13°

27°

Il piatto forte

Quando l'uva arriva in tavola

Quando l'uva arriva in tavola
Ricevi gratis le news
0

 Andrea Grignaffini

 I nomi e le foto dei vigneron del vino, anche su pubblicazioni non di settore, siamo oramai abituati a vederle con una certa facilità. E, verrebbe anche da esclamare: finalmente! L’Italia è, infatti, uno dei giacimenti enologici più ricchi e affascinanti che esistano, il vino italiano è una delle voci del nostro export agroalimentare più solide e in salute, quindi, varcare i confini della settorialità, è una consuetudine che speriamo duri a lungo. L’altra faccia dell’uva, però, è quella che non serve a creare liquidi alcolici rossi o bianchi, ma più semplicemente allieta le nostre tavole insieme ad altra frutta di stagione. È quella che familiarmente chiamiamo da tavola. Questo è il periodo dove è più facile trovarla tra i banchi dei fruttivendoli e i reparti dei supermercati: eppure è tranquillamente già disponibile a partire da giugno, e sino a dicembre inoltrato. L’Italia è uno dei più importanti produttori al mondo, primo in Europa, con una ricchezza di varietà a disposizione che ha ben poco da invidiare ai «fratelli maggiori» del vino. Ed anche l’export è una delle sue peculiarità: quasi il 70% della nostra produzione viaggia tra Germania, Francia, Svizzera e poi oltreoceano. Dare nome e cognome alle tante varietà di uva da tavola, così come alle aziende che le producono con passione e competenza imprenditoriale, è però difficile, se non impossibile. Difficile che si vada oltre i tre colori, bianco, nero e rosso, e la generica indicazione di origine del paese. Come per la maggior parte dei prodotti ortofrutticoli, poi, non è nostra abitudine comprare uva da tavola cercando il nostro produttore di riferimento. Ci si affida all’offerta del momento presente nella grande distribuzione piuttosto che ai consigli dei fruttivendoli più esperti e bravi nel selezionarla. E in fondo è un peccato, perché dietro i circa 60mila ettari dedicati a questa cultura, quasi tutti dislocati tra Puglia e Sicilia, ci sono storie e distretti ad essa interamente dedicati. Ci sono tre IGP a disposizione - Uva di Puglia, Uva da tavola di Mazzarrone e Uva da tavola di Canicattì - e soprattutto tanta ricerca. La Puglia, per esempio, è un laboratorio di sperimentazioni all’avanguardia, in grado di cogliere prima di altri i segnali che arrivano dai mercati mondiali, adeguandosi. È’ il caso dell’uva da tavola senza semi. Noi italiani siamo decisamente più legati (fortunatamente...) a quelle con i semi - sebbene anche dalle nostre parti i gusti stiano cambiando - all’estero, invece, le cosiddette «uve apirene» sono molto amate. Se i nomi di alcune varietà tradizionali nostrane, tutte con i semi, ci sono già più famigliari, come ad esempio Victoria, Regina o Italia, avventurarsi tra quelli delle tipologie senza i semi significa tuffarsi nel mondo anglosassone: Midnight Beauty, Autumn King, Summer Royal. Non sono nomi di cavalli sui quali puntare, ma varietà di uva da gustare fino Natale, spesso ideate da ricercatori americani attraverso incroci naturali e magari brevettate, tanto che produttori che vogliono coltivarle devono pagare le royalties. Cosa che un po’ spaventa, a dire il vero...

LA RICETTA
Questa ricetta con l’uva matura di estrazione umbra e toscana si può definire più una schiacciata che una torta, semplice e facile da preparare con pochi ingredienti per una merenda pomeridiana: 

 INGREDIENTI 
300 g di farina per dolci
 1 uovo
 1 Kg di chicchi di uva nera
 150 g di zucchero
 1 dl di olio
 2 dl di latte
 1 bustina di lievito
 un pizzico di sale 
  PREPARAZIONE  
Lavare l’uva e tagliare a metà i chicchi. Sbattere l’uovo intero con 80 g di zucchero, aggiungere 6 cucchiai d’olio, sale, farine setacciata, lievito sciolto nel latte tiepido, amalgamare bene tutto e unire l’uva schiacciata delicatamente con le mani. Versare l’impasto in una teglia unta d’olio e ricoprire con l’uva rimasta schiacciandola leggermente. Irrorare con 2 cucchiai d’olio e spolverizzare con lo zucchero rimasto. Cuocere in forno caldo a 180°C per circa un’ora.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutte le foto del  royal baby

FOTOGALLERY

Tutte le foto del royal baby

Lealtrenotizie

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

1commento

tg parma

Punta un'arma contro la fidanzata del figlio: paura in via Rezzonico Video

il fatto del giorno

Botte alla compagna sotto gli occhi della figlia: condannato Video

tg parma

Cerca di fuggire: pusher "placcato" e arrestato dai carabinieri in Viale Vittoria Video

Un cittadino polacco è stato denunciato per furto

2commenti

SPORT

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

L'offerta è stata fatta dall'Istituto per il credito sportivo (Ics). Il Parma Calcio 1913 rassicura i tifosi: "Parteciperemo alla prossima asta pubblica"

9commenti

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

E' successo in via Bondi

LUTTO

Addio a Oddi, pilastro dell'Audace

tg parma

Ok al bilancio di Fondazione Cariparma e via libera al nuovo Cda Video

la segnalazione

"Il parcheggio dell'Ercole Negri pericolosamente al buio da troppo tempo"

PARMA

Uno sprint al tramonto: il 4 maggio torna la Cetilar Run

Ecco il percorso della manifestazione: 8 chilometri dal Parco Ducale alla Cittadella

Parma

Vandalismi all'Itis, la preside chiude il bagno

Soragna

I ragazzini rapinati: abbiamo ancora paura

'NDRANGHETA

Gigliotti deve restare in cella: no del gip alla scarcerazione

FELINO

Invalida per finta e denunciata per davvero

Sosta con un permesso falso sullo stallo per disabili in via Brigate Alpine: un'automobilista originaria del Napoletano scoperta e indagata dai vigili

1commento

IL CASO

Massacro di via San Leonardo, chiesto il rinvio a giudizio di Solomon

PARMA

Casa nel Parco: gioco e lavoro vanno a braccetto Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

1commento

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

londra

Per il giudice Alfie può andare a casa, ma non in Italia. I medici frenano

piacenza

Due discoteche chiuse per alcol a minorenni

SPORT

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

rugby

Bellini, alle Zebre annata da incorniciare Video

SOCIETA'

social

Da odio a sesso, le linee guida di Facebook sui post vietati

curiosità

La filastrocca sull'aereo Pippo recitata nei luoghi di Parma sotto le bombe Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento