14°

27°

IL RACCONTO DELLA DOMENICA

Il football, Caterina e le albicocche

Gli uomini, finito di mangiare, si erano sveltamente piazzati in circolo davanti al televisore

Rubrica: il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

 

Caterina aveva servito la famiglia a tavola. Non era una novità. Era il suo lavoro quotidiano e lo svolgeva con abilità e passione. Non era una facile abitudine, ma qualcosa che si fondeva con l'amore, con il calore di una certezza che non l'avrebbe mai abbandonata fino a quando le sue mani non si fossero trovate malate o forzatamente disoccupate; una condizione meramente immaginaria, lontana dalla realtà quanto il cielo dalla terra. Terminato di pranzare, le due figlie, Loredana e Roberta, l'avevano aiutata a raccogliere piatti e posate, preparare la lavastoviglie per la sera, quando avrebbe lavato per la giornata a seguire. La famiglia si riuniva a mezzogiorno di tutti i giorni dell'anno e Caterina preparava tagliatelle al sugo o lasagne, tortelli di spinaci o di zucca, frittate con uova fresche delle sue galline livornesi, pizza, torta fritta e salume prodotto dal maiale che curava e ingrassava Gianni, suo marito. Lo preparava un anno per l'altro. In autunno Gianni chiamava Erasmo, il norcino della zona, che uccideva, squartava e divideva il suino in tutti quei prodotti di alta qualità e raffinata gastronomia.
Gli uomini, finito di mangiare, si erano sveltamente piazzati in circolo davanti al televisore. Un evento domenicale che non si può lasciar sfuggire, se gioca, in una partita di campionato mondiale, la nazionale italiana di calcio. Caterina aveva spazzato il pavimento dalle briciole di pane, pulito i beccucci del gas e rassettata la cucina e si era tolta il grembiule a fiori rossi. «Vado nei campi a raccogliere un cestino di albicocche per nonna Luisa». Aveva parlato al plurale, per tutti, ma nessuno aveva risposto. Erano presi dal tifo, dal gioco. Si sentivano fischi e grida, rabbia, sozzure e bestemmie. I tifosi facevano sentire le loro voci. Gli uomini non avevano voglia di smuoversi dalla sedia per andare ad aiutare Caterina che voleva ricordarsi di nonna Luisa, che amava le albicocche e quando si sentiva in forze le metteva a bollire sul fuoco e faceva la marmellata per Caterina e le figlie.
Prima di uscire da casa, Caterina si era messa una borsa di tela a tracolla per essere più libera nel muovere braccia e mani. Per la raccolta era l'ideale. Comoda e sicura. Caterina non era stata mai una scavezzacollo, una di quelle bambine che si strappano le vesti, anche se non rinunciava al giuoco; era invece una ragazzina che se la cavava, e bene, in cucina; imparava veloce, svelta e sicura. Era brava col forno, con i dolci, e col cucito. Le mani. Le mani erano il suo talento, il dono più prezioso della natura. Proprio per il motivo che sapeva ingegnarsi in qualsiasi cosa, Caterina aveva scelto di uscire da sola a raccogliere le albicocche. Cosa ci voleva? E quanto ad arrampicarsi non era poi la prima volta.
Aveva scelto un albero così carico di frutti che pareva una sposa con sei gemelli in pancia. Sarebbe stato un piacere sgravarla. Si tolse gli zoccoli e li appoggiò a terra sotto una pianta vicina. Scalza, aveva indossato una tunica leggera di lino per meglio muoversi a salire sull'albero.
Iniziata la scalata si era trovata in poco tempo a metà strada e aveva cominciato la raccolta. Il ramo sul quale si messa cavalcioni era carico, forse pericoloso, ma Caterina non se ne rendeva conto. Raccoglieva. Raccoglieva. Ebbe all'improvviso un lampo negli occhi, uno schianto e la certezza che il ramo si era spezzato e lei stava precipitando dall'albero. Sentiva il fogliame, i rami, la corteccia che nella caduta la graffiavano il viso. Le braccia e le mani con cui tentava di rendere la caduta meno grave e dolorosa. Andò a piantarsi con la testa nella terra, non sentì male, sapeva di avere le cosce e il sedere che compattavano con il sole che tramando tra le foglie lambiva l'epidermide e scaldava le bianche carni di donna Caterina. Si pulì alla meglio. Quando entrò in casa con le albicocche che aveva fatto in tempo a raccogliere, stordita ma felice, disse: «sono caduta dalla pianta». Dal gruppo degli uomini ancora nessuna risposta.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

tifo e tifose

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

Violenza

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

Ballottaggi

Affluenza in calo a Salso: alle 19 ha votato il 37% Video

Anteprima gazzetta

Incidente nel Reggiano, grave un motociclista parmigiano Video

football americano

Panthers battuti dai Giants Bolzano nella semifinale scudetto

La sconfitta arriva al Tardini per 30-25

Cantieri

Opere incompiute: le date del taglio del nastro

3commenti

pericolo

Voragine in via Volturno, via Musini La foto

1commento

appuntamenti

Dopo la rugiada, una domenica di eventi nel Parmense Agenda

cus parma

Triathlon Campus e Duathlon Francigeno Guarda chi c'era

evento

Il dj set di Digitalism, ha chiuso il Cittadella Music festival Gallery

2commenti

Turismo

Pochi wc pubblici. Botta e risposta fra Comune e Confesercenti

7commenti

calcio e tribunale

Caso whatsapp-Parma (e match Frosinone), il Palermo: "Siamo parte lesa"

10commenti

Rapina

Incappucciato aggredisce una donna per rubarle l'auto: arrestato

12 tg parma

Disabili e lavoro: a Parma numeri in crescita ma liste d'attesa ancora lunghe Video

FIDENZA

Sicurezza, in arrivo 84 «occhi intelligenti»

Fontanellato

Morto il direttore della banda

BENECETO

L'abbraccio della maestra e dell'ex allieva

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Come potranno motivare una condanna?

di Michele Brambilla

LA PEPPA

Fusilli estivi, pasta fredda protagonista

ITALIA/MONDO

belluno

Turista si lancia dalla cima di un monte con tuta alare e muore

REGGIO EMILIA

Urla in casa, arrivano i carabinieri e sequestrano marijuana

SPORT

calcio

Giappone e Senegal, gol e spettacolo: finisce 2-2

RUSSIA 2018

Colombia travolgente: la Polonia è già fuori

SOCIETA'

cani

Sos per Tito, uno splendido esemplare di bracco ungherese

cina

Il bus si ribalta e i passeggeri volano fuori dal finestrino

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse