16°

29°

Fotografia

Ivano Bolondi rivela i mille volti della Cina: "Un discorso di emozioni e sensazioni"

Ivano Bolondi rivela i mille volti della Cina: "Un discorso di emozioni e sensazioni"
Ricevi gratis le news
2

di Andrea Violi

Le statue dell'esercito di terracotta e un gigantesco Buddha scavato in una montagna. Il lavoro dei contadini cinesi nei campi, con pochi attrezzi e molta fatica. Le moderne vetrine e le luci scintillanti delle città, simbolo di una crescita fortissima, veloce e tumultuosa. La Cina ha tanti volti e Ivano Bolondi li racconta con le sue fotografie.
Ivano Bolondi, montecchiese maestro della fotografia, è stato 6 volte in Cina fra il 2007 e il 2011 (di cui due volte all'Expo di Shanghai). Ogni volta ha viaggiato, con l'aiuto di guide locali, andando alla scoperta di aspetti sempre diversi. Dalle città più grandi, per certi aspetti simili a quelle occidentali, fino alle remote zone rurali, dai luoghi turistici ai singoli villaggi, Bolondi ha immortalato la Cina d'oggi. Anzi, se così si può dire, le tante “Cine” racchiuse nei confini del Paese. Tanto che il libro che ne scaturisce si intitola «Quale Cina?» (T&M Associati editore, 230 pagine).
Bolondi ha presentato alcuni audiovisivi con i suoi scatti sulla Cina a Montecchio, a Palazzo Vicedomini-Cavezzi. All'incontro ha partecipato anche Roberto Coisson, docente di Fisica all'Università di Parma e per quattro anni, fra il 2004 e il 2008, consigliere scientifico dell'ambasciata d'Italia a Pechino. Dopo la proiezione delle immagini, Coisson ha condotto una conversazione con il pubblico sul tema della cultura confuciana. La seconda tappa del ciclo «Orizzonti cinesi» è stata organizzata dall'associazione “La Sorgiva” di Montecchio.

Poco prima dell'incontro, in una sala gremita a palazzo Vicedomini-Cavezzi, Ivano Bolondi e Roberto Coisson hanno risposto alle domande di Gazzettadiparma.it. Bolondi rivela che cosa l'ha colpito di più nei suoi viaggi in Cina (ascolta l'intervista), mentre Coisson spiega in modo sintetico come la Cina sia un Paese con una crescita diseguale, per certi aspetti più vicino all'Occidente di quanto sembri e a volte visto attraverso il filtro di pregiudizi, da parte nostra (ascolta l'intervista a Coisson).

Bolondi ci tiene anche a condividere le sue impressioni su «Quale Cina?» attraverso alcune riflessioni messe per iscritto: «Mi sono avvicinato a questo mondo in punta di piedi, con umiltà e rispetto per comprendere certi modi di vivere e assaporare la poesia di una civiltà millenaria e di un paese che affascina, impressiona, incuriosisce e seduce chi decide di conoscerlo più da vicino. La vecchia Cina dei romanzi e della celluloide non è scomparsa e l'armonia, caratteristica innata nel mondo cinese, è presente nel quotidiano, intessuto di saggezza e cultura popolare.
Il mio è un discorso di emozioni e sensazioni e tiene uniti i vari capitoli con immagini che tentano di rappresentare l'uomo ideale in armonia con la natura, nel primo capitolo; nel secondo la spiritualità fra incensi e templi e nel terzo la modernità, rappresentata da vari simboli globali. All'inizio alcuni simboli del passato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • andrea

    16 Gennaio @ 18.19

    continuiamo pure a leccare questa gente che ci sta rovinando...

    Rispondi

  • Paolo

    12 Gennaio @ 22.40

    Foto bellissime, complimenti!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

11commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

LONDRA

Davanti a Buckingham Palace con un taser, arrestato

SPORT

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

SOCIETA'

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street