16°

27°

Sondaggio

«Io, 26enne che sono rimasta: ma oggi vivere qui mi fa paura»

Una parmigiana "non in fuga" per scelta racconta cosa le sta facendo cambiare idea

«Vivere qui mi fa paura»
Ricevi gratis le news
23

Il centro muore? Continua il sondaggio della Gazzetta ospitando i pareri dei lettori. In una lettera, una 26enne parmigiana afferma di «essere costretta ad andare via da Parma». «Perché dovrei continuare a girare per i borghi rischiando di venir aggredita o derubata?»

Sono una ragazza parmigiana di 26 anni. Durante i miei anni da studentessa mi sono recata all'estero diverse volte, assaporando le bellezze di paesi e culture diverse dal nostro, eppure ho sempre deciso di tornare a casa nella mia amata città e di stabilirmi definitivamente qua, trovando un lavoro e gettando le basi per un futuro vicino ai miei famigliari ed amici. Una scelta controtendenza rispetto ad una generazione che decide di andarsene per trovare migliori condizioni, posti più accoglienti e futuri più certi. Sono sempre stata molto fiera di Parma, ho passato bellissimi anni tra i borghi del centro e dell'Oltretorrente, camminando sulle meravigliose prime colline e promuovendo con gli amici stranieri le bellezze che questa città ha da offrire, tra cui, perché no, un bel piatto di tortelli affogati nel burro ed asciugati con il parmigiano. Oggi, vivo tutto questo con un grande groppo alla gola, perché non riconosco più la Parma che ho tanto amato e che mi ha convinta a rimanere.

I divieti che ci sono stati imposti dalla situazione attuale sono tanti e terribilmente opprimenti. Ho investito tanto in questi anni e il risultato è una città che ha paura e che progressivamente abbandona tutte le usanze e riti che l'hanno resa meravigliosa.

Perché dovrei continuare a girare per i borghi del centro rischiando di venir aggredita o derubata? Con che voglia posso recarmi in centro il venerdì sera per tornare al mio scooter parcheggiato e trovarne il sellino divelto, o per dovermi far accompagnare all'auto per paura di andare da sola? Con che forza mi reco a fare servizio volontario in ambulanza, costretta a parcheggiare in zone popolate da soli spacciatori che mi guardano sprezzanti e con sfida, forti della loro impunità, per poter raggiungere la sede?

Un tempo le zone problematiche della città erano note, ma oggi la situazione è ben diversa. Il centro città, un tempo luogo di incontro e simbolo della bellezza della città, è diventato ormai una vetrina sul degrado. Quand'è stata l'ultima volta che vi siete fermati ad ammirare il Battistero, senza 20 persone accampate tra bottiglie di birra e smartphone ben saldi in mano che vi guardano storto come se si trattasse di una violazione di un loro territorio?

La città è diventata pericolosa e con il nostro chiudere gli occhi davanti ai problemi, abbiamo permesso che lo diventasse. Abbiamo gradualmente cambiato le nostre abitudini per tamponare situazioni di disagio, abbiamo iniziato a preferire mezzi di trasporto alternativi al treno per non dover passare in stazione, abbiamo imparato ad allungare la strada per evitare di passare in piccoli borghi da soli e abbiamo imparato a non stupirci ormai più davanti alle numerose pagine che si sprecano su furti in abitazione, furti in auto e scippi o aggressioni in pieno giorno, tutto somministratoci come se fosse inevitabile. NON E' INEVITABILE. Non è normale che i nostri risparmi debbano essere impiegati nell'acquisto di un allarme, nel riparare i vetri di una macchina o nel riparare un serramento forzato. Questo è ciò che l'impunità ha creato.

E giusto non sentirsi al sicuro perché circondati da una situazione del genere?

A 26 anni, questa città mi sta spingendo ad andarmene. Nella Parma di oggi, non ho il coraggio di fare un mutuo e compare casa, come non ho il coraggio di mettere al mondo dei figli che magari non potrò nemmeno proteggere in casa mia. Questa è la Parma che ignora la sicurezza dei cittadini e di chi decide di rimanere, in favore di una criminalità sempre crescente. Questa sarà la normalità finchè noi lo permetteremo. D.F.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ANONIMUS

    14 Febbraio @ 20.57

    Chiedo a tutti quelli che si sentono tranquilli a parma e non hanno paura se fosse loro figlia a dover rientrare verso le 10,30 11 "non le 3 di notte" in centro o in alcune vie del pablo o san leonardo. Sarebbero sempre cosi tranquilli? Io no! Parma fino a 10 o 15 anni fa si poteva girare a qualsiasi ora del giorno e della notte e non si rischiava! COSA É CAMBIATO??

