in 1'

Pilotta-Galleria Nazionale

Tesori d'arte e il Teatro Farnese

Tra il Parco Ducale e la piazza del Duomo, il Palazzo della Pilotta. Per volontà di Ottavio Farnese,  la sua costruzione iniziò intorno alla metà del 500 e  non verrà mai completamente terminata.  All'interno dell'edificio da non perdere il Teatro farnesiano, unico esempio nel suo genere. Il teatro, realizzato interamente in legno, veniva riempito di acqua per permettere lo svolgimento di spettacolari battaglie navali (naumachie) al solo scopo di divertire la corte.
Oltre al teatro vale la pena mettere il naso all'interno del museo Archeologico e nella storica Biblioteca Palatina, fondata nel 1761 da Filippo di Borbone. La Palatina, oggi frequetanta dagli studiosi, soprattutto in materie storiche e umanistiche, di tutto il mondo. Il patrimonio di manoscritti e di testi antichi è inestimabile e unico in Italia. 
All'interno del Palazzo anche l'importante Galleria Nazionale, la pinacoteca della città, che raccoglie le opere della Ducale Accademia di Belle Arti, istituita sempre da Filippo di Borbone, che aveva molto a cuore lo sviluppo della cultura, in un momento storico di grande decadenza. Nonostante la gran parte dei capolavori fossera stati trasferiti a Napoli dai suoi predecessori, Filippo si dedicò con cura al ripristino di un luogo deputato all'espozione e alla custodia di opere d'arte.

Con l'arrivo di Maria Luigia, dal 1816 al 1847, la collezione vive un'altra fase di espanzione. Oggi vi si possono ammirare capolavori dal Medioevo all'Ottocento di molti dei più grandi artisti italiani.Davvero notevole la sezione dedicata al Rinascimento.  Importante anche la sezione dedicata ai fiamminghi. 

Per saperne di più (il sito della Galleria Nazionale/Ministero dei beni culturali)

Fotogallery (Google immagini):

Pilotta

Galleria Nazionale

Teatro Farnese

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.