14°

26°

TRAGEDIA

Lo strazio della moglie di Dodi: «E' morto sul campo»

Lo strazio della moglie di Dodi: «E' morto sul campo»
Ricevi gratis le news
1

«Prima di salutarmi mi ha detto: “Stasera niente ufficio, vado fuori coi miei ragazzi”»

Chiara Pozzati

Venerdì pomeriggio, poco prima che si separassero, Mauro Dodi l’ha salutata col sorriso. «Stasera niente ufficio, vado fuori coi miei ragazzi». Una frase scherzosa tra marito e moglie, la complicità nel salotto di casa. «Non l’ho più sentito da allora. Il lavoro di strada era la sua vita, ed è morto sul campo». La moglie Paola parla con voce flebile e forza sovrumana: «Mio marito era un vigile tra i vigili. Prima venivano i servizi, la formazione dei suoi uomini e poi le carte e la scrivania». Lacrime silenziose rigano il viso segnato dall’insonnia, ma è un attimo. E’ come se la donna si aspettasse la chiamata dolorosa dei cronisti. Reagisce allo strazio con una dignità che scuote dentro. A poco a poco, trova la forza di rispondere, racconta, descrive. «La vita di Mauro ruotava attorno a noi, la sua famiglia». Il pensiero, inutile dirlo, corre ai figli del comandante: una bimba di nove anni, e un ragazzo appena maggiorenne, vittime impotenti di fronte al dramma. «La sua grande passione era per quella divisa che indossava con orgoglio». Dodi, 49anni, era originario di San Martino in Olza, costola di Cortemaggiore, nel piacentino. Una laurea in giurisprudenza nel cassetto, aveva indossato la divisa della polizia municipale nel 1995. Ha mosso i primi passi al comando di Reggio Emilia, ma ha poi prestato servizio nel Parmense. Ha fatto tappa dalla Bassa all’Appennino: a Fidenza, Borgotaro e infine a Medesano dov’è approdato come ispettore capo nel 2011. Al timone del consorziato delle polizie municipali di Medesano, Fornovo e Solignano, «ha sempre creduto in quel che faceva. «Con dedizione e la voglia di trasmettere la sua esperienza anche ai più giovani», la voce si spezza per un istante. Era uno che non si tirava indietro, «ma soprattutto amava la strada e credeva profondamente nel ruolo della polizia municipale». Gli incerti del mestiere erano il suo pane quotidiano, dispensare consigli uno stile di vita. Certo sapeva affrontare anche le noie che di tanto in tanto si affacciano nelle giornate in comando: personale, turni, permessi, burocrazia. «Ha sempre risolto tutto evitando sciocche contrapposizioni. Non ha mai fatto differenze, non si è mai sentito il capo. Sapeva bene che trasmettere le sue conoscenze era fondamentale per la crescita del prossimo». Al di là della famiglia e del lavoro, amava storia e letteratura. «Era particolarmente affascinato dal passato, soprattutto da quello del nostro territorio, e dai confitti mondiali». La voce si fa sempre più fioca, «ieri sera (venerdì per chi legge ndr) ho ricevuto la più terribile delle telefonate. Era un suo collega, mi ha detto quel che era successo». Dell’inferno di sirene, lampeggianti e rottami non ha visto nulla, non sa degli agenti distrutti, arrivati alla spicciolata e col viso contratto da rabbia e lacrime. «Non ho avuto il coraggio di andare sul luogo dell’incidente, era troppo dura. Mi sono precipitata in ospedale e…» la frase rimane sospesa a mezz’aria, con tutto il carico di dolore. Ancora prematuro parlare di rosario e funerale: Paola racimola gli ultimi brandelli di forza e risponde «credo ci vorrà ancora un po’». Forse tutto il tempo del mondo non basterà a spiegare questa morte imprevedibile e crudele: «Non sappiamo ancora come questo sia potuto accadere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maria Grazia

    01 Ottobre @ 17.09

    Le più sentite condoglianze alla famiglia. Non ci sono parole solo preghiere per implorare da Dio la Sua Forza, il Suo Coraggio e la Sua Consolazione per colmare il vuoto che questa vita rubata nell'adempimento del suo dovere ha lasciato nelle giornate e nel cuore di chi gli vuole bene e che ha potuto apprezzare le sue doti umane e professionali. Maria Grazia Boselli e Biagio

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutte le foto del  royal baby

FOTOGALLERY

Tutte le foto del royal baby

Lealtrenotizie

Botte e minacce alla compagna anche davanti alla figlia: condannato

MALTRATTAMENTI

Botte e minacce alla compagna anche davanti alla figlia: condannato

Fidenza

Addio a Pederzani, una vita per il calcio

La polemica

Concerto, via Farini chiusa: «un danno per il commercio»

festa

25 Aprile: un parmense di appuntamenti in piazza, in bici e in musica L'agenda

Concerto in città con Baustelle e Mara Redeghieri

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Fidenza

Matilde Farnese, da barista ad attrice

Intervista

Baustelle: «Non archiviamo il 25 aprile»

Polesine Zibello

Per i soldi per la dose minaccia il padre con un coltello

Ticket

«Stangata» sulle cure per la psoriasi

L'ASTA

Il 9 maggio si saprà il destino del centro sportivo di Collecchio

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

1commento

tg parma

Punta un'arma contro la fidanzata del figlio: paura in via Rezzonico Video

il fatto del giorno

Botte alla compagna sotto gli occhi della figlia: condannato Video

tg parma

Cerca di fuggire: pusher "placcato" e arrestato dai carabinieri in Viale Vittoria Video

Un cittadino polacco è stato denunciato per furto

2commenti

SPORT

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

L'offerta è stata fatta dall'Istituto per il credito sportivo (Ics). Il Parma Calcio 1913 rassicura i tifosi: "Parteciperemo alla prossima asta pubblica"

9commenti

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

E' successo in via Bondi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

1commento

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

londra

Per il giudice Alfie può andare a casa, ma non in Italia. I medici frenano

piacenza

Due discoteche chiuse per alcol a minorenni

SPORT

CHAMPIONS

La Roma si sveglia tardi: il Liverpool vince 5-2

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

social

Da odio a sesso, le linee guida di Facebook sui post vietati

curiosità

La filastrocca sull'aereo Pippo recitata nei luoghi di Parma sotto le bombe Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento