18°

29°

il vino

«Cuvée 60 2010», bollicine in libertà

«Cuvée 60 2010»un cenone in libertà
Ricevi gratis le news
0
 

Sono bollicine dissidenti quelle di Aurelio ed Emilio del Bono dell’azienda agricola Casa Caterina. Una piccola realtà vitivinicola a Monticelli Brusati in provincia di Brescia, in Franciacorta a pochi chilometri dal Lago d’Iseo.

Caterina è la mamma dei due viticoltori che hanno rinunciato a far parte del Consorzio che disciplina la produzione del vino Franciacorta, per intraprendere una strada alternativa Producono vini naturali non solo in vigneto ma anche in cantina, utilizzano metodi appartenenti all’agricoltura biodinamica, applicando della polvere di quarzo sulle foglie delle loro viti in modo da captare i raggi lunari, fondamentali per questo tipo di coltura, non utilizzano il diserbo, ma solo cure tradizionali come zolfo e solfato di rame, selezionano manualmente le uve e tutte le fermentazioni avvengono attraverso lieviti indigeni.

I loro dieci ettari di vigna crescono in un territorio caratterizzato da argilla calcare e limo con poca sabbia, un terroir diverso da quello presente in quasi tutta la Franciacorta, il sistema di allevamento dei vigneti è a guyot e in certi casi anche ad alberello, hanno decine e decine di varietà di vitigni ma ne utilizzano principalmente sei o sette, tra cui Pinot Meunier, Pinot Noir, Chardonnay, Viognier, Marsanne, Sauvignon Blanc, Invernega, Petit Verdot e poi molte altre. Più che alla quantità, i fratelli Del Bono, puntano alla qualità con produzioni limitate.

Nella loro cantina-garage non creano solo bollicine che riposano sui lieviti non meno di 48 -60 mesi, come il Rosé Classic Brut o il Pinot Meunier in purezza, ma producono anche Pinot Nero il “Colombaia Giuliie”, 600 bottiglie tutte numerate singolarmente e prodotte solo nelle annate 1997, 2000 e 2009, oppure il taglio bordolese “Vitagrama” un vino dedicato al padre Francesco e ancora il “Noncè” un Gewürztraminer macerato di cui ne sono state realizzate soltanto 1000 bottiglie circa , e poi l’”Estro” a base di Viognier, Marsanne e Sauvignon Blanc dai caratteri spiccatamente borgognoni.

Il loro cavallo di battaglia è la loro bollicina più semplice ma non banale, adatta a tutti coloro che si vogliono avvicinare alla realtà di Casa Caterina, la “Cuvée 60 Brut Nature 2010”.

Dopo sessanta mesi di permanenza sui lieviti e una sboccatura manuale à la volée questo vino sa donare stupende sensazioni. Una fine bollicina veicola al naso un intenso profumo di frutti a polpa bianca, agrumi maturi e nocciolina tostata, al palato sa esprimere belle acidità e sapidità dovute anche alla mancanza di dosaggio. Un vino intenso ed elegante che va oltre i canoni di un comune Franciacorta perché i vini di Aurelio ed Emilio sanno davvero regalare qualche emozione in più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

PGN

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

Sondaggio: qual è il miglior bar di Parma per l'happy hour?

GAZZAFUN

Sondaggio: 10 ristoranti di mare di Parma e provincia, vota il migliore!

Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

LA PEPPA

La ricetta Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

L'ESPERTO

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

Lealtrenotizie

I sub, l'elicottero in volo, poi il ritrovamento del cellulare: ecco i passi che hanno permesso di rintracciare Cristopher

scomparso

Cristopher ritrovato in una ex casa cantoniera di San Prospero Foto Video 

CARABINIERI

Furti sulle auto in sosta: arrestato un 23enne a Collecchio

2commenti

anteprima gazzetta

VinciCasa (Win for Life): 500 mila euro vinti da un parmigiano Video

calcio

Serie A e Coppa Italia: ecco le date ufficiali. Parma in campo il 12 agosto

CARABINIERI

Rapinarono un connazionale a Soragna: arrestati quattro indiani

I quattro uomini sono ai domiciliari e vivono a Soragna, Busseto, Guastalla (Reggio Emilia) e Castellucchio (Mantova)

Lutto

Addio a Ficini, storico pasticciere di via Bixio

calciomercato

Nell'anniversario di "Bologna 2005", il procuratore: "Dezi resta al Parma"

ANIMALI

Conigli abbandonati in varie zone della città, è allarme

9commenti

PARMA

Edilizia popolare: 8 nuovi alloggi in via Casa Bianca Video

3commenti

FIFA18

Si cerca il «videogiocatore» crociato

1commento

TRADIZIONE

«Rozäda äd San Zvàn», non solo tortelli

Sicurezza

Polizia municipale, più interventi ma organico ridotto

SOS ANIMALI

Frisky è scomparso a Calicella di Langhirano Foto

Accoglienza

Parma, dal 2015 274 migranti liberate dalla tratta

GAZZAREPORTER

Divani e reti abbandonate tra via Gazzola e borgo del Naviglio Foto

FONTEVIVO

Abbandona i rifiuti in strada, il sindaco glieli riporta

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La magia di una vita (vera) al tempo dei social

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria Armanda» una gita per la tradizione della Liguria

ITALIA/MONDO

LONDRA

Brexit: nuova sconfitta per Theresa May ai Lord sul voto in Parlamento

violenza

"Branco" picchia e rapina 2 giovani in centro a Roma, 3 arresti

SPORT

RUSSIA 2018

L'Inghilterra batte la Tunisia all'ultimo respiro

share da record

Il 99.6% degli islandesi davanti alla tv per la nazionale

SOCIETA'

kansas City

Bimbo fa cadere un scultura , i genitori devono pagare 130mila euro Video

IL CASO

Pesce allevato o pescato? Stesso gusto, prezzo molto diverso, eppure...

1commento

MOTORI

RESTYLING

Toyota: la urban car Aygo si rifà il trucco

NOVITA'

Land Rover Discovery, nuovo motore diesel V6 3.0 litri