19°

Il vino

Petra, l'architettura di un grande terroir

Petra, l'architettura di un grande terroir
Ricevi gratis le news
0

di Andrea Grignaffini

Un grande architetto, Mario Botta, per una cantina che vuole il meglio Petra: «Ho immaginato il nuovo intervento - spiega Botta - inserito nelle pendici della montagna, con il solo fronte a valle fuori terra posto su un pianoro allungato dove si svolgono le attività di ingresso immerse fra le vigne che lo accolgono. L’allineamento del fronte costruito segna il cambiamento di direzione dei vigneti; perpendicolari alla costruzione sulle pendici della collina retrostante e ordinati secondo filari posti a 45 gradi nei territori dalla pianura a valle; è la posizione della costruzione che articola il cambiamento del disegno dei filari. Il fronte allungato orizzontale dell’edificio a un solo piano fa sì che la profondità del volume resti nella collina, dove il terreno è riordinato secondo la pendenza naturale. Al centro del lungo fronte costruito - spiega ancora Botta - si innalza dalla quota di ingresso un volume cilindrico rivestito di pietra: è questa un’immagine forte che si presenta come anello di pietra sopra il territorio coltivato, una presenza inattesa, un volto geometrico, totemico nuovo e nel contempo arcaico, facilmente leggibile, quasi fosse un logo, anche da lontano; una forma compiuta, un’immagine che per la perentorietà del disegno plastico contrasta l’andamento della superficie ondulata dei vigneti che lo circondano. La zona vegetativa che circonda il cilindro centrale crea un effetto cromatico che cambia con il mutare delle stagioni».
A coronamento dell’intera opera, quattro prodotti. EBO, Petra, Quercegobbe, Zingari, sono questi i nomi degli interpreti del sapiente e accurato ciclo di vinificazione. Vini che seguono anch’essi l’ideologia della loro casa madre, la perfetta armonia con l’ambiente, i metodi di trasformazione naturali. Un quartetto nato dal diverso bilanciamento degli uvaggi che foderano i versanti toscani sui quali si affaccia la cantina. 

QUATTRO VINI DIVERSI PER ESPRIMERE IL TERRITORIO-
Sangiovese ma non solo Sangiovese, probabilmente agli esordi «Sanguis Jovis», è una varietà legata al passato, un nome che fa parte della storia toscana fin dall’epoca degli Etruschi.
Questo il componente principale di Ebo, vino che tende ad esaltare massimamente la tipicità territoriale, la provenienza materica della sua sostanza prima.  Assieme ad una lavorazione del tutto consona alla green philosophy, l’utilizzo di lieviti indigeni, il controllo costante delle temperature di vinificazione, si ottiene un prodotto che non può che farsi riconoscere per la sua limpidezza di processi. Grazie all’eterogeneità dei terroir che circondano la cantina, al meglio si sono potute installare due diverse coltivazioni di fama internazionale: il Cabernet Sauvignon e il Merlot.  La loro unione, le differenti caratteristiche sensoriali, hanno portato a ottenere un vino che coniuga insieme morbidezza e carattere, Petra.  Spostandosi invece su tutt’altri versanti, Zingari è il risultato di sperimentazioni all’avanguardia. L’uva è di Merlot, Syrah, Petit verdot, Sangiovese e proviene dalla zona di pedecollina, dove i terreni sono sabbiosi e argillosi. Una volta avvenuto il raccolto, l’uva viene fatta macerare per poi essere sottoposta ad una completa fermentazione malolattica, ottenendo nell’immediatezza un vino fresco e piacevole.  Per finire vi è Quercegobbe, che poi è anche il nome della vigna stessa, monocoltura di Merlot, situata nella zona privilegiata limitrofa alla cantina ed esposta alla brezza proveniente dal mare.  La particolarità è nella composizione del terreno, l’elemento metallico è preponderante. Il risultato è elegante, emergono tannini fini, alcol e acidità sono in giusto equilibrio.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno