17°

28°

ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cerca il meteo del tuo Comune

SCOPRI LE altre SEZIONI

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello e profumo di porcini: l'agenda
WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

 
libri
LIBRI

"Forse Cesare ha inscenato il suo omicidio": misteri fra Storia e... romanzi Video

 
Rinnovato il contratto integrativo in Barilla: previsto premio da 10.800 euro in 4 anni
ECONOMIA

Rinnovato il contratto integrativo in Barilla: previsto premio da 10.800 euro in 4 anni

 
"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro
TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

 
GIGI MONTALI
INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... Video Foto

 
Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali
HI-TECH

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali Video

 
Jeep: è l'ora di Cherokee. La vera novità? Costa meno
RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

 
Asia Argento
GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

 
MR LONG

MR LONG

 
Al via "Parma Prende la Laurea", venerdì 21 settembre il primo appuntamento “Una città a misura di universitari”
UNIVERSITA'

Al via "Parma prende la Laurea"

 
La festa di Casaltone, Benassi e i Megaborg al Mu, e il nuovo «Operaswing»
PGN

La festa di Casaltone, Benassi e i Megaborg al Mu, e il nuovo «Operaswing»

 
«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità
CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

 
Le offerte di Unimpiego Confindustria
BACHECA

Gazzetta Lavoro: gli annunci di Publiedi

 
«Sempre al fianco delle famiglie nella gioia e nella sofferenza»
Il ricordo

«Don Domenico, sempre al fianco delle famiglie nella gioia e nella sofferenza»

 
«Bamboo road», il Vermentino naturale di Stefano Legnani
IL VINO

«Bamboo road», il Vermentino naturale di Stefano Legnani

 
Sfilare a New York? Un affare delle sorelle Hadid
MODA

Sfilare a New York? Un affare delle sorelle Hadid Video

 
Jack Ma dice addio ad Alibaba, farà il filantropo
economia

Jack Ma dice addio ad Alibaba, farà il filantropo

 
Balerari, tutti pazzi per Ibiza
viaggi

Baleari, tutti pazzi per Ibiza

 
Chiude la saracinesca il «Mago della forbice»
CROCETTA

Chiude la saracinesca il «Mago della forbice»

 
Corale Verdi: risate assicurate ad agosto con le commedie dialettali
12 tg parma

Corale Verdi: risate assicurate ad agosto con le commedie dialettali Video

 
Torna Gazzarock
MUSICA

L'unico ParmAwards deciso dal pubblico: votate il "vostro" Gazzarock

 
Offerte Kauppa
scegli la tua

Offerte Kauppa

 

in 1'

Il Duomo di Parma

Il "vortice" del Correggio e la Deposizione

Duomo di Parma - Facciata

Duomo di Parma

0

Si narra che Tiziano di passaggio a Parma non mancò di visitare la cattedrale. Di fronte alla cupola affrescata da Correggio restò talmente colpito da pronunciare la famosa frase: “Rovesciatela , empitela d’oro, né ancora sarà pagata a dovere”. 
Questo l'omaggio di uno dei più grandi maestri del Rinascimento a un collega altrettanto grande. Eppure Correggio, appena terminato il lavoro, abbandonò il cantiere e la città sbattendo la porta, profondamente offeso dal disprezzo dimostrato dai committenti che avevano definito il suo capolavoro “un guazzetto di rane”. L'assunzione in cielo della Vergine Maria (inizio lavori 1526) è, al contrario di quanto detto dai presbiteri parmigiani, un capolavoro incontrastato, manifesto del Rinascimento parmigiano. Gesù Cristo che scende incontro alla Madre  in un vortice di immagini, figure, personaggi e luce abbagliante fanno di questo affresco un'opera unica nel suo genere (anche se i primi segnali di genio Correggio li aveva già mostrati lavorando alla cupola di San Giovanni) e nella sua epoca.
  
Certo, le tracce cinquecentesche sono note e importanti, ma la cattedrale di Parma è sicuramente il primo dei gioielli della città anche per altri motivi. L'edificio è infatti un esempio alto di Romanico padano. Consacrata e intitolata all'Assunta nel 1106, fu edificata sulle fondamenta di una basilica paleocristiana di cui resta il nucleo centrale nell'attuale cripta. Opera dell'architetto e scultore Nicolò (e secondo alcune attribuzioni di Wiligelmo), la cattedrale è significativa sia  per la sua struttura architettonica ma anche per l'apparato scultoreo (a partire dai capitelli tuttora conservati).

Nel Duomo di Parma lavorò anche l'architetto e scultore Benedetto Antelami (progettista del Battistero), autore di quella che una volta era un'imponente recinzione presbiteriale oggi scomposta e conservata nel Museo della Cattedrale. Solo una delle lastre che la componevano resta in Duomo. Si tratta di un bassorilievo, esposto nel transetto destro (guardando verso l'altare), raffigurante la Deposizione di Cristo dalla croce. L'opera segnò il passaggio dagli stilemi medievali a quelli gotici con la grazia e la maestria di un grande artista che portò a Parma il gusto e le novità artistiche conosciute nei suoi viaggi d'Oltralpe.


Interessanti e degni di nota gli affreschi della navata centrale, opera di Lattanzio Gambara, artista bresciano attivo in Cattedrale dal 1567 al 1573, raffiguranti scena della vita di Cristo e episodi del Vecchio Testamento.

Per saperne di più (il sito della Cattedrale di Parma)

Fotogallery (Google immagini)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 0