17°

28°

Il vino

Il Prosecco, basta saper scegliere

Il Prosecco, basta saper scegliere
Ricevi gratis le news
0

Andrea Grignaffini

Valdobbiadene e Conegliano sono sinonimi di Prosecco, un vino bianco frizzante, dal colore giallo paglierino più o meno scarico, aromatico, dalle delicate nuance di fiori bianchi e frutta a polpa bianca, delizioso, beverino. Al palato è leggero, fragrante, fresco con una equilibrata acidità e sapidità. Siamo tra Venezia e Cortina in un susseguirsi di pendii, valli, colline ricoperte soprattutto di filari di vite di Glera, il vitigno padre all’85% del Prosecco Superiore la cui parte rimanente è opzione del viticoltore con diverse varietà locali. La produzione di Prosecco Superiore DOCG comprende il coinvolgimento di una cinquantina di Comuni con un’area che si estende sui 20.000 ettari, ad una latitudine compresa tra i 50 e i 500 metri sul livello del mare. Venezia dista una cinquantina di chilometri e la marca trevigiana comprende la fascia collinare di Treviso, tra i comuni di Conegliano e Valdobbiadene, un’area fortemente vocata alla viticoltura sia per il terreno di origine morenica, sia per la forte escursione termica. Così nella vasta gamma di etichette di Prosecco abbiamo scelto l’ultima novità della Cantina Bisol, il Private Cartizze non dosato 2011 Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg, uno spumante rifermentato in bottiglia, frutto di un lungo periodo di ricerca, nato dopo 11 mesi di affinamento in bottiglia. La veste nel bicchiere è giallo paglierino carico che vira al dorato, perlage fine e persistente, al naso esplodono profumi floreali, di frutta a polpa bianca, note vegetali e muschiate. Al palato è elegante, pieno, equilibrato, minerale, sapido (C). Seguendo sempre il file rouge del vitigno glera che esprime grandi potenzialità con il Cartizze, Silvano Follador presenta il suo Prosecco Cartizze Brut Nature Docg. Colore giallo paglierino leggermente scarico, perlage fine e persistente, sentori tenui di frutta a polpa bianca, fiori bianchi e toni leggermente muschiati. Il gusto è pieno, fresco, fruttato con un finale di fragrante salinità (C). Passiamo al Prosecco Superiore Docg Brut Emma dell’azienda Giavi dal colore giallo paglierino scarico con spuma sottile e perlage fine e delicato. Elegante e raffinato, all’olfatto sprigiona sentori tipici del vitigno. In bocca è fresco, deciso, persistente (D). Spostandoci a Santo Stefano di Valdobbiadene l’azienda agricola Casa Coste Piane, produce il Prosecco Frizzante Naturalmente, un vino vivace, brioso, leggermente frizzante, secco, di facile beva con un’accentuata mineralità e sapidità (B). Passiamo ora al Prosecco Superiore Extra Dry «Giustino B» Ruggeri, della cantina Ruggeri & C. Un vino dal colore giallo dorato brillante, corposo, avvolgente, al naso profumi di fiori e frutta bianca, agrumi e spezie. Al palato è morbido, suadente con rimandi fruttati e finale di lunga persistenza (C). Chiudiamo la nostra carrellata con il Frozza Rive di Colbertaldo Prosecco Superiore Brut, un vino di bella struttura, tonico, varietale (C).

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

ITALIA/MONDO

SPORT

SOCIETA'

MOTORI