13°

FONTEVIVO

Il sindaco: «Non aprite la porta ai falsi dipendenti comunali»

Il sindaco: «Non aprite la porta ai falsi dipendenti comunali»
Ricevi gratis le news
0

Allarme truffe a Fontevivo. A mettere in allerta i cittadini è stato il sindaco Tommaso Fiazza che, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni, ieri ha deciso di utilizzare i social network per invitare i suoi tanti contatti ad avvisare i famigliari e i vicini di casa.

«Sta girando un’auto con a bordo due persone che si spacciano per dipendenti comunali con l’intento di entrare nelle case. Non aprite assolutamente e segnalate subito alle forze dell’ordine» è stato il monito del primo cittadino. Una truffa, che insieme a quella dei tecnici del gas, sembra essere tornata in auge, con gente senza scrupoli pronta ad abbindolare perlopiù persone anziane che vivono sole utilizzando subdoli sistemi.

A Fontevivo, come sottolineato da Fiazza, due persone sono state notate aggirarsi nel pomeriggio tra le vie della frazione di Case Rosi, ma l’auto con cui erano arrivate nella frazione era stata parcheggiata troppo lontano perchè chi ha segnalato la presenza sospetta riuscisse a leggerne la targa. Qualche notizia in più potrebbe arrivare dalle telecamere di videosorveglianza posizionate sull’unica via di accesso al centro abitato. le stanno controllando gli agenti della Polizia Locale che, guidati dal comandante Andrea Volpi, hanno cercato i due nella zona, purtroppo senza successo.

Martedì scorso però un colpo è riuscito, vittime due anziani di Pontetaro a cui sono stati rubati i gioielli, nonostante la presenza in casa della badante. La settimana prima della visita dei truffatori erano stati fatti in casa lavori di manutenzione, fatto che ha contribuito a rendere più credibile il racconto dei balordi, arrivati vestiti con pettorina gialla, carpetta, due borse di attrezzi e casco da cantiere.

«Nessun tecnico del Comune sta effettuando sopralluoghi, e nessuna procedura dei nostri uffici prevede visite a domicilio senza che vi sia stata prima una comunicazione del Comune - spiega Fiazza - Anche per quanto riguarda i presunti tecnici delle aziende che gestiscono i servizi, nessuno ha la necessità di entrare nelle abitazioni se non contattati dagli utenti».

In riferimento alla scusa, spesso usata dai truffatori, di presunti pericoli nelle case, «il sindaco è il primo responsabile della salute pubblica. Se fosse vero, sarebbe stata mia premura arrivare con i tecnici e con gli uomini della nostra Municipale» dice Fiazza. Che stila un elenco dei comportamenti da tenere: «Tenere occhi e orecchie ben aperti, non aprire le porte agli sconosciuti nemmeno se si presentano come mandati dal Comune, avvisare tutte le persone anziane di questa nuova modalità di truffa».

Come hanno ricordato più volte gli uomini delle forze dell’ordine durante gli incontri di prevenzione che vengono periodicamente organizzati sul territorio, l’importante, in questi casi, è non far entrare nessuno in casa, cercare di osservare bene chi si presenta alla porta e, possibilmente, annotare il numero di targa del mezzo su cui si muove. Quindi chiamare le forze dell'ordine e riferire quanti più dettagli possibile in modo da agevolare il lavoro di ricerca e di identificazione dei potenziali truffatori. «Anche a costo di sembrare maleducati, meglio chiudere la porta e telefonare immediatamente al 112».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Miss Mondo viene dal Messico

Vanessa Ponce de Leon

Bellezza

Miss Mondo viene dal Messico

torrechiara

la magia

Torrechiara, ore 7.56: c'era una volta un castello di nebbia, di vento e di sole Video

Scuola del Teatro Musicale – Tribute to Bohemian Rhapsody (Queen)

BOHEMIAN RHAPSODY

Omaggio ai Queen: Brian May fa i complimenti ai ragazzi di Novara

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

velluto

VELLUTO ROSSO

Un weekend a teatro tra comicità e danza: da Feydeau allo Schiaccianoci

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Luci a led, fioccano le lamentele

ILLUMINAZIONE

Luci a led, fioccano le lamentele

Tragedia di Ancona

«Così controlliamo le discoteche di Parma»

Serie A

Solo un punto per il Parma

Intervista

Mario Biondi: «Un concerto a Parma mi emoziona sempre»

Fidenza

Acqua pubblica, presto due nuove fontane

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

LUTTO

Don Dino Cardinali, l'umiltà al servizio della Chiesa

FORNOVO

Oggi l'addio a Sara, volontaria per missione

CARIGNANO

Nuova vita per l'ex asilo

serie A

I crociati non riescono ad affondare il Chievo in 10: al Tardini finisce 1-1 Foto Classifica

1commento

AGGRESSIONE

Giovanni, il fisarmonicista di strada, preso a pugni sotto casa

4commenti

anteprima gazzetta

Strade al buio: monta la protesta in città. La mappa delle criticità Video

2commenti

nella notte

Danneggia le auto fuori da una discoteca: 23enne denunciato

1commento

Noceto

Visoni «liberati». «Non cercate di catturarli, non sono gattini»

4commenti

Iniziativa record

Gli ultimi anolini solidali "fulminati" in dieci minuti: 130mila venduti in due giorni

Tizzano

Addio a Fattori, ruspista di Musiara morto a 55 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La lezione di Parma a un Paese sfiduciato

di Michele Brambilla

EDITORIALE

I presepi a scuola non escludono nessuno

di Paolo Emilio Pacciani

4commenti

ITALIA/MONDO

ancona

Sei morti in discoteca: identificato il minore che ha spruzzato lo spray. Minacce al gestore

Catania

Coppia e due figli trovati morti: forse omicidio-suicidio

SPORT

il commento

Grossi: "Parma deluso ma il punto conquistato muove la classifica" Video

serie a

D'Aversa: "Possiamo recriminare: meritavamo di vincere" Video

SOCIETA'

roma

Ubriaco scende con l'auto la scalinata di Trinità dei Monti: denunciato

Roma

"Spelacchio is back". Acceso l'albero di Natale parlante della Capitale

MOTORI

SUV

Seat, l'anno del «Triplete»: fate largo a Tarraco

ANTEPRIMA

Gladiator: il nuovo pick-up di Jeep