17°

27°

rubrica

La natura profonda e insondabile degli spot dei profumi

La natura profonda e insondabile degli spot dei profumi
Ricevi gratis le news
0

Non so se anche a voi viene il prurito quando alla tv passano gli spot dei profumi. Di sicuro vi sarete domandati “perché?”. Perché queste pubblicità sono tutte così drammaticamente austere da risultare ridicole? Perché gli sguardi tutti così truci, le musiche tutte così solenni, i bicipiti così gonfi e le situazioni così assurde?
In principio fu – e come dimenticarselo – quel giovinotto balneare evidentemente denutrito, che alla vista della Bellucci intenta a cambiarsi costume schiantò il polipo pescato a mani nude su uno scoglio, per assaggiarne l’insuperabile freschezza direttamente sul bagnasciuga. Erano gli anni ’90 e ancora la sushi mania era là da venire, ma questo scugnizzo siciliano doveva essere avanti anni luce per addentare le ventose così, senza nemmeno sale e pepe. Loro, Stefano e Domenico, D&G per gli amici, geni assoluti e incontrastati nel superare se stessi, con quella reclame per la prima volta instillarono in me una convinzione che poi mi avrebbe accompagnate negli anni: c’era qualcosa di profondamente deviato nelle pubblicità dei profumi. Ché poi se ci pensi è quasi naturale: il profumo, come prodotto, esula dall’immagine: nulla a che fare con la vista o l’udito (i sensi che passano dal piccolo schermo), si tratta solo ed esclusivamente di olfatto. La tv quindi cosa deve fare? Potenziare al massimo l’immagine, le azioni e i suoni, per catturare l’attenzione del consumatore e convincerlo che quel profumo che non sente è bellissimo e da vedere e da ascoltare: che lo deve avere assolutamente. Perché se Charlize Theron, in preda a non si sa quale raptus distruttivo, butta a terra la collana e poi la schiaccia con la scarpa, prima di aggrapparsi ad una fune dorata per risalire da non si sa quale universo sotterraneo, allora sì, quel profumo deve essere davvero insuperabile.
E quei due di bianco vestiti sul gommone a Capri? Quanto li abbiamo odiati? Se siete così maledettamente perfetti e felici, dico io, potete almeno andare ad amoreggiare da un’altra parte?
Meglio non parlare, poi, di quel Nettuno di Acqua di Giò, che tra flutti e goccioline di un mare in burrasca si impegna a più non posso a pompare i deltoidi con lo sguardo minaccioso, che Zoolander è un dilettante. I Depeche Mode potevano pure risparmiarsela.
Se ve la siete persi, assolutamente da vedere quella di Invictus, Paco Rabanne, con questo gladiatore moderno e tatuato alla David Beckham che scende nell’arena e con la sola imposizione delle mani polverizza avversari di pietra, mente una candida dea gigante sullo sfondo lo indica come a dire: “Fihhh che nador”.
Che poi qualcuno mi spiegherà perché anche gli strenui alfieri del Made in Italy, che sono italiani e danno al proprio profumo un nome italiano, che scelgono una colonna sonora ovviamente vintage e ovviamente italiana, alla fine devono far pronunciare il nome della propria essenza con evidente cadenza d’oltremanica. Perché???
Insomma, fatta eccezione per il piccolo capolavoro firmato Martin Scorsese per Dolce & Gabbana The One, con la bella Scarlett Johansson and Matthew McConaughey a zonzo a New York, tutto ha una incancellabile impronta tamarra che rasenta il kitsch. Ma a noi piace così. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

GAZZAREPORTER

Via Roncoroni, collage di rifiuti abbandonati... Foto

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

USA

Coppia insospettabile "drogava e stuprava donne": forse centinaia di casi

scosse

Terremoto di magnitudo 2.5 e replica a Pozzuoli

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design