per un uomo armato di coltello

Viale Duca Alessandro

Paura per un uomo armato di coltello

Denunciato

Il commesso ruba nel proprio negozio

MUSICA

Il concerto di Mannarino a Fontanellato: ecco chi c'era Foto

GUERRA DELL'ONU AL PARMIGIANO

Beltrami: «Grave errore demonizzarlo»

1commento

INCENERITORE

Al coro dei «no» si unisce Franco Maria Ricci

Berceto

Sciacalli a Valbona, rubate le pietre del «Castello»

Parma calcio

Carra: «Siamo ottimisti e il mercato procede ma che danno d'immagine per noi»

Università

Reggio, ritardi al test di Psicologia

Enpa

Gatti, è allarme randagismo

Il caso

Sale e grassi: l'Onu dichiara "guerra" al Parmigiano. Poi la marcia indietro: "Solo una dichiarazione politica"

24commenti

parma

Portata con l'inganno in Italia e costretta a prostituirsi: minorenne salvata dai vigili

2commenti

12 tg parma

Migranti, la nuova mappa dell'accoglienza Video

anteprima gazzetta

Parma e caso sms, il verdetto potrebbe arrivare venerdì Video

CALCIO

L'amministratore delegato del Parma Luca Carra: "Siamo fiduciosi e lavoriamo per la serie A" Video

Ecco l'intervista del 12 Tg Parma

Processo sms

La Procura picchia duro

15commenti

12Tg Parma

Ozono estivo, a Parma già 29 sforamenti Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

4commenti

CHICHIBIO

"Trattoria della pieve", la tradizione e i sapori del paese

di Chichibio

ITALIA/MONDO

MILANO

Kabobo in carcere lavora e studia l'italiano

PIACENZA

Cade da cavallo e batte la testa, grave un 72enne. Ricoverato al Maggiore

SPORT

ciclismo

Tour: Thomas vince l'11ª tappa ed è la nuova maglia gialla

EDITORIALE

Va in scena «Il processo» di Kafka

SOCIETA'

curiosità

Spopola sul web il primo robot in cerca di un'anima

VERONA

Grave tamponamento in A4: ferite due donne, indagato l'attore Marco Paolini

MOTORI

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani