16°

29°

Fotografia

Le foto di Capatti in mostra a Milano per il PhotoFestival

Le foto di Capatti in mostra a Milano per il PhotoFestival
Ricevi gratis le news
0

«Sarajevo, memoria e futuro: la speranza dei giovani». E' il titolo della mostra del fotografo parmigiano Sandro Capatti, collaboratore della Gazzetta di Parma, che sarà inaugurata venerdì pomeriggio alle 17,30 a Milano. La mostra che si svolge al Cilab al Loft vetreria in viale Toscana 13, rientra nell'ambito del PhotoFestival Milano 2013. Gli scatti saranno visibili sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14,30 alle 19 e dal lunedì 8 al 12 aprile dalle 17 alle 19. Dal 13 fino al 30 aprile sarà invece visibile solo su appuntamento.

LA PRESENTAZIONE DELL'AUTORE. Il 5 aprile 1992, a Sarajevo ebbe inizio l’assedio più lungo della storia bellica moderna.
Sono trascorsi vent’anni e commuoventi commemorazioni, come un risveglio di primavera, si susseguono lungo una sottile “linea rossa” per non dimenticare. Passano le celebrazioni, il ricordo, l’omaggio ai caduti ma camminando per le vie di Sarajevo, tra la sua gente, le sue case, le sue pietre resta la testimonianza di una ferita ancora aperta che sanguina.
Kosevo, con la sua immensa distesa di lapidi bianche, tombe a forma di stele l’una in fila all’altra.
Nell’ala del cimitero del leone, Lav Grobdje, la tomba di due ragazzi bosniaci. Lui serbo, Bosko, e lei musulmana, Almira, uccisi mentre cercavano di fuggire da una città in cui non poterono mai amarsi. Sono Romeo e Giulietta della Bosnia, sepolti insie-me, sotto una lapide a forma di due cuori, racchiusi uno nell’altro.
Lungo la ferrovia abbandonata di Gradacac ancora si scaglia irto nel cielo quel che resta di un cannone trasportato dal treno corazzato, fermo e bombardato, senza nessuna destinazione.
Camminare per Sarajevo rapisce. E’ una città dolce e spigolosa, aperta e ostinata, mistica e laica insieme. E’ il luogo degli opposti, in cui le diversità s’incontrano, si fondono e, in armonia, oggi nuovamente convivono.

E’ una città rinata che ha ripreso ad essere il simbolo della città tollerante tra etnie e religioni e che, nonostante sia ancora profondamente traumatizzata dai postumi della guerra, mostra nuovamente il suo carattere cosmopolita, multietnico e multiculturale. E con il suo intenso contrasto di luci ed ombre, tra mille difficoltà e contraddizioni, Sarajevo è una città che oggi è tornata a vivere.
Sandro Capatti
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

6commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street