16°

29°

GUSTO

Sulle tavole dei parmigiani anolini ma anche paella

I titolari delle gastronomie: «Non solo piatti classici". E voi avete tradizioni particolari?

Sulle tavole dei parmigiani anolini ma anche paella
Ricevi gratis le news
1

 



Certi di un cielo un po' capriccioso, sembra che i parmigiani in questo 2014, già carico di pensieri, abbiano capovolto il vecchio proverbio scegliendo per una volta una tranquilla ma gustosa «Pasqua con i tuoi». Pochi sono partiti per il fuori porta; molti sono a casa, optando per un menu di qualità delle gastronomie del buon appetito. Come «chez» Claudio Zannoni, la salumeria di via Spezia. Che di anni ne fa 43: «E' una Pasqua positiva. E meno male, perchè i primi mesi dell'anno sono stati bui - confessa Claudio Zannoni -. E' piaciuto molto l'omaggio pasquale: un pacco ben confezionato con parmigiano, salume (soprattutto salame e strolghino) e colomba, che viene portato come regalo a parenti o amici. Quando esci da Parma devi pagare dazio». 

E chi è rimasto in città? «I parmigiani hanno puntato sulla tradizione - continua -. Ma c'è stato anche chi ha scelto le capesante farcite o i gamberi in salsa. Per il venerdì santo abbiamo venduto il merluzzo fritto, il branzino e i filetti di platessa alla piastra. E hanno vinto i vini del nostro territorio». Zannoni spedisce tutte le sue specialità in giro per l'Italia, da Torino a Siracusa, passando per le città umbre dove pare siano golosissimi del nostro culatello. Ma cosa fa il signor Claudio per Pasqua? «Passerò la giornata con mia moglie Liliana (se non l'avessi Zannoni non sarebbe niente), e con i miei figli Andrea, che lavora con me, e Alessandro che gestisce il Magnosfera. Cucina mia moglie con le mie nuore: anolini, braciole d'agnello e punta al forno». Anche alla Gastronomia Poletti, in piedi dal 1950 in via Toscana, i piatti preparati da Paola e dal suo staff sono andati a ruba: «Purtroppo ho dovuto dire di no ad alcune persone - spiega Paola - forse perchè i miei anolini sono buonissimi o forse per il cattivo tempo abbiamo avuto più richieste del previsto. Abbiamo preparato la pasta fresca, il capretto su ordinazione e tante altre ricette da accompagnare con i nostri vini: quelli che sono andati per la maggiore sono stati lo spumante dell'Etna e del Trentino». 

Una gastronomia che per gli adulti è come il paese dei balocchi, con quei profumi da acquolina in bocca. E per il pranzo di Pasqua, Paola rimarrà a casa, «con mio marito Mario, mia figlia Camilla e mio figlio Marcello, che vedrò su Skype perchè vive in Spagna - continua -. Domani invece mi riposerò, non mi metto in coda in autostrada. E a pranzo mangerò i piatti della mia gastronomia: gli anolini Poletti e la faraona disossata e ripiena». Nel 1947 i parmigiani del centro la spesa la facevano alla Salumeria Grisenti in borgo Giacomo Tommasini da Clementina e Salvatore. Oggi dietro il bancone c'è la nipote Micaela e la gente continua a bussare a quella porta: «Non ho mai venduto tante colombe come quest'anno: è tornata la tradizione - sottolinea Micaela - E non ce l'aspettavamo. Abbiamo avuto gli esperti che tagliavano con la coltellina il prosciutto 24 mesi, il salame gentile stagionato apposta per Pasqua, lungo un metro e mezzo, con fette di trenta centimetri e la spalla cotta di San Secondo. Sono piaciute molto anche le lasagne al pesto con fagiolini e patate e ha spopolato il vitello tonnato. Tutto questo, con micche di pane di montagna che durano un bel po'. Tra i vini, il Lambrusco ma anche i vini fermi del territorio: il Nabucco e la Callas del Monte delle Vigne». Micaela quest'anno fa uno strappo alla regola e per Pasqua andrà due giorni a Venezia. 

Anche Silvano Romani scappa dalla città: «Andrò con la famiglia a Cinquale ma pranzerò con anolini, bolliti e zuppa inglese - dice -. Domani mattina però sarò in città perchè a Pasquetta La Prosciutteria è aperta dalle 9 alle 13,15». Ben venga per chi all'ultimo minuto deve rimanere a casa e sa apprezzare la buona tavola: «Questa Pasqua alta ha dato soddisfazione - spiega Romani de «La Rocca» di San Lazzaro, «La Verdi» di strada Garibaldi e «La Prosciutteria» di via Farini -. Abbiamo la moda di confezionare pacchi regalo con i prodotti tipici ed è stato un successo, molto più dell'anno scorso. Nel menu da asporto oltre agli anolini, alle lasagne e alla bomba, abbiamo cucinato la paella che è andata benissimo. Così come abbiamo venduto molto gli antipasti di pesce, le torte alle erbe. E tra i dolci, la pastiera napoletana. Insomma, siamo usciti dalla tradizione e la gente ha risposto con entusiasmo. Per i vini oltre al lambrusco e ai classici per anolini, c'è stato un incremento nella vendita di vini rossi fermi italiani». Nettare per tutti i gusti. E che il brindisi pasquale porti buone nuove.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    20 Aprile @ 17.05

    Yo mandiate cous-cous, kebab con in coppa salsa harissa.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

7commenti

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Chiuso per un giorno il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante a Pratospilla

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno