-2°

15°

FORMULA 1

La pole? Merito di Hamilton più che della Mercedes

L'inglese straordinario in qualifica sotto l'acqua. Il "nonno" Raikkonen sa anche dire la sua. Ma in gara sarà un'altra musica

Hamilton? Semplicemente il più forte
Ricevi gratis le news
0

Non era uno scroscio di pioggia quello caduto intensamente in pista. Era una livella capace di dare a chi ha talento e togliere a chi ha la macchina. Il risultato delle qualifiche si può riassumere così, perché vedere Lewis Hamilton davanti a Bottas che a parità di macchina si becca 3 decimi, per non parlare di Raikkonen con la Ferrari a mezzo secondo e Vettel ancora più lontano, è il sintomo di come in condizioni difficili sia ancora l'uomo a contare.

Poi in gara la superiorità della Ferrari verrà fuori, magari fin dalla prima curva, ma con la pioggia Lewis Hamilton aveva l'occasione per mostrare ancora una volta il suo talento. La sua capacità di galleggiare, di inventarsi traiettorie e stare in lotta col mezzo e l'asfalto sbagliando meno degli altri, facendo meglio degli altri. La pioggia come livella delle prestazioni, lui l'adora, altri la maledicono. Vettel, ad esempio, che nel primo stint si è presto 2 secondi da Hamilton, riuscendo poi a ridurre il distacco attorno ai 6 decimi. Era il segnale di come l'inglese, animale da velocità, avesse subito capito i limiti suoi e della macchina, mentre Sebastian li ha scoperti giro dopo giro.

Due atteggiamenti diversi di correre, di affrontare le avversità. E in mezzo Raikkonen, il "nonno", il "bollito", il pensionato. Quello che non dovrebbe esserci e invece, fra testacoda e sbandate, ti porta la rossa al terzo posto, a un soffio dalla prima fila e davanti al compagno di squadra. Lui non ha nulla da perdere, per questo spinge. E quando lo vedi guidare, con le mani che sul volante si muovono appena, capisci che ha ancora margine, che la sua Ferrari può molto di più e che al momento buono servirà.

Questo in qualifica, con la pioggia che ha esaltato piloti normalmente nelle retrovie come Sainz, quinto, davanti a Gasly e poi un Verstappen settimo (Ricciardo peggio ancora, 13 e fuori in Q2) in crisi con le gomme che non andavano in temperatura. Poi la gara sarà altra cosa. La Ferrari è messa meglio, ottimo assetto, motore eccezionale, specie nella parte elettrica, gestione ottimale delle gomme, mentre il pregio (sul bagnato) della Mercedes, ovvero riscaldare le coperture, in gara diventa un handicap perché dietro si surriscaldano e perdono aderenza. Se non interviene Giove pluvio per Hamilton la pole del sabato rischia di essere la sola soddisfazione del weekend.

A parziale giustificazione del quarto posto di Vettel c'è da dire che dopo aver sprecato il GP di Germania, uscendo di pista sull'umido, Sebastian ha voluto conservarsi del margine, evitando di sbagliare ancora, cosa che dopo la corsa tedesca, lo avrebbe messo ancora sul banco degli imputati, per cui si può comprendere la sua cautela anche se ha capito che in quelle condizioni, contro Hamilton, c'era poco da fare per cui inutile arrampicarsi sugli specchi col rischio di sbagliare. E farsi processare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La paranza dei bambini miglior sceneggiatura a Berlino

festival del cinema

La paranza dei bambini miglior sceneggiatura a Berlino

Celebrety

Ontario

Paura per Jennifer Aniston e Courteney Cox: atterraggio d'emergenza Video

Zalone, nuovo film Tolo Tolo esce 25 dicembre

cinema

Checco Zalone, il nuovo film "Tolo Tolo" esce il 25 dicembre

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Smartphone. Occhi puntati sui i nuovi Samsung. In arrivo il modello del decennale: ecco le tappe dell’evoluzione dei Galaxy s

HI-TECH

Smartphone: occhi puntati sui nuovi Samsung

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Ancora un secondo tempo "fatale", Pavoletti affonda i crociati: Cagliari-Parma 2-1

serie a

Ancora un secondo tempo "fatale", Pavoletti affonda i crociati: Cagliari-Parma 2-1

Finito il match, dai i voti ai crociati con il pagellone - Vota

5commenti

Cagliari-Parma

"Difesa, qualcosa da riguardare, Gervinho oggi un uomo in meno" Videocommento di Paolo Grossi

1commento

incidente

Scontro frontale a Fornovo: un ferito grave al Maggiore

Tardini

L'ultrà granata arrestato? E' un praticante avvocato

6commenti

guardia di finanza

"Prelievi" dai conti condominiali: sequestrati 40mila euro a un amministratore infedele

3commenti

fiere

I ricordi parmigiani della leggenda Felice Gimondi all'Outdoor Fest Video

carabinieri

Cani anti-droga tra il Parco Ducale e San Leonardo: tre pusher denunciati

VIABILITA'

A1, incidente tra il casello di Parma e il Bivio A1/A15 Tempo reale

anticiclone

Meteo, è anticipo di primavera. Temperature sopra la media

Strada Mercati

L'Ifoa del mirino dei ladri

weekend

Sciate,  castelli "d'amore" e... romanzi rosa: l'agenda del sabato

solignano

Sorpresi mentre depositano rifiuti lungo la strada: scatta la multa

1commento

I NUOVI ITALIANI

Generazione Mahmood: figli di genitori stranieri e italiani più che mai

2commenti

SERIE A

Qualche cerotto per il Parma

LUTTO

E' morta Rosaria Raffa, «Sara» creativa e gentile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

CALCIO

Il pagellone di Cagliari - Parma: votate

EDITORIALE

Il libro di Renzi. Tante critiche e tanta voglia di ritornare

di Domenico Cacopardo

ITALIA/MONDO

Vino

E' morto Gianfranco Soldera, il re eretico del Brunello

padova

Si uccide dopo una lite con moglie: la pistola era della donna

SPORT

baseball

E' morto Rino Zangheri, mitico patron del Rimini Baseball

a viadana

Zebre (nuovamente) sconfitte dai campioni d'Europa del Leinster 40-24

SOCIETA'

Stati Uniti

Addio a Lee Radziwill, la sorella minore di Jackie Kennnedy

Ucraina

Venti strumenti in uno: il pianoforte diventa un'orchestra Video

MOTORI

moto

Guzzi Fast Endurance, l’aquila torna in pista

SERIE SPECIALE

Jeep Renegade S, porte aperte nel weekend