18°

28°

Il piatto forte

Tonda, dolce e simpatica. E non si butta via nulla

Tonda, dolce e simpatica. E non si butta via nulla
Ricevi gratis le news
0

di Errica Tamani

Protagonista delle campagne padane già nel Settecento, regina dell’agricoltura e della cucina reggiana, mantovana e parmigiana, la zucca è stata un elemento fondamentale del sistema alimentare delle comunità rurali di gran parte del mondo. La zucca per eccellenza, la «cucurbita maxima», è quella tra l’altro più diffusa nel Nord Italia: ha grandi frutti rotondeggianti, schiacciati ai poli, foglie altrettanto rotonde, pelose e di colore verde chiaro. Il gambo è morbido e i fiori a forma di trombetta sono profumati.
La generosità alimentare della zucca è indiscutibile. Di essa infatti si può mangiare tutto: fiori, germogli, polpa e semi. I fiori della pianta, farciti  e cotti in forno, ma anche intinti nella pastella e fritti sono sfiziosi e perfetti come antipasto o contorno. I germogli e le foglie più tenere, una volta cotti, possono essere la base per  minestre o appetitose frittate. I semi asciutti e salati sono uno snack che non perdona. Certo, la protagonista delle preparazioni culinarie è la polpa: lessa, fritta, al vapore, al forno, sta bene con rosmarino, salvia, noce moscata.
A giustificar il grande e diffuso apprezzamento della zucca, vanno anche considerate la rusticità della pianta e la sua facile coltivazione in terreni scarsamente fertili o non irrigabili e la grande conservabilità che le consente di restare commestibile fino a primavera inoltrata. Non dimentichiamo che all’afa della stagione estiva in pianura, la zucca risponde con una grande capacità di dare ombra. La «cucurbita maxima», originaria del Sud America, comprende le migliori varietà dal punto di vista gastronomico. Queste zucche raccolte sul finire dell’estate, o nel primo autunno, sono le protagoniste dei leggendari tortelli che dominano, con minime varianti da zona a zona, la Bassa del triangolo Parma, Reggio Emilia e  Mantova. In particolare,  con la sua polpa pastosa e farinosa e il suo sapore dolce, la  zucca più nota nelle terre che hanno fatto da sfondo alle vicende di Don Camillo e Peppone è, ironia della sorte, quella denominata «cappello di prete». Ovviamente il nome non è casuale: tale zucca ricorda, per la sua forma, la calotta di un sacerdote. Si tratta di un grosso frutto costoluto costituito da una cupola di colore grigio-verde che sovrasta a mo’ di calotta una parte semisferica
similmente colorata. Ha una polpa densa, molto zuccherina e può raggiungere livelli di eccellenza. E’ ideale per fare  paste ripiene e se ben conservata,  dura sino a primavera inoltrata. L’amore per questo frutto, capace di dare sazietà pur essendo poco calorico, ha spinto i Mantovani a dare il via a una manifestazione «Di zucca in zucca«, che da più di 10 anni valorizza l’ortaggio simbolo della città d’acqua.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"