14°

24°

Racconto della domenica

La Peppa di Cagè

La Peppa di Cagè

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

Il grigio della strada ferrata si colorava. Una veste rosso porpora bordata di passanastri si delineava in mezzo all'erba alta incolta. L'ombrellino era portato con altezzosa malizia. E l'avvicinarsi di quel lieve fruscio delle vesti arricchiva il lungo monotono alternarsi di ferro, sassi e traversine.
Era la Peppa di Cagè, una signorina che viveva in un mondo idilliaco, dove il passato si era trasformato in un caro presente.
Era la figlia dei Conti di Cagè, un'antica famiglia che abitava in una villa di campagna appena fuori dal paese. Soltanto il fischio del treno avvicinava quel luogo al resto del mondo. Lei era una signorina felice, il suo nome era Giuseppina. Sembrava ancora una bambina quando correva tra i prati e nel sontuoso giardino raccoglieva i fiori dai colori tenui, proprio come il suo incarnato, delicato, con lunghi capelli biondi legati da nastri di seta. Il suo era un universo di lusso e di eleganza, non la sfiorava neppure il pensiero dei tristi eventi che si stavano abbattendo sull'Italia.
I vecchi del paese raccontavano che il dolore per la perdita del suo soldatino l'avesse inchiodata per sempre a quel tempo d'amore, come se per lei fosse impossibile andare avanti. La guerra appena finita aveva lasciato la famiglia della Peppa senza quegli agi che ne avevano accompagnato l'esistenza. I servi di allora, la dama di compagnia, le lezioni di pianoforte erano ormai un ricordo. E anche le passeggiate in carrozza con abiti svolazzanti e cappellini di rara paglia di Firenze.
La Peppa cantava una canzone che in paese era rimasta un proverbio: «A vent'anni è bello anche il demonio, e tutto ti sorride...». Le era rimasta la dignità del casato di cui portava il nome, Peppa di Cagè, e poco altro.
In tempo di guerra aveva conosciuto l'amore: forte, unico. Era un ufficiale dell'esercito americano che i Conti di Cagè avevano ospitato e nascosto nella villa.
La giovane contessina ne era rimasta folgorata: soltanto la passione per il suo tenentino la faceva sentire viva. Ma un mattino, al risveglio, la sua vita cambiò. Il giovane soldato se n'era andato all'improvviso, senza dire una parola. E la ragazza desiderosa di trine e merletti, di balli e di feste, si fermò per sempre a quel giorno. La sua mente ripeteva: «Tornerà... Tornerà...». Ma così non fu.
Passarono gli anni. Ora la Peppa usciva di rado, non più in carrozza, ma vestita ancora di trine, scarpette e ombrellino prendeva la strada ferrata e se ne andava in un mondo tutto suo, fatto soltanto di ricordi e di quell'amore che, lei ripeteva, «tornerà... tornerà...».
I bambini che la incontravano non potevano fare a meno di prenderla in giro. Per loro era un divertimento innocente: si appostavano e giocavano a chi riusciva a scorgere il viso sotto il cappello di paglia di Firenze, ancora conservato con rara delicatezza come tutto ciò che era appartenuto a quel tempo gioioso, quando il tenentino la teneva per mano e le sussurrava che, finita la guerra, l'avrebbe portata in America e sarebbero rimasti insieme per sempre, l'uno accanto all'altra. E lei, nel suo dolce delirio, credeva anche adesso che presto il sogno si sarebbe avverato.
Ma quei bambini impertinenti non sapevano, non conoscevano la storia, vedevano soltanto una figura d'altri tempi camminare lungo la strada ferrata con dignitosa eleganza.
L'abito rosso porpora era ormai vecchio e i capelli biondi erano diventati come stoppa. Ridete, scherzate pure, ma lei sarà sempre la Peppa di Cagè, quella che cantava: «A vent'anni è bello anche il demonio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant  convola a nozze con Anna Eberstein

cinema

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant convola a nozze con Anna Eberstein

Proposta di matrimonio sugli spalti di San Siro

Immagine da Sky Sport

MILANO

La proposta di matrimonio arriva con uno striscione... a San Siro

L’ex gieffina Veronica Graf rilancia: presto in Italia per presentare la sua prima collezione di costumi

TELEVISIONE

Da Grande Fratello e Sex Time alla moda: Veronica Graf lancia una linea di costumi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna

FOTOGRAFIA

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna Foto

Lealtrenotizie

Esplode un ordigno alla Polveriera: un operaio in Rianimazione

noceto

Esplosione alla Polveriera: un operaio di 37 anni in Rianimazione

1commento

controlli

Norme igienico-sanitarie carenti: chiusi due locali a Parma Foto

regione

Via libera alle fusioni Colorno-Torrile e Sorbolo-Mezzani. Entro l'anno il referendum

Spavento

Bimbo scappa dalla materna. Trovato dopo mezz'ora

4commenti

parma calcio

Lucarelli: "E ora possiamo dire a chi ci ha fatto male: 'Siamo tornati' " Video

12 tg parma

Domenica festa-promozione con Lizhang. Serie A: ecco le date-chiave 2018-2019

Quattro squadre dell'Emilia-Romagna si affronteranno nella massima serie. Si inizia il 19 agosto

PARMA

Intonaco pericolante: via Garibaldi chiusa questa mattina Foto

Sono intervenuti i vigili del fuoco

POLITICA

Intesa Lega-M5S: alta affluenza nei gazebo a Parma e provincia Video

La cronaca e le interviste del 12 Tg Parma

Polemica

Ubriachi in via D'Azeglio. Protesta dei residenti

PARMA

Peppe incontra... Giuseppe: il maestro Vessicchio sulla panchina di Verdi

In strada

Ciclisti e automobilisti, convivenza difficile

5commenti

VIABILITA'

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Borgotaro

Addio a Francesco Peluso, carabiniere pluridecorato

GAZZAREPORTER

La bici che "naviga" nella Parma

carabinieri

Lite in via Europa: accoltellato un 21enne dominicano

2commenti

FIDENZA

Addio all'ex consigliere comunale Denti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quelli delle Br non furono “errori”: furono crimini

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

Non solo calcio. Così Parma in tre anni ha vinto tutto

di Michele Brambilla

3commenti

ITALIA/MONDO

ancona

Litiga con la moglie, le spara col fucile da caccia e la uccide

MILANO

Urta uno specchietto durante un sorpasso: picchiato con una mazza da baseball

2commenti

SPORT

12 tv parma

Bar Sport, speciale serie A con i crociati in studio

L'INTERVISTA

L'ad Carra: «Parma in A con merito e sofferenza»

SOCIETA'

AMBIENTE

Nasce a Fico il 'Frutteto della Biodiversità''. E c'è anche il simbolo di Badia Cavana

LA PEPPA

La ricetta Crostatine alle pesche, dolci che fanno gola a tutti

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuovo Vw Touareg, il Suv supertecnologico Foto

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più