20°

31°

ALLUVIONE

Il provveditore: «E ora facciamo salire in cattedra gli angiolèn»

Alluvione parma
Ricevi gratis le news
2

Adesso, la sfida per le scuole è di far salire in cattedra gli studenti, quelli che hanno lavorato contro il fango, per riflettere sul disastro dell’alluvione, e sul senso civico di chi si è sporcato le mani per aiutare gli altri».
A dirlo è il provveditore Giovanni Desco: «A vedere i ragazzi e le ragazze al lavoro nel fango mi è venuto in mente Giacomo Ulivi. Mi è venuta in mente la mostra realizzata dagli studenti del liceo che porta il suo nome, e in particolare il suo testamento spirituale, in cui esorta i suoi compagni a non far mai l’errore di vivere il personale separato dalla realizzazione del bene pubblico, del bene comune».
Così il provveditore elogia gli studenti con pala e stivali, volontari dell’alluvione, paragonandoli al partigiano Ulivi, che scriveva «la cosa pubblica è noi stessi».
«Ora la scuola non deve perdere l’esperienza straordinaria di questi studenti – è la riflessione del dirigente dell’ufficio scolastico provinciale – Questa esperienza intensa, di apertura alla comunità, deve continuare all’interno delle aule, anche nelle cinque ore di lezione, non deve finire con la fine dell’emergenza, bisogna estenderla. È una sfida educativa, perché il patrimonio di esperienza e umanità non venga perduto». Il provveditore, nei giorni dell’alluvione, ha visitato la scuola Salvo D’Acquisto.
«Di questa scuola – dice - conosco la straordinaria mole di attività realizzate in connessione al quartiere, è una scuola che va sostenuta in tutti i modi».
«Alla Salvo D’Acquisto la scuola primaria è stata miracolata, la scuola secondaria di primo grado si è presa da sola tutta l’alluvione al piano terra, che ha danneggiato tre classi e diversi laboratori. L’attività didattica continuerà, con gli alunni spostati ai piani superiori» aggiunge Desco. La consulta provinciale degli studenti, che ha sede nell’ufficio scolastico di viale Vittoria, ha dato una grande mano ad organizzare gli alunni volontari nel fango.
«C’é una doppia identità nella Consulta, - afferma il provveditore - quella degli studenti, e quella delle giovani generazioni di Parma. Nella situazione che stiamo vivendo è emersa con evidenza questa doppia identità. Si sono intrecciati i legami tra le generazioni di cittadini. La cosa più consolante, che fa giustizia su certi stereotipi negativi che noi adulti abbiamo sui giovani, è stato di assistere all’immediata e spontanea risposta che i ragazzi hanno dato in queste circostanze».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federicot

    26 Ottobre @ 17.37

    federicot

    Nulla conto chi ha spalato. Però non possiamo continuare a preferire lo spalamento del fango rispetto al dovere di eleggere qualcuno che faccia le casse di espansione.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giacomo e Serena: matrimonio in Comune con la "benedizione"... di Pupi Avati

PARMA

Giacomo e Serena: matrimonio in Comune con la "benedizione"... di Pupi Avati Foto

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

FESTE PGN

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

La prima prova della Maturità: foto dalle scuole di Parma

ESAME

La prima prova della Maturità: foto dalle scuole di Parma

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La canzone dell'estate 2018?

PGN

La canzone dell'estate 2018?

di Mara Varoli

Lealtrenotizie

Incidente mortale in A15

Foto d'archivio dal sito di Autocisa

AUTOSTRADE

Incidente mortale in Autocisa: operaio travolto e ucciso da un camion

1commento

PARMA CALCIO

Caso whatsapp: "pippein", "cazzein" ecco i tre messaggi di Calaiò a De Col

caso whatsapp

Ceravolo: "Accuse diffamanti: il Parma non perderà la A per un pippein"

La solidarietà del sindaco Pizzarotti: "Sto con il Parma senza se e senza ma"

1commento

SQUADRA MOBILE

Il market dei pusher in un appartamento di via Buffolara: due arresti, sequestrati 21mila euro Video

1commento

Schianto

La tragedia di Paolo Superchi e l'attesa struggente della sua Saky

PARMA DEFERITO

Vogliono toglierci un sogno

17commenti

Monticelli

Truffa dello specchietto: nomade denunciato

1commento

BARDI

Le Poste risarciranno gli eredi dei derubati

Lutto

Addio a Lino Morini, imprenditore nell'edilizia

PARMA

Incidente tra via Fleming e via Fermi, disagi al traffico

Auto in un fosso a Bezze di Torrile: un ferito

PARMA

Massacro di via San Leonardo: Solomon in tribunale, udienza rinviata a luglio

Disagi

Via Avogadro: dopo i ripetitori, ora anche il rumore

PARMA

Oggi l'assemblea degli industriali al «Paganini»

INTERVISTA

Le Moli e «Molto rumore per nulla»

IL CASO

Sala, piazza Gramsci non cambia nome

CARABINIERI

Traversetolo: «fumo» al parco, ragazzi nei guai

Droga, nuovo giro di vite

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Trump, i pianti dei bambini e il cinismo della politica

di Domenico Cacopardo

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

CAMPANIA

Lucravano sull'accoglienza dei migranti: 5 arresti a Benevento

3commenti

SALUTE

Il Consiglio superiore della Sanità chiede lo stop alla vendita della "cannabis light"

1commento

SPORT

serie B

Palermo, macchè gol e tifo: la promozione (finale) potrebbe arrivare dal tribunale

CALCIO

"Tentato illecito", deferiti Calaiò e il Parma. La società: "Accusa sconcertante"

36commenti

SOCIETA'

Social Network

Instagram raggiunge un miliardo di utenti e sfida YouTube

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa

RESTYLING

La Mercedes Classe C fa il pieno. Di novità