12°

19°

LE INDAGINI

«Rapimento» lampo, caccia all'ex fidanzato marocchino

Clandestino, vive a Reggio Emilia: avrebbe costretto la ragazza a salire in auto

«Rapimento» lampo, caccia all'ex fidanzato marocchino
Ricevi gratis le news
0

 

L'indagine sull'oscuro «rapimento» lampo di giovedì mattina pare tutt'altro che finita. 
Continuano gli accertamenti della Squadra mobile per chiarire i contorni di questa delicata e intricata storia: si cerca soprattutto il giovane marocchino che l'altra mattina avrebbe costretto la ventenne di origini polacche - con la quale in passato aveva avuto una relazione - a salire su un'auto insieme ad altri tre connazionali. 
L'uomo - che è clandestino e bazzica nella zona di Reggio Emilia dove in passato risiedeva anche la ragazza - non sarebbe ancora stato rintracciato, ma è chiaro che la sua versione dei fatti è considerata un tassello fondamentale. 
  Rispetto a come era stato lanciato l'allarme dall'amica-testimone, la ventenne polacca aveva comunque alleggerito la posizione dell'ex fidanzato - che tra l'altro è il padre del bambino che porta in grembo - già l'altra sera con gli investigatori, dopo essere stata raccolta da una pattuglia sulla via Emilia, all'altezza di San Pancrazio. La ragazza avrebbe raccontato che poche ore prima il marocchino s'era materializzato in viale Mentana a bordo di una Golf nera. L'auto si sarebbe  fermata all'altezza del Duc non appena aveva intercettato la ex insieme a un'amica. Sceso dalla macchina (gli altri erano rimasti a bordo), le si era avvicinato ordinandole di salire e quando l'amica s'era messa in mezzo in difesa della ragazza l'aveva spinta facendola cadere a terra. Tra l'altro, anche l'amica è in stato interessante (al quinto mese): era stata lei, dopo aver raggiunto la pescheria di via Trento dove lavora il fidanzato della ventenne, a raccontargli in lacrime la scena terrificante di poco prima («mi ha detto che il marocchino sceso dalla macchina aveva un coltello e una pistola»). Una sequenza che deve aver creato qualche perplessità (da viale Mentana e via Trento non sono esattamente due passi: perché arrivare fino al negozio anziché chiedere aiuto a qualcuno, facendo arrivare subito la polizia?).
Comunque: l'allarme-sequestro era scattato forte e chiaro, in via Trento era approdata una pattuglia a raccogliere il concitato racconto della testimone, gli uomini di squadra volanti e squadra mobile s'erano immersi in questa intricata vicenda dove era evidente che - qualunque fosse la verità - non c'era tempo da perdere. 
Altro fatto strano: nella manciata di ore in cui tutti quanti cercavano la ventenne polacca, lei ha sempre avuto con sè il suo cellulare, nessuno gliel'ha sequestrato (anche se a un certo punto le avrebbero ordinato di spegnerlo) e proprio quel telefonino avrebbe permesso agli agenti di seguire i vari spostamenti dell'auto. Resta anche da capire perché sia stata «scaricata» a San Pancrazio (lei stessa avrebbe parlato di un casolare), dove la ragazza - finalmente rimasta sola - è stata trovata dai poliziotti. l.f.
L'indagine sull'oscuro «rapimento» lampo di giovedì mattina pare tutt'altro che finita. Continuano gli accertamenti della Squadra mobile per chiarire i contorni di questa delicata e intricata storia: si cerca soprattutto il giovane marocchino che l'altra mattina avrebbe costretto la ventenne di origini polacche - con la quale in passato aveva avuto una relazione - a salire su un'auto insieme ad altri tre connazionali. 
L'uomo - che è clandestino e bazzica nella zona di Reggio Emilia dove in passato risiedeva anche la ragazza - non sarebbe ancora stato rintracciato, ma è chiaro che la sua versione dei fatti è considerata un tassello fondamentale.   Rispetto a come era stato lanciato l'allarme dall'amica-testimone, la ventenne polacca aveva comunque alleggerito la posizione dell'ex fidanzato . l.f....................................Articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

gossip

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

Stereo, pattini e maglietta: Giulia Guasti interpreta gli anni '80 negli scatti di Fabrizio Effedueotto

fotografia

Stereo, pattini e maglietta: Giulia Guasti interpreta gli anni '80 Foto

Sabato latino al New York: ecco chi c'era - Foto

GAZZAREPORTER

Sabato latino al New York: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Escursioni in montagna: Cairn, un aiuto dalla tecnologia

HI-TECH

Escursioni in montagna: Cairn, un aiuto dalla tecnologia

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Blitz dei ladri ai Corrieri: portata via la cassaforte

Furto

Blitz dei ladri ai Corrieri: portata via la cassaforte

3commenti

CASO CONQUIBUS

Aversa è ai domiciliari, ma alcuni colleghi vorrebbero una sua consulenza

1commento

Coldiretti

Morto Ettore Picchi, il «paladino» degli agricoltori

governo

Approvata la manovra 2019. Esteso lo stato d'emergenza per i danni da maltempo 2017 a Parma

INTERVISTA

"Sui social parliamo di libri". E l'insegnante di Borgotaro diventa... un cruciverba Video

Intervista a Massimo Beccarelli, insegnante sempre più impegnato con gli hashtag culturali.

ieri sera

Incidente in tangenziale a Collecchio: un ferito al Maggiore

Lutto a Ozzano

Muore il giorno dopo il compleanno

SISSA

Tentano la truffa dell'incidente, lei non ci casca

FONTANELLATO

Addio ad Afan de Rivera Costaguti

Si ribalta con l'auto: ferita gravemente una 29enne

CALCIO E TIFO

D'Aversa ha un suo Parma club

colpo

Furto in un bar di Sanguinaro, il ladro striscia (Guarda il video) ma l'allarme suona lo stesso

3commenti

ECONOMIA

Piano 2020: il Gruppo Custom cresce e investe a Parma Videointervista

economia

Accordo Barilla-Crèdit Agricole, per il credito ad aziende della filiera

FIDENZA

Maxi furto all'ospedale di Vaio: rubati macchinari per 300mila euro Video

4commenti

incidente probatorio

Caso Pesci, la giovane che ha denunciato gli abusi sarà interrogata lunedì Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'esempio di Ilaria Cucchi Donna ostinata sorella di tutti

di Filiberto Molossi

5commenti

OCCUPAZIONE

45 nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

Lutto nella moda

E' morto Mario Bandiera, fondò la griffe Les Copains. Aveva 87 anni

NEW YORK

Addio a Paul Allen, genio computer, co-fondatore di Microsoft

SPORT

TIFOSI

Inaugurato il Parma Club "Roberto D'Aversa" in via Mantova

mondiali pallavolo

Decima vittoria consecutiva per le azzurre: battuto il Giappone, Italia in semifinale

SOCIETA'

archeologia

Bonisoli: "Scoperta straordinaria a Pompei"

MUSICA

I Foo Fighters fanno salire il piccolo fan sul palco. Lui suona i Metallica e stupisce tutti

MOTORI

MOTO

Comparativa maxi enduro 21″ – Honda Africa Twin

GLAMOUR

Lapo Elkann firma Renault Captur Tokyo Edition