14°

27°

Il racconto della domenica

Occhio che c'è Penuria!

Occhio che c'è Penuria!
Ricevi gratis le news
0

 

«Penuria» veniva direttamente dal teatro, da un'esperienza molto singolare. Prima di tutto una telefonata di Carlino Davòli, che né io né i lettori, ritengo, abbiamo avuto modo di conoscere. Davòli (io preferisco l'accento sull'o, nessuno vieta di metterlo sull'a), chiedeva d'urgenza all'Agenzia Ponticelli un «tenore secondo» da utilizzare nella stagione d'opera del Teatro Banfi, di cui era il manager dopo l'ultimo golpe di palchettisti e sponsor. Il suo predecessore, traslocando in quattro e quattr'otto, lo aveva lasciato a corto d'informazioni.
L'Agenzia Ponticelli rispose che di tenori c'era purtroppo penuria. «Mandi quello che ha, anche Penuria», fece Davòli. E quando il tenore salì in palcoscenico, lo presentò ufficialmente, con una telefonata dall’ufficio, come l’artista generoso, che li aveva tirati fuori dai guai: il signor «Penuria» (che si sorprese del nomignolo, ma per il posto, cosa non si ingoia?).
Nessuno si permise di ridere. Le gaffe del nuovo manager erano così frequenti che non restava tempo di farsene meraviglia. La sua preferenza per i comunicati via telefono, dava considerevoli prove di strabismo. Mandò su tutte le furie Ninola, l’attrezzista, che gli chiedeva di certe cantinelle da utilizzare nel prossimo allestimento. «Guardi bene in magazzino» aveva consigliato Davòli con imperturbabile sicurezza: «ce ne sono di lunghe così, di larghe così e alte così…» senza curarsi che il povero Ninola, umiliato, si trovasse nell’impossibilità di farsi un’idea delle misure a orecchio.
Davòli peraltro non distingueva neanche le voci dei cantanti e soltanto se li vedeva, capiva se erano maschio o femmina. Per il «Penuria» ebbe subito un debole e non avvertì alcun disagio, quando il cantante dichiarò le proprie generalità: Pieri Ernesto, ex dipendente del comune di Mottale, assai considerato per la sua servizievole bonomia. Soltanto che, avendo il microbo del teatro, aveva concluso che gli spettasse un'esistenza meno oscura, un fare grande, anche se in una piccola provincia. Ma rinunciare al posto fisso, buttarsi alla vita mobile e incerta del teatrante! cose da sbracione, rognavano amici e parenti. Soltanto la moglie lo portava, da quando lo vide in uno spot pubblicitario alla tivù regionale.
Intanto al Banfi continuarono a chiamarlo «Penuria», il nome da unità di crisi, anche perché di voce ne aveva davvero poca e inoltre la usava con parsimonia esagerata. Però faceva ridere, era un buffo naturale, prendeva gli spettatori già prima che cominciasse a cantare, e le serate non trascorrevano mai nella noia.
«Occhio che c'è Penuria!» mormorò una certa sera, sporgendosi dalla ribalta. Gli era venuta spontanea così, e dirla sottovoce, per impressionare. La Tenagli, la caposala, l'Aida Tenagli, in teatro dalla nascita, essendo concepita in un retropalco, non aveva mai visto niente di simile in un’opera lirica. Una goduria. Davòli invece la tollerò male: adesso esagerava, «Penuria», prendeva per i fondelli il genere classico, e da un giorno all'altro gli tolse l'ingaggio.
Gli diede una mano uno zio, Callisto (in effetti sua moglie era callista), che lavorava per la clinica neuropsichiatrica “Sorgens”.
Ernesto ottenne di sperimentare la musicoterapia. Ci si mise d'impegno, ma i ricoverati non collaboravano, durante le audizioni mangiavano, quasi per impedirsi di ascoltare altra musica che non fosse delle ganasce. Una sconfitta per il musicoterapeuta? Non tanto. Una sua canzone, dal titolo (e quale, se no?) «Penuria!», arrivò al successo: «Sarò a San Remo, al festival!», comunicò a casa trionfante.
Piccolo disguido della vanità: era il festival di San Romolo…

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

tifo e tifose

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

Violenza

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

Ballottaggi

Affluenza in calo a Salso: alle 19 ha votato il 37% Video

Anteprima gazzetta

Incidente nel Reggiano, grave un motociclista parmigiano Video

football americano

Panthers battuti dai Giants Bolzano nella semifinale scudetto

La sconfitta arriva al Tardini per 30-25

Cantieri

Opere incompiute: le date del taglio del nastro

3commenti

pericolo

Voragine in via Volturno, via Musini La foto

1commento

appuntamenti

Dopo la rugiada, una domenica di eventi nel Parmense Agenda

cus parma

Triathlon Campus e Duathlon Francigeno Guarda chi c'era

evento

Il dj set di Digitalism, ha chiuso il Cittadella Music festival Gallery

2commenti

Turismo

Pochi wc pubblici. Botta e risposta fra Comune e Confesercenti

7commenti

calcio e tribunale

Caso whatsapp-Parma (e match Frosinone), il Palermo: "Siamo parte lesa"

10commenti

Rapina

Incappucciato aggredisce una donna per rubarle l'auto: arrestato

12 tg parma

Disabili e lavoro: a Parma numeri in crescita ma liste d'attesa ancora lunghe Video

FIDENZA

Sicurezza, in arrivo 84 «occhi intelligenti»

Fontanellato

Morto il direttore della banda

BENECETO

L'abbraccio della maestra e dell'ex allieva

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Come potranno motivare una condanna?

di Michele Brambilla

LA PEPPA

Fusilli estivi, pasta fredda protagonista

ITALIA/MONDO

belluno

Turista si lancia dalla cima di un monte con tuta alare e muore

REGGIO EMILIA

Urla in casa, arrivano i carabinieri e sequestrano marijuana

SPORT

calcio

Giappone e Senegal, gol e spettacolo: finisce 2-2

RUSSIA 2018

Colombia travolgente: la Polonia è già fuori

SOCIETA'

cani

Sos per Tito, uno splendido esemplare di bracco ungherese

cina

Il bus si ribalta e i passeggeri volano fuori dal finestrino

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse