15°

21°

Il racconto della domenica

Il diplomatico e la signora

Rubrica: il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

Viaggiavo in treno in Svizzera. Ero diretta in Germania a Friburgo per frequentare un corso di diritto penale incaricata dall’università dove svolgo il mio lavoro. Mi allontanavo da casa, all’estero, per la prima volta, con i dovuti e santi timori di una nuova avventura di studio e di lavoro: la difficoltà della lingua e della città fino a quel giorno del tutto sconosciuta. Ero sola. Non conoscevo nessuno.
Mi lasciavo prendere dalla lettura del libro e vagamente immaginavo le prossime nebbie invernali, il gelo duro nell’aria feroce quando sarei tornata al mio paese, tre mesi dopo, a riprendere l’impegno all’università, i mille problemi, che sorgevano ogni giorno fiondati improvvisamente nella realtà dalla roulette della vita.
Era entrato il controllore salutando i viaggiatori, la borsina al collo e la pinza per convalidare i biglietti. Il signore che mi era seduto di fronte aveva mostrato i suoi documenti da agente diplomatico con cittadinanza Svizzera, svegliando la curiosità della signora napoletana comoda al suo fianco con domande sul suo lavoro, interessata soprattutto a scoprire la magia di come si diventa agenti diplomatici; perché, secondo la signora napoletana, ci doveva essere un trucco, come in tutte le cose umane, della realtà e della vita, e lei era decisa a scoprirlo. Era una donna con una cascata di capelli neri, voluttuosi, li lasciava muovere in libera caduta con sorrisi dipinti di rosso dalle labbra morbide con il fascino di chi conosce gli uomini e le loro armi quasi sempre spuntate, scoperte, spesso fucili che sparavano a salve e la cilecca era un fatto compiuto.
«Qual è la strada per diventare agenti diplomatici? Esistono corsi, scuole di partito votate a preparare persone dotate di talento all’arte della diplomazia che spesse volte mette in riga la politica forte e salva una situazione compromessa?».
«Per fare i diplomatici bisogna essere dotati di lunga pazienza, di tessere ragnatele in ogni occasione senza mai dare nell’occhio all’avversario, con cautela e candore, come se si lavorasse per il nemico, trarlo nella gabbia e costringerlo a firmare un patto di non belligeranza, di pace proficua e amica. La diplomazia è l’arte del possibile».
I viaggiatori ammiccavano. Sorridevano. Sfogliavano il quotidiano, gli occhi sfuggenti al disopra della pagina a seguire il dialogo ingaggiato dalla donna.
«Vede, io sarei portata alla diplomazia perché amo la società dei salotti, mi piace viaggiare, conoscere paesi e città sconosciute».
Parlava, la signora, e mostrava le mani, le unghie laccate di rosso carminio, i polsi ingabbiati in braccialetti d’oro, anelli che sprizzavano luce nell’elegante scompartimento del treno. Il diplomatico dava segni di stanchezza, d’impazienza; la sua educazione non gli permetteva di rispondere con malcelata gentilezza; la formazione professionale gli aveva insegnato la lunga attesa del silenzio; niente risposte avventate a compromettere l’arte della diplomazia e la sua storia che aveva fatto incontrare la politica attiva della società con la preghiera della chiesa, della religione cattolica e il mondo del lavoro e del proletariato.
«Non basta signora avere la passione per i salotti e i viaggi, occorre anche una base, un minimo di preparazione al lavoro diplomatico, che spesso deriva dalla famiglia in cui si è nati. Non è così facile, mi creda».
«Eppure per me conoscere e conversare con persone del tutto sconosciute è come parlare con i miei in casa, in famiglia. Mi viene del tutto naturale. Io la sento come una dote che non riscontro in molte persone e amici che conosco».
A quel punto avevo chiuso il libro e smesso del tutto di leggere. Il diplomatico era visibilmente scocciato, qualcuno dei viaggiatori aveva aperto di nuovo il giornale e ripreso la lettura. La signora forse era venuta a corto di fiato o aveva capito che il dialogo con il diplomatico era finito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricovero urgente per Gallo, il bassista di Vasco

musica

Ricovero urgente per Gallo, il bassista di Vasco

Baccanale, gli amici di Angela: ecco chi c'era

FESTE PGN

Baccanale, gli amici di Angela: ecco chi c'era Foto

Gay Pride: spot a Pompei con Ciretta Cascina e Cristina Donadio, la Scianel di Gomorra

CAMPANIA

Gay Pride: spot a Pompei con Ciretta Cascina e Cristina Donadio, la Scianel di Gomorra Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il «Chianti Governo», fresco e fragrante

IL VINO

Il «Chianti Governo», fresco e fragrante

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Divieto avvicinamento per stalker che tormenta cassiera di un market

12 tg parma

Tormenta la cassiera di un market: divieto di avvicinamento per lo stalker Video

noceto

I sindacati: "Tragedia annunciata: sospendere le lavorazioni alla polveriera" Video

L'operaio di 37 anni è stazionario

3commenti

politica

Pizzarotti: "A Conte direi scappa a gambe levate"

Il sindaco di Parma è stato intervistato su Rai Radio1 durante il programma "Un Giorno da Pecora"

3commenti

12 tg parma

Dal 28 maggio la Polizia municipale al lavoro h24 Video

2commenti

PARMA CALCIO

Sabato la premiazione in Comune, domenica la festa. Poi si pensa al ritiro estivo Video

12 tg parma

Promozione in A, il video di Dino Baggio: "Coi gobbi chiamatemi"

taneto

“Vampirizzano" il serbatoio del tir: denunciati tre dipendenti infedeli di un'azienda parmense

Lutto

Addio a Tony Wolf, il «papà» del pinguino Pingu. Era nato a Busseto

1commento

Parco Ducale

Chi ha ucciso Milly, la «mamma oca» del laghetto? E' morta per difendere le sue uova

11commenti

GAZZAREPORTER

"Parcheggio a rischio"

Borgotaro

La bomba nel Taro, riunione in prefettura

meteo

Sapore d'estate, nel weekend sole e punte di 30 gradi

Piogge e temporali fino a mercoledì, poi "rimonta" alta pressione

PARMA

Alimenti preparati fra sporcizia e scarafaggi: chiusi due locali in strada dei Mercati e in via D'Azeglio Foto

14commenti

GAZZAREPORTER

Vicomero e le auto che sfrecciano in paese: "Pericoli elevatissimi" Foto

IL CASO

Nessuno soccorre i caprioli investiti

8commenti

FIDENZA

Rubano capi firmati all'outlet, catturato un ladro

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quel patto sul premier è la fine del centrodestra

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 20 nuove offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

SENTENZA

La Cassazione: "Ustica, i ministeri devono risarcire Itavia"

PESCARA

Lancia la bimba e si suicida: il drammatico racconto del mediatore

SPORT

ciclismo

La Var anche al Giro: Aru penalizzato di 20 secondi

Calciomercato

Calaiò aspetta un messaggio dal Parma

1commento

SOCIETA'

12 tg parma

Il latte delle mamme donato ai prematuri: la "banca" arriva a Parma Video

REALITY SHOW

Grande Fratello, Mariana: "Bacio? Luigi ci ha provato con tutte" 

MOTORI

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più