    Rispondi

  • StekkoPardo

    14 Febbraio @ 16.06

    Mi pare che tantissimi commenti siano riferiti alla criminalità dilagante nel centro cittadino. Mi sembra invece, che i motivi di chi pensa ad abbandonare il centro siano anche tanti altri ...e lì, la criminalità c'entra ben poco.

    Rispondi

  • dvs

    14 Febbraio @ 14.33

    questa realtà vale per tantissime città italiane. Che il solo - o principale - motivo di un trasferimento sia questo mi pare eccessivo. Ok che Parma non è più l'isola tranquilla e felice di anni fa (dove comunque certi fenomeni esistevano anche se in maniera più limitata), però non è nemmeno il luogo dove scappar via per l'eccessiva criminalità.. anche perchè se così fosse, città come bologna padova roma milano napoli foggia ecc cosa sarebbero?!

    Rispondi

  • Giancarlo

    14 Febbraio @ 11.45

    eil pizzaballa ..cosa dice.... sicuramente dira che i parmigiani sono dei isionari

    Rispondi

  • silviococconi

    14 Febbraio @ 10.47

    Sì però anche Voi Redazione, tutti i giorni mettere dei titoli da puro "Crimen" ... io francamente non mi sento così impaurito o molestato !? ...

    Rispondi

    • filippo

      14 Febbraio @ 19.28

      lo so, tu sei forte e magari grosso e non temi nessuno

      Rispondi

    • Remigrante

      14 Febbraio @ 18.37

      Siamo in campagna elettorale... Bisogna spingere certi partiti...

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Doppietta Ronaldinho, sposa entrambe le fidanzate

nozze

Ronaldinho, che doppietta: sposa entrambe le fidanzate Video

Il New York Times: "Weinstein sarà arrestato domani "

Harvey Weinstein in una foto d'archivio

Molestie

Il New York Times: "Weinstein sarà arrestato domani"

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco

PGN

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

Via Cavour, nel covo e nel tunnel della banda del caveau: le foto

carabinieri

Via Cavour, nel covo e nel tunnel della banda del caveau: le foto Video

parma

Presa la "banda del caveau": tradita (anche) dal tunnel scavato in via Cavour

COLORNO

Quel bimbo imboccato a forza fino a fargli rigurgitare tutto

COLORNO

Violenze alla materna, il giudice: «In classe un clima di terrore» Video

incidente

L'auto finisce fuori strada e si ribalta: un ferito a Citerna

Busseto

Straziante addio alla piccola Carla

SERIE A

Parma: il futuro in tre mosse

La storia

I coniugi Mussolini chiamano il figlio Benito, ma il tribunale dice no

1commento

Pronto soccorso

La vita in «trincea» di medici e infermieri

Ex Eridania

Allarme: tartarughe in agonia nelle vasche del parco

2commenti

gazzareporter

"Il Parco Falcone e Borsellino maltrattato"

Fidenza

Senza tesserino niente acqua gratis

triplice "salto"

Domenica festA al Tardini per la promozione del Parma: il programma

felino

Sfalci: arrivano le multe contro l'incuria e abbandono dei terreni

BASSA

Bimbi maltrattati a Colorno, le indagini continuano: genitori dai carabinieri Video

2commenti

MAESTRE ARRESTATE

Una mamma: «Anche mio figlio maltrattato 4 anni fa» Video-choc

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il nodo Savona e lo scontro istituzionale con Mattarella

di Stefano Pileri

EDITORIALE

Le gesta del trio Salvini, Di Maio, Berlusconi

di Vittorio Testa

4commenti

ITALIA/MONDO

roma

Scritta "Br" sul monumento a Moro e ai caduti di via Fani: un denunciato

carabinieri di cavriago

Auto di lusso a prezzi bassissimi: ma è una truffa. 5 arresti

SPORT

Foruma Uno

"Libere" a Montecarlo, attacco tedesco: "Ferrari irregolare"

Bufera

In ginocchio durante l'inno per protesta. Bufera Nfl

SOCIETA'

cultura

Il documentario sulle pastore alla volata finale del crowdfunding

Stati Uniti

Trump concede la grazia postuma al grande Jack Johnson

MOTORI

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv