22°

gusto

Arundo, ad ogni vendemmia nuove sensazioni

Il vino a cura di Andrea Grignaffini

Arundo, ad ogni vendemmia nuove sensazioni
Ricevi gratis le news
0

Dopo anni di perizie, carotaggi, e analisi condotti sui suoli dell’ecumene vinicola altrui due appassionati geologi legati da un sodalizio professionale ventennale, decidono di emanciparsi e scommettere su un percorso enologico tutto loro.
Correva l’anno 2007 e Vigna Meridio nasceva così, come esito di un percorso professionale costruito su presupposti solidi, terragni, ben piantati nella trama della bruna terra di Chiaramonte Gulfi, provincia di Ragusa, dove trova genesi la produzione di Gianni Salafia e Gaetano Luca.
Due loro, come due le dominanti pedologiche di questo ettaro di terra ciottolosa, calcarea da un lato e sabbioso-marnosa dall’altro, poggiate a loro volta su due substrati ulteriori, calcarenitico il primo e marnoso il secondo. Una terra prospera in minerali e prodiga di elementi organolettici su cui Gianni e Gaetano, dal 2007 chiamati da tutti con l’appellativo di geologi vignaioli, hanno issato gli alberelli iblei dei tre vitigni prediletti: Alicante, Nero d’Avola e Frappato.
E così, risalendo le origini ctonie che lo determinano, si arriva a comprendere la magnanima ma fine trama di Arundo, l’unica etichetta di questa storia (per ora), che mutua il nome dal latino con cui si designava la canna che tradizionalmente veniva usata in zona come naturale supporto per la vite.
La tradizione, del resto, per loro è un dogma da ricostruire e ripercorrere fedelmente, perfino fisicamente durante le sempiterne incombenze quotidiane e che la sua corretta esegesi, del resto, sempre comporta e che sono innumerevoli e sconosciute a chi non condivide il loro credo.
Per il profano, difatti, si tratta nient’altro che di una serie di apparenti minuzie comportamentali che sembrano sussistere più a carattere rituale che altro, ma che invece la perizia geologica da un lato e la trama fitta e complessa di Arundo dall’altro non fanno che confermare.
Come la raccolta della liama, che avviene in una precisa fase lunare e la sostituzione della suddetta anno per anno. Una tradizione enologica che esige esclusività nei trattamenti e assolutezza in termini di concentrazione, che i due adempiono senza fatica apparente in virtù dell’affetto per la loro vigna cui «tengono come a una figlia femmina…»
E, infatti, solo la liama, il filo d’erba locale utilizzato per fissare la vite alla canna, ogni anno viene lasciata cadere su vigna Meridio, di cui diventerà parte integrante trasformandosi in humus, in un ciclo che conferma quanto la vite altro non voglia se non quello che proviene dalla ratio di madre natura.
Per tutte queste ragioni, la degustazione di Arundo ci ha regalato sensazioni vibranti, scalpitanti, come il trotto di un giovane puledro purosangue.
Un vino vivo, che cambia ogni anno esclusivamente in funzione delle annate, di cui è perfetta proiezione nonché emblema delle reazioni che queste han prodotto sui vitigni coinvolti ma che, a dispetto dell’irruente indecidibilità del clima, regala sempre un vino di grande freschezza, e di sicuro avvenire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La  'sexyprof' si candida alle Europee  in lista Popolari

elezioni

La 'sexyprof' si candida alle Europee in lista Popolari

Charlize Theron

Charlize Theron

usa

Charlize Theron confessa, mio figlio Jackson e' una bambina

Corona: giudici, per lui carcere soluzione adeguata

gossip

Corona, i giudici: "Per lui il carcere è la soluzione adeguata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

IL DISCO

Grateful Dead, mezzo secolo di Aoxomoxoa

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Parma-Milan 1-1, segna Castillejo, pareggia  Bruno Alves su punizione  - Le Foto, i risultati e la classifica

serie a

Parma-Milan 1-1, segna Castillejo, pareggia Bruno Alves su punizione - Le Foto, i risultati e la classifica

SERIE A

I crociati in ginocchio davanti alla curva Nord - Il video

SERIE A

D'Aversa dopo Parma-Milan: "Ognuno di noi oggi voleva dimostrare di non essere inferiore all'avversario” - Il video

IL PAGELLONE

Parma - Milan: fate le vostre pagelle

borgotaro

Travolto dall'albero che stava tagliando: è grave Video

berceto

Cade da due metri mentre fa lavori in casa: ferito

L'INTERVISTA

Polizia municipale: ecco il nuovo comandante. «Così dirigerò Parma»

1commento

carabinieri

Ricercato per spaccio in Abruzzo, rintracciato dopo più di un anno a Sissa Trecasali

WEEKEND

Castelli, musica, escursioni. L'agenda del sabato

TRENITALIA

La prima classe-mansarda dei treni regionali veloci «Vivalto»

l'appello

Via Torelli, i commercianti: «Ingiusto chiudere la strada anche il sabato di Pasqua»

ELEZIONI

Parlamento europeo, tutti i candidati che si sfideranno il 26 maggio

BORGOTARO

Addio a Joe, il re della pizza

Inchiesta

Aree cani: le regole dividono i proprietari

1commento

Traversetolo

Multe fino a 500 euro a chi non cura il verde privato

2commenti

SPETTACOLI

Mike Lennon, il principe dell'asian rap viene da Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CINEFILO

Dalla Cortellesi 007 al Campione: tutti i film di Pasqua - Il video

di Filiberto Molossi

EDITORIALE

Salvini-Di Maio, Ok Corral in salsa romanesca

di Domenico Cacopardo

ITALIA/MONDO

MILANO

Apre in anticipo l'uovo di Pasqua, il padre rompe il naso alla figlia di 20 anni

FOTO VIRALE

Due campioni di lotta viaggiano in economy uno accanto all'altro, la foto conquista il web

SPORT

BASEBALL

Parma subito super: battuto 12-2 il Godo

TENNIS

Montecarlo: Fognini vola in semifinale contro Nadal. Cade Djokovic

SOCIETA'

HI-TECH

Nel futuro degli esports anche la realtà virtuale? Sony continua a credere nel visore Psvr

La storia

Il giorno della finta laurea a Roma scappa per la vergogna: rintracciata a Firenze

MOTORI

IL SALONE

New York, news e curiosità dagli stand

MOTORI

Arona, Ibiza e Leon a tutto gas: il senso di Seat per il metano