20°

FORMULA 1

La Ferrari è più forte. Ma qualcosa non ha funzionato...

La Ferrari è più forte. Ma qualcosa non ha funzionato...
Ricevi gratis le news
2

Capire le gomme. Ma capire anche Vettel e cosa gli passa per la testa. In Azerbaijan la comprensione degli pneumatici Pirelli non è stata cosa facile. Lo dimostra il fatto che verso il 40 giro Bottas con le supersoft ormai sulle tele fosse più veloce di Vettel con le soft nuove appena messe. Qualcosa non quadra, a meno che le gomme non vengano colorate a caso tanto per fare numero (ovviamente è una battuta e quindi da escludere in realtà).

Ma proprio su questa comprensione del comportamento delle coperture si basa la sconfitta della Ferrari, che fra prove e tre quarti di gara ha dominato la corsa. Come dire che in questa fase del mondiale, la rossa ha la miglior monoposto del lotto. Ma se su tre pole in quattro gare si è portati a casa solo due vittorie, di cui una in Australia sfruttando la safety car che ha penalizzato la Mercedes e nelle altre tre ha rischiato di perdere (Cina e Baku) e una l'ha vinta (Bahrain) forse è il caso di porsi qualche domanda su cosa non ha funzionato.

Analizzando a freddo la corsa si può dire che dal punto di vista tecnico la SF71H ha reagito al meglio, è la monoposto migliore, si adatta a tutte le piste e in qualifica vola. I numeri sono lì e non si discutono. In prova c'è stato l'errore di Raikkonen, che è partito sesto mentre poteva essere in pole. In gara c'è stato l'errore di Vettel alla ripartenza dopo l'ultima safety car. Ha tentato un sorpasso a ruote bloccate su Bottas che lo ha portato largo alla prima curva, col risultato che è stato superato di colpo da Hamilton e Raikkonen con Perez che ci è riuscito poco dopo. Tre posizioni in un colpo. Sembra quasi la fotocopia della Cina quando persa la testa della gara, è finito nel girone infernale fino ad essere tamponato da Verstappen.

Ergo, quando c'è da stare in testa, a gomme fredde e pista libera, uno come Vettel è imbattibile. Non ce ne è per nessuno. Quando deve inseguire e inventarsi qualcosa, anche con macchina superiore, finisce nei casini. I numeri sono lì a dimostrarlo, quindi non è una critica a priori ma l'esame della situazione delle ultime gare. Un peccato perché Sebastian sa che può contare su una gran macchina e una gran squadra che però non riesce a concretizzare il risultato pieno.

E stavolta è stato il rivale numero uno per il titolo, Hamilton, a vincere. Grazie alla sfortuna di Bottas (ma quel detrito possibile che non lo avesse visto in pieno rettilineo ed è stato l'unico a passarci sopra?) e grazie al fatto che Lewis è uno che non molla mai e non sai mai cosa aspettarti. In quanto a Raikkonen, dopo il botto alla seconda curva con Ocon, la sosta ai box e la ripartenza, ha saputo poi gestire le fasi difficili della corsa, ma senza il casino delle Red Bull e un Sainz che andava a corrente alternata e l'errore di Hulkenberg con l'altra Renault, non sarebbe andato oltre il sesto posto. Quello di partenza. E torniamo all'errore delle qualifiche, quando avrebbe potuto partire in prima fila e la corsa avere un'altra storia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    30 Aprile @ 15.39

    Giorgio R.

    Vogliamo parlare del recidivo Verstappen che come Marquez fa quello che ne ha voglia e rovina le corse facendo incidenti danneggiando tutti con Safety car ecc. o nel caso di Marquez in una sola gara fa tre errori uguali .....Stanno rovinando dopo il calcio anche mtgp e f1 Non si può proprio più guardare nulla!

    Rispondi

  • Pier Luigi

    30 Aprile @ 07.52

    Qualcosa non ha funzionato?! Si il c..o, o la furbizia? Certo che se corrono da soli. ..............

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Smartphone: da nemici ad alleati in classe

HI-TECH

Smartphone in classe: nemici o alleati?

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

1commento

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Disagi anche in autostrada

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

1commento

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

2commenti

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

1commento

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno