13°

IL CASO

Sms di Calaiò e Ceravolo: Spezia-Parma sotto inchiesta

ue sms ad altrettanti giocatori dello Spezia: Ceravolo e Calaiò nei guai per un'ingenuità. E il Parma di conseguenza. Si aspettano gli sviluppi dell'inchiesta...

Sms di Calaiò e Ceravolo: Spezia-Parma sotto inchiesta
Ricevi gratis le news
13

Ci vediamo prossimamente: più o meno avrebbe digitato Fabio Ceravolo. Mi raccomando non picchiatemi troppo: la preoccupazione di Calaiò. Che dopo un paio d'ore avrebbe spiegato che tanto non giocava nemmeno, anche perché poi ha quasi finito la carriera: più o meno erano di questo tenore (almeno secondo quanto rimbalza sull'asse La Spezia-Roma visto che il Parma si è chiuso nel silenzio assoluto) i tre sms che i due crociati hanno spedito rispettivamente ai «bianchi» Filippo De Col e a Alberto Masi, prima di Spezia-Parma del 18 maggio, terminata 2-0.

VIA ALLE INDAGINI

E per questi tre sms, che definire «ingenui» è poco, sono scattate le indagini della Procura Federale guidata da Giuseppe Pecoraro. Perché uno dei due giocatori dello Spezia li ha mostrati al team manager che a sua volta aveva avvisato, come da regolamento, l'ad Luigi Micheli. E lo Spezia non è che abbia denunciato il Parma ma, sempre da regolamento, anche per evitare l'accusa (pesante) di omessa denuncia, ha informato le autorità competenti. Una comunicazione che si è trasformata poi in un'indagine: un atto dovuto.

INCHIESTA APERTA

E l'inchiesta su questa gara è ancora aperta. Le indagini infatti hanno riguardato i giorni della vigilia della partita, la partita stessa (prima, durante e dopo) e i giorni seguenti. Peraltro questa «attenzione» è stata dedicata a tutte le gare decisive della serie B nell'ultima giornata. Le indagini su Spezia-Parma sono proseguite anche dopo. E sono culminate con le convocazioni dei giocatori e dell'ad dello Spezia coinvolti giovedì scorso e venerdì dei due giocatori del Parma. Nessun dirigente invece è stato convocato (per ora): particolare importante perché conferma l'estraneità del club.

L'EPILOGO

La prossima settimana la Procura Federale dovrà decidere se proseguire le indagini, magari sentendo altri tesserati, oppure dovrà scegliere quale strada intraprendere, dall'archiviazione sino al deferimento. Nel secondo caso inizierà il processo sportivo.

UN ATTO DOVUTO

La sensazione è che si tratti di un atto dovuto figlio comunque di un paio di sms tanto ingenui quanto ambigui. La Procura dovrà giudicarli, tenendo conto probabilmente della poca avvedutezza dei due giocatori crociati. Di queste inchieste ce ne sono molte, in ogni campionato. Ma quest'anno come l'anno scorso spunta sempre e soltanto quella che riguarda il Parma. Niente complotti. E a pensar male si fa peccato... Ma spesso ci si azzecca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Uccio

    14 Giugno @ 11.35

    Non ho parole per descrivere un avvenimento (gli SMS) per cui, parlare di ingenuità, mi sembra molto riduttivo; come minimo si tratta di stupidità....come massimo si tratta proprio di corruzione.Speriamo bene ma tira un’aria che mi piace poco. Ritardano la sentenza per aspettare come andrà a finire la finale di ritorno fra Palermo e Frosinone e per non comunicare loro, prima della suddetta partita, che saranno entrambe in serie A.

    Rispondi

  • jan solo

    11 Giugno @ 10.28

    una ragione in più per cacciarli entrambi con ignominia, previa salta multa !!! spero che il Parma abbia il coraggio di farlo!! e che non ci siano ripercussioni negative per la società, visto in che nazione viviamo!!!!

    Rispondi

    • DAVIDE

      11 Giugno @ 12.36

      Devo darti ragione jan solo. Bisognerebbe essere più onesti e cacciarli via come hanno fatto Barcellona e Real Madrid che hanno cacciato Messi e Ronaldo che hanno evaso al fisco spagnolo milioni di euro in tasse (pechè scusate....io non me ne intendo tanto....ma li hanno cacciati via, vero ??).

