14°

27°

Il piatto forte

«La cucina è femminile. E non certo una scienza»

«La cucina è femminile. E non certo una scienza»
Ricevi gratis le news
0

Esce dalla cucina scusandosi per aver fatto appena attendere, ma doveva finire i tortelli per la sera. Sorride. Ha mani lisce, bianche e morbide. Il bel viso ha occhi celesti, occhiali dorati, un candido grembiule da cucina su cui indossa, con molta grazia, un elegante gilet azzurro. Riconosce il fotografo, lui poi confiderà di non essere mai stato alla «Buca»; non si ricorda di me, che invece spesso e volentieri mi sono seduto ai suoi tavoli -e quando rivelerò d’essere il titolare dello pseudonimo che trovate in calce all’articolo, sarà sorpresa e mi metterà assieme ad illustri. E questo è il mestiere, che richiede sempre sorniona amabilità, garbo inossidabile. E’ il mestiere che Miriam Leonardi, quarta (dopo Romilda, Zaira, Elena) e penultima (prima della figlia Laura) di una generazione di cuoche ristoratrici, padroneggia come nessuno. Ora ci guida verso una saletta, si siede e, senza domande, inizia a parlare come se lasciasse uscire le parole di una liturgia antica che lei, vestale del cibo, suora laica del buon mangiare custodisce nel profondo dell’animo. «Lavorare in cucina è normale, sono sempre le donne che fanno andare i ristoranti. La loro cucina è la migliore, perché non si tratta di una cosa matematica e la donna ci mette il suo sapore, il suo gusto, la sua dote. Mi ricordo quando da piccola mia nonna mi diceva: “Vieni a fare il minestrone”: ecco quella era la mia dote. Sono sposata da cinquant'anni e da sempre discuto con mio marito sul sapore del culatello: lui è mantovano io di qui. Non siamo lontani e noi della Bassa abbiamo molte cose in comune anche coi piacentini e i reggiani. I nostri salumi sono gli stessi: la coppa, la pancetta, la mariola, ma a me non piacciono tanto la mariola o il salame gentile, perché alla fine hanno una piccola puzzetta e i vecchi dicevano che era giusto così. Anche le paste sono simili: i tortelli di zucca li faccio alla mantovana, ma meno dolci, col gusto parmigiano, ma ho impiegato molto tempo per farli così. Noi amiamo le cose d’impronta “dolce-brusca” che vengono dalla Lombardia, dagli Spagnoli: il pasticcio, per esempio, che si trova in modo diverso in tutti i territori che furono da loro governati. Ai parmigiani non piace molto e poi oggi il gusto è cambiato e il sapore del fegato spesso infastidisce. Una volta, se la spalla cotta non sapeva del suo odore non la mangiavano: puzzava dell’osso, ma era buona così, con “al so udur”. La mariola, nella mia ricetta, ha vari tagli di carne e la lingua: la servo con lo zabaione che viene dagli Estensi. Le mie ave hanno sempre fatto le cuoche dai Marchesi Pallavicino e questa casa è stata acquistata da una dama di corte. Ma mia bisnonna era una giovane donna fiera, infervorata per le idee di Turati che qui veniva spesso».Chichibìo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Avicii - Best moments live

MUSICA

Avicii, best moments live: i concerti più belli del dj svedese Video

Arriva "Homeland 7" ma l'ottava serie sarà l'ultima

serie tv

Arriva "Homeland 7" ma l'ottava serie sarà l'ultima

Star Smallville incriminata per traffico sessuale

televisione

Star di "Smallville" incriminata per traffico sessuale

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

carabinieri

Sborsa 30mila euro per una Porsche usata ma è una truffa: tre denunciati

1commento

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

4commenti

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

5commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Intese difficili. La prossima settimana è decisiva

di Domenico Cacopardo

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

India

Scatta la pena di morte per chi stupra le bambine

La Spezia

Rifacimento di piazza Verdi: due arresti per tangenti

SPORT

MOTOMONDIALE

Gp Americhe, terze libere: Marquez miglior tempo

GAZZAFUN

Parma-Carpi 2-1: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia