21°

Libri

Fede cattolica e diversità

«Lettera di un omosessuale alla Chiesa di Roma» di Eduardo Savarese. Presentazione oggi alle 18,30 alla Ubik di via Oberdan

Fede cattolica e diversità
Ricevi gratis le news
0
 

«Lettera di un omosessuale alla Chiesa di Roma» di Eduardo Savarese è un libro insolito, non per l’argomento trattato, il rapporto tra un omosessuale e «gli altri», ma perché c’è un destinatario ben individuato, la Chiesa cattolica, apostolica, romana, entità presente e sfuggente, un tutto e un nulla che, per il vero, non permea più la società italiana nel modo totalizzante di un tempo, ma che, comunque, esprime ancora un potere temporale e spirituale di cui molti, credenti e no, tengono conto. Il singolare approccio di Savarese si fonda sul logos, quello di Eraclito, cioè la ragione, e quello cristiano, cioè «verbum Dei». I termini sembrano equivalenti, ma non lo sono. Declinate nel senso del logos-ragione, le argomentazioni dell’autore sono coerenti, condivisibili, ma, come dire, inani e virtuali. Giacché rimangono ristrette nell’ambito della sua interiorità, dell’interiorità dei suoi simili di «gender» e dell’interiorità di tutti coloro che, pur non essendo omosessuali, hanno attraversato stagioni di isolamento familiare e di ostracismo sociale. Ma non superano il valico dell’universalità, non diventano perciò ragioni di tutti. Almeno per ora, «hic et nunc». Sul lato opposto c’è il logos «verbum Dei»: i suoi contenuti, la sua forza di penetrazione delle coscienze, la sua universalità, sono lì latenti ed effettivi, virtuali e reali, in una sorta di schizofrenico irrisolto bipolarismo presente in una società, l’italiana nella quale convivono le due visioni. Prevalente quella dell’ostracismo per scelta della Chiesa-gerarchia, che, al di là di ogni illusione, è, in senso ontologico, ferma e trattenuta a sé non dal «verbum Dei», ma dall’«hominis voluntas», la volontà dell’uomo gerarchico attraverso il quale questo speciale logos si manifesta. Cioè, attraverso l’interpretazione dell’interprete che ne riceve titolo, appunto, dalla gerarchia. Non intendo, però, dare una sensazione errata: la «Lettera...» di Savarese (presentazione oggi alle 18,30 alla libreria Ubik di via Oberdan con l'autore e Chiara Cacciani) non è un concettoso trattato sull’omosessualità e sui suoi rapporti con la Chiesa. È la palpitante testimonianza di un’omosessualità coniugata e coniuganda con la religiosità cattolica, e quindi, drammaticamente in contraddizione con il mondo cui vorrebbe riferirsi alla ricerca di misericordioso ricetto e consolazione. Una ricerca che riguarda tutti coloro che sentono il bisogno di Dio e che ha spinto Savarese sulla via di Lourdes, in cerca di conferme e ispirazioni. Un libro, questo di Savarese, per molti versi dannunziano, letterario e coinvolgente, con una elevata caratura estetica, identificabile nella capacità di introspezione e di manifestazione-narrazione. «…dopo l’Eucaristia mi sentivo prendere da tentazioni invincibili, sicché mi veniva il dubbio dell’efficacia del Sacramento, quanto meno per quanto riguardava me. Il frate, uno splendido uomo che aspettava in confessionale leggendo libri e cantava la messa con voce tenorile purissima, mi rassicurò che la caduta perpetua è la realtà dell’umano… Dio non vuole la prostrazione interiore…».

