13°

21°

Il piatto forte

La fierezza di una cuoca che lavora «a occhio»

La fierezza di una cuoca che lavora «a occhio»
Ricevi gratis le news
0

Non le mancano certo energia, grinta e coraggio. E’ fiera d’essere cuoca e allo stesso tempo d’aver cresciuto due figli, di tenere una casa su tre piani, di stirare ancora i panni nel giorno di riposo. Dopo due minuti di chiacchiere, si passa subito al tu, qualche parola in dialetto chiarisce meglio i concetti, gli occhi e le mani li sottolineano. Marzia Vallini è schietta, diretta, timida e risoluta, introversa, sincera. Ha cominciato a 16 anni portando in tavola i piatti che la nonna cucinava per gli studenti in un localino nei pressi del vecchio cinema Odeon.
«Mettevamo – dice - il vino nelle bottiglie della cola perché non avevamo la licenza, prendevamo il prosciutto a etti dal bottegaio, si pagava 550 lire, era il 1968. Quando mia nonna smette, ci spostiamo in via Marchesi, con mia madre e Bruno Giordani, che era diventato mio marito. A me toccò la cucina: cominciai provando piatti che gli studenti apprezzavano. Prendevo gusto al lavoro, mi piaceva sperimentare, mi facevo i complimenti da sola, la gente era contenta e così selezionai le cose più felici e nacque “Marzia e Bruno”. Ero affascinata dai libri e dalle riviste sui grandi cuochi: mi dicevo che sarebbe piaciuto anche a me. Amavo la cucina tradizionale, ma anche altre cose. Non ho mai seguito corsi o stage, ho poco tempo e mi vergogno ancora se i miei colleghi vedono che non so fare niente. Continuavo a provare, venne gente da fuori e qualche parmigiano raffinato: preparavo cocktail di gamberoni freschissimi, lasagne monoporzione coi funghi porcini secchi, paté di maiale e Fontina gratinata, petto di fagiano all’uva, calzone agli asparagi con zabaione di formaggio, bocconcini di salmone con verdure in foglia di lattuga e salsina al salmone, canapè di gamberi in salsa di rucola, le pesche al caramello con zabaione. Era sempre cucina fresca, espressa, con cotture ridotte, aromi, olio extravergine, poco burro, anche nel condire i tortelli. Quando ci dettero lo sfratto, ci trasferimmo in borgo Cocconi, che poi acquistammo, e ricomincia “Marzia e Bruno”. Fu un periodo felice: la cucina mi gratificava, il locale era bello, dicevano che facevamo pagar caro, ma il filetto d’Angus, che cucinavo con miele e vero aceto balsamico, mi costava 48.000 lire il chilo. I miei agnolotti verdi di spalla cotta con zabaione di Parmigiano finirono su “Sale e pepe”, la gente prenotava con giorni d’anticipo. Ho sempre usato i nostri prodotti, ma a modo mio: non ho mai scritto ricette, vado a occhio, come gira al momento. Uso molta frutta e verdura, la maizena che lega e non appesantisce. Lavoravamo troppo, eravamo stanchi e, quando si presentò l’occasione di vendere abbiamo ceduto. Era il 1994 e così finì “Marzia e Bruno”».Chichibìo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le Follie, via Paradigna: la serata Hot Friday - Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

Le Follie, via Paradigna: la serata Hot Friday Ecco chi c'era: foto

Vigili del fuoco australiani, un altro anno sexy. Per beneficenza Foto

calendario

Vigili del fuoco australiani, un altro anno sexy. Per beneficenza Foto

Al via Diletta Gol, primo show originale di Dazn

Diletta Leotta

TELEVISIONE

Al via Diletta Gol, primo show originale di Dazn

Notiziepiùlette

Ultime notizie

KATE FINN, la donna morta nel cercare il cibo perfetto

VELLUTO ROSSO

Teatro Due: Kate Finn, la donna morta nel cercare il cibo perfetto Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tenta rapina in una gioielleria: la commessa lo chiude dentro

Via Mazzini

Tenta rapina in una gioielleria: la commessa lo chiude dentro

1commento

APPELLO

Delitto di Elisa, nessuno sconto per l'ex fidanzato: 30 anni

BASSA

Incendio in abitazione nella notte: un intossicato a Zibello

INCIDENTI STRADALI

Morti raddoppiati in un anno. «Colpa del telefonino»

INDUSTRIA

Raytech, nuova sede a Parma: investimento da 11 milioni

Regione Emilia-Romagna

Smog: blocco del traffico dopo 3 giorni di "sforamento". Incentivi per le rottamazioni

Ecco le novità nella "manovra antismog" della Regione. Il blocco definitivo dei diesel Euro 4 è previsto dal 1° ottobre 2020

5commenti

FIDENZA

Ubriaco alla guida: 45enne centra tre auto in sosta

FORNOVO

Chiusa la palestra delle scuole medie

Sorbolo

Raffica di furti nella stazione ecologica: due denunciati

Fontevivo

La vicina sventa un furto in via 7 Fratelli Cervi

IL CASO

Iren ridà la luce alla Corale Verdi: c'era stato un errore

10commenti

polizia

Quattro rapine e altrettanti scippi ad anziane, arrestati in tre Video

COLDIRETTI

L'invasione delle cimici asiatiche: danni fino al 40% per la frutta in Emilia-Romagna

La Coldiretti regionale: "Il caldo anomalo favorisce moltiplicazione di insetti"

CARABINIERI

Vola con l'auto nel Baganza: denunciato 24enne, guida sotto l'effetto di droga

A Borgotaro un giovane è stato fermato mentre guidava ubriaco

CULTURA

Edoardo Tresoldi, l'arte della materia assente. E il legame speciale con Parma

1commento

ALLARME DROGA

Aumentati del 20% i parmigiani che chiedono di essere curati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Aspettavamo meno tasse, è arrivato un condono

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

Trattoria Mussi, semplicemente la buona cucina di montagna

ITALIA/MONDO

BRESCIA

"Redditi mai dichiarati": il Fisco chiede 4 milioni a un gruppo di trafficanti di droga

BOLOGNA

Sorprende i ladri e li ferisce con un coltello da cucina: 50enne denunciato

3commenti

SPORT

Giappone

Moto: Lorenzo a rischio forfait, frattura più grave previsto

CALCIO PARMA

Un Inglese da Nazionale

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

MILANO

Sfida fra 18 chef nel World Pasta Day di Barilla

MOTORI

ANTEPRIMA

X7, il Suv di lusso di Bmw Fotogallery

RESTYLING

Nissan rinnova il Qashqai. Ecco il 1.3 benzina