calcio

Caso whatsapp-Calaiò: Terzi fa la pace con i tifosi (dello Spezia)

Mancava (forse) ancora un tassello per chiudere definitivamente il caso "Whatsapp", quello che ha tenuto con il fiato sospeso (per un'estate) i tifosi crociati ma che, dalla parte opposta, ha scatenato la rabbia dei tifosi spezzini contro Claudio Terzi, al centro, appunto degli scambi di messaggi con l'attaccante crociato Calaiò. Il difensore bianconero era stato oggetto di scritte sui muri del centro sportivo Federghini. Sospetti e  uno strappo fra tifoseria spezzina e il giocatore, che sembrava anche pronto a  cambiare aria. Dopo la prima di campionato pare che tutto sia ritornato tranquillo. Il capitano, al termine della vittoria sul Brescia, ha ricevuto gli applausi dalla curva di casa a cui ha consegnato la propria maglia.

 

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.