Niente di strano, naturalmente, solo l’espressione rituale della «storica saggezza» ecclesiastica che concede il perdono sapendo di doverlo rapidamente reiterare. È anche questo il Dio cristiano dell’amore cristiano. E il riconoscimento dell’amore omosessuale come uno degli amori di Dio, rimane là nella penna e nella mente di Savarese, non riuscendo, per ora, a scalfire la solida volontà della Chiesa, ancorché di Francesco. Dunque, accogliamo con intellettuale condivisione, la «Lettera…» di Eduardo Savarese. Cogliamone il valore loico e morale, la passione civile e religiosa, il senso di giustizia mondano e spirituale, e collochiamola, però, non tanto e non solo tra i libri di denuncia etico-sociale, quanto tra le «Opere di Misericordia» come una tela narrativa ed espressiva simile, per certi versi, al dannunziano «Il peccato di maggio … pe’l bosco andavamo …», un '900 sensuale e illimitato, rispetto al quale i lacci e i lacciuoli della Chiesa romana rimangono manifestazioni potenziali, incapaci di incidere sul tessuto umano. E questa non è una sottovalutazione del tormento dell’autore, ma una sua storicizzazione, come storicizzano sempre le grandi ed efficaci narrazioni. La metastoria del nostro tempo particulare, cioè italiano, sarà letta anche attraverso questo testo di Savarese, celebrale e passionale. Non rimarrà negli scaffali d’una libreria, ma nella coscienza del lettore.

Lettera di un omosessuale alla Chiesa di Roma

di Eduardo Savarese

E/O, pag. 144, euro 9,50

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Charlize Theron

Charlize Theron

usa

Charlize Theron confessa, mio figlio Jackson e' una bambina

Corona: giudici, per lui carcere soluzione adeguata

gossip

Corona, i giudici: "Per lui il carcere è la soluzione adeguata"

Virginia Saba, sexy  foto inedite della fidanzata di Di Maio

GOSSIP

Virginia Saba, sexy foto inedite della fidanzata di Di Maio

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

IL DISCO

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Polizia municipale: ecco il nuovo comandante. «Così dirigerò Parma»

L'INTERVISTA

Polizia municipale: ecco il nuovo comandante. «Così dirigerò Parma»

WEEKEND

Castelli, musica, escursioni. L'agenda del sabato

ELEZIONI

Parlamento europeo, tutti i candidati che si sfideranno il 26 maggio

BORGOTARO

Addio a Joe, il re della pizza

Inchiesta

Aree cani: le regole dividono i proprietari

Traversetolo

Multe fino a 500 euro a chi non cura il verde privato

SPETTACOLI

Mike Lennon, il principe dell'asian rap viene da Parma

COLLECCHIO

Un altro capriolo investito, è polemica

PUGILATO

Carafa, un campione italiano venuto dal Salento

TRAFFICO

Nuovo pass elettronico per l’accesso e la sosta in centro storico

Istruzioni per il rinnovo 2019

3commenti

TORRILE

Colpo da 200mila euro: nella banda c'era anche una «talpa»

12 tg parma

Parma-Milan. La vigilia di D'Aversa e Gattuso Video

L'allenatore crociato: "In queste partite il 100% potrebbe non bastare. I ragazzi andranno oltre"

SICUREZZA

La Lega: "La zona rossa c’è, ma per i parmigiani non per i balordi"

Le accuse di Cavandoli e Occhi : “Cantiere fermo per mesi, Centro sempre più desertificato”

ANTEPRIMA GAZZETTA

Europee: ecco tutti i nomi, 17 liste e 226 candidati

Pasqua, il vademecum: i consigli su cosa fare

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

vandali

Parco Egaddi , Effetto Parma: “Atti inaccettabili, ma l’educazione parte dal buon esempio di tutti”

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CINEFILO

Dalla Cortellesi 007 al Campione: tutti i film di Pasqua - Il video

di Filiberto Molossi

EDITORIALE

E' amaro l'uovo di Pasqua del Def

di Marco Magnani

ITALIA/MONDO

Piombino

Morti sospette, l'infermiera condannata all'ergastolo

FRANCIA

Parigi, la Via Crucis a Notre Dame Video

SPORT

BASEBALL

Parma subito super: battuto 12-2 il Godo

TENNIS

Montecarlo: Fognini vola in semifinale contro Nadal. Cade Djokovic

SOCIETA'

HI-TECH

Nel futuro degli esports anche la realtà virtuale? Sony continua a credere nel visore Psvr

La storia

Il giorno della finta laurea a Roma scappa per la vergogna: rintracciata a Firenze

MOTORI

IL SALONE

New York, news e curiosità dagli stand

MOTORI

Arona, Ibiza e Leon a tutto gas: il senso di Seat per il metano