      Rispondi

  • DAVIDE

    11 Giugno @ 10.20

    Di tutte queste uscite (ancora il tuffo carpiato dell'attaccante del Pordenone ?? Ma basta !! - Il furto inaudito ai danni delle teste quadre. - il rigore sacrosanto ma da "meditare" ai danni della Juve in Champions) lascio stare. L'unica cosa sensata l'ha detta marco: Ceravolo e Calaiò sono veramente due piti (e il termine da utilizzare sarebbe molto più pesante: marco, sei stato "buono"). Agli amici (soprattutto quando avversari prima di una partita importantissima) si scrive dopo la partita. E poi, per scrivere delle str........ fai sempre in tempo. Per educare all'uso corretto del cellulare (ma un tempo non serviva solo per telefonare ??) una piccola squalifica ai due gliela darei. Magari di due mesi (luglio e agosto ovviamente !!!!)...........

    Rispondi

  • boom

    11 Giugno @ 09.20

    Di questo passo finiremo col dire che il Parma è tornato in A nonostante sia stato danneggiato dagli arbitri... e il povero Tedino che in due partite ha perso prima la promozione e poi di fatto il posto di lavoro !!!!

    Rispondi

  • marco

    10 Giugno @ 23.59

    Questa storia mi fa venire in mente un battuta del film johnny stecchino: il problema di Palemmo....è il traffico. E sia chiaro che qui il Palermo calcio non c'entra niente. Comunque, due considerazioni: 1) Ceravolo e Calaiò sono 2 piti. 2) Fossi in loro cercherei meglio gli amici.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I Soliti ignoti: Mauro Coruzzi e il fidentino Luca fra i personaggi da indovinare

RAI1

I Soliti ignoti: Mauro Coruzzi e il fidentino Luca fra i personaggi da indovinare Foto

Felino: i grandi compleanni al Best

feste pgn

Felino: i grandi compleanni al Best Ecco chi c'era: foto

Sandra, da San Secondo a "La prova del cuoco"

TV

Sandra, da San Secondo a "La prova del cuoco"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Al Tramezzo», cucina fresca, terra e mare di qualità

CHICHIBIO

«Al Tramezzo», cucina fresca, terra e mare di qualità

Lealtrenotizie

E' un 37enne il pedone investito e ucciso da un'auto a Sugremaro Video

compiano

E' un 37enne il pedone investito e ucciso da un'auto a Sugremaro Video

CONDOMINI

Condannato l'amministratore Alberto Occhi. E spunta un altro maxi buco

2commenti

ABUSO D'UFFICIO

Assunzioni nelle partecipate, Piermarioli e Vento rinviati a giudizio

Inchiesta

Lotta alla droga, che cosa fa la Polizia municipale?

2commenti

via bandini

Al Centro interculturale di Parma apre uno sportello informativo LGBT+

Beduzzo

Bocconi killer, cane salvato dal padrone

IMPRESE

Laterlite acquisisce Ruregold, nuove aree di business

PERSONAGGIO

Luca Ariano, il poeta usciere del Municipio

Intervista

Uto Ughi: «Io e il violino, un amore iniziato a 5 anni»

gazzareporter

Palloncino di luna sul Castello di Torrechiara Foto

12Tg Parma

Follia in campo, il giocatore aggredito: "Inspiegabile". Pizzarotti: "Squalifica a vita ai violenti" Video

7commenti

TELEVISIONE

Varano: la lite di condominio finisce da Barbara D'Urso su Canale 5

Una giovane donna e un vicino sono ai ferri corti. E' stata fatta anche una denuncia, è stato detto in trasmissione

CALCIO

"Il Parma deve avere più fame": l'analisi di Bar Sport dopo la trasferta di Cagliari

FIDENZA

Una sede della Chirurgia generale dell’Università di Parma sarà realizzata a Vaio

Il rettore: "L’Università si mette al servizio delle grandi professionalità oggi presenti a Vaio

Torrile

Addio a Carnevali, pilastro della Polisportiva

PARMA

Incidente ieri sera in via Langhirano: deviazioni verso Corcagnano

Vigili del fuoco anche in strada Baganzola (incidente stradale) e borgo Giacomo (fuga di gas da un'auto)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Via anche Honda, l'auto trema. E non solo per la Brexit

di Aldo Tagliaferro

UNIVERSITA'

I libri di Paolo Malcevschi: importante donazione a Lingue

di Katia Golini

ITALIA/MONDO

FIRENZE

Arresti domiciliari per i genitori di Matteo Renzi

1commento

POLITICA

I 5S dicono no al processo a Salvini. Il ministro ringrazia "per la fiducia" Video

SPORT

FORMULA 1

Alfa Romeo, il ritorno in pista. Giovinazzi: "Grande occasione". Raikkonen subito veloce

SERIE C

Pro Piacenza: revocata l'affiliazione alla Federcalcio

SOCIETA'

STATI UNITI

E' morto il marinaio della celebre foto del bacio a Times Square nel 1945

TELEVISIONE

Addio all'imitatore Franco Rosi, la voce del Telegattone Video

MOTORI

MOTORI

Seat Arona 1.0 TGI: il primo Suv a metano

MOTORI

Nuova Ford Focus ST