15°

21°

Il racconto della domenica

Le nozze di Giulio e Matilde

il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

Quando suo padre morì, intorno dissero «ades lalé la sa spusa», e intendevano la figlia Matilde.
Ma anche la madre si ammalò, una malattia che non si poteva chiamare se non “smemoratezza”; una volta andò via di casa cantando.
Sognava di esibirsi in teatro, anche se aveva una voce belante, una pecora. Non si ricordava come fin da piccola nel coro della scuola la maestra la sgridava: «Taci, se no mando a chiamare Zoppi», il pastore che passava con la ricotta e i caci.
Adesso, invecchiata, non doveva mai rimanere da sola. Delle figlie soltanto Matilde si rendeva conto che non esisteva rimedio, se non starle vicino, giorno e notte.
La notte la smemorata pensava al marito, a letto chiamava “papà” e Matilde l’accarezzava.
Di fuori sentiva gli amici che tornavano allegri dalla discoteca.
Ragazzi simpatici.
Fra loro Giulio la corteggiava, guardava in su, verso la sua finestra al quarto piano di un palazzone sul corso.
Lo scalava con gli occhi, insisteva, anche se con un fare da curioso indifferente.
Oltre a quella di Matilde aveva già passato e ripassato altre finestre che tenevano sotto vetro altrettante “faccine” desiderate, almeno quattro, come piacevano a lui, sposate, ma non abbastanza da rifiutare i messaggi dalla strada: sapevano come Giulio si sarebbe comportato in concreto con chi preferiva.
Appena in casa di una, passava dalla cucina, si informava cosa gli avesse preparato da conciliare con l’intimità. E avrebbe dovuto mettere su peso, considerando la frequenza degli inviti. Restava invece impassibilmente magro, un giovanotto sgusciante negli abiti tagliati dal padre, noto couturier. E anche da uomo fatto, Giulio non ingrassò. Merito dell’indifferenza con la quale affrontava il mondo e le sue vanità. Chi non desidera non aumenta, anche se ne approfitta.

Con gli anni cresceva intorno l’attesa che si decidesse a impalmare Matilde, fra l’altro cuciniera imbattibile, anche perché la madre necessitava di mangiar bene.
Invece non si sposarono, causa l’indifferenza di lui, che tuttavia non sopportava neppure l’indifferenza e si confezionò una forma di legame stabile, ma non troppo.
Convissero così in alloggi comunicanti ma separati, e arrivarono quasi alle soglie della terza età, infelici e scontenti, ma complementari comunque, Matilde con la madre, fin che durò in vita, Giulio assecondato con discrezione dalle “faccine” che godevano di un uomo indipendente.
Lui giustificava il celibato adducendo motivi di lavoro, prima la collaborazione col padre, quindi la guida del laboratorio ampliato e rinnovato, una “haute couture” fra le più considerate di mezza Europa.
Matilde lo seguiva, a testa bassa, ma fedele: un servizio pronto a ogni richiesta, anzitutto piatti di prelibatezze serviti anche in sartoria, e pochi discorsi – Giulio non gradiva le conversazioni di tipo coniugale.

Poi un giorno, sul quotidiano cittadino, apparve l’annuncio che una delle “faccine” di Giulio, rimasta vedova, si maritava con un generale in pensione: forse concludeva la sua terrena avventura d’amore, cominciata con un matrimonio di gioventù e presto mormorata anche per via d’una certa amicizia...
Matilde, osservando che Giulio sembrava disposto a parlare della notizia, cinguettò alcuni commenti di circostanza, pur evitando ogni allusione all’”amie intime”.
E improvvisamente azzardò la domanda che aveva taciuto fin allora: «…Ma e noi, di’, mio bene, quand’è che ci sposiamo, noialtri?».

La risposta di Giulio, condiscendente, non si fece attendere: «Dici, Tildina? Sposarci? Ma cara la me putela, ma chi vuoi che ci voglia, noialtri, alla nostra età?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricovero urgente per Gallo, il bassista di Vasco

musica

Ricovero urgente per Gallo, il bassista di Vasco

Baccanale, gli amici di Angela: ecco chi c'era

FESTE PGN

Baccanale, gli amici di Angela: ecco chi c'era Foto

Gay Pride: spot a Pompei con Ciretta Cascina e Cristina Donadio, la Scianel di Gomorra

CAMPANIA

Gay Pride: spot a Pompei con Ciretta Cascina e Cristina Donadio, la Scianel di Gomorra Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il «Chianti Governo», fresco e fragrante

IL VINO

Il «Chianti Governo», fresco e fragrante

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Divieto avvicinamento per stalker che tormenta cassiera di un market

12 tg parma

Tormenta la cassiera di un market: divieto di avvicinamento per lo stalker Video

noceto

I sindacati: "Tragedia annunciata: sospendere le lavorazioni alla polveriera" Video

L'operaio di 37 anni è stazionario

3commenti

politica

Pizzarotti: "A Conte direi scappa a gambe levate"

Il sindaco di Parma è stato intervistato su Rai Radio1 durante il programma "Un Giorno da Pecora"

3commenti

12 tg parma

Dal 28 maggio la Polizia municipale al lavoro h24 Video

2commenti

PARMA CALCIO

Sabato la premiazione in Comune, domenica la festa. Poi si pensa al ritiro estivo Video

12 tg parma

Promozione in A, il video di Dino Baggio: "Coi gobbi chiamatemi"

taneto

“Vampirizzano" il serbatoio del tir: denunciati tre dipendenti infedeli di un'azienda parmense

Lutto

Addio a Tony Wolf, il «papà» del pinguino Pingu. Era nato a Busseto

1commento

Parco Ducale

Chi ha ucciso Milly, la «mamma oca» del laghetto? E' morta per difendere le sue uova

11commenti

GAZZAREPORTER

"Parcheggio a rischio"

Borgotaro

La bomba nel Taro, riunione in prefettura

meteo

Sapore d'estate, nel weekend sole e punte di 30 gradi

Piogge e temporali fino a mercoledì, poi "rimonta" alta pressione

PARMA

Alimenti preparati fra sporcizia e scarafaggi: chiusi due locali in strada dei Mercati e in via D'Azeglio Foto

14commenti

GAZZAREPORTER

Vicomero e le auto che sfrecciano in paese: "Pericoli elevatissimi" Foto

IL CASO

Nessuno soccorre i caprioli investiti

8commenti

FIDENZA

Rubano capi firmati all'outlet, catturato un ladro

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quel patto sul premier è la fine del centrodestra

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 20 nuove offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

SENTENZA

La Cassazione: "Ustica, i ministeri devono risarcire Itavia"

PESCARA

Lancia la bimba e si suicida: il drammatico racconto del mediatore

SPORT

ciclismo

La Var anche al Giro: Aru penalizzato di 20 secondi

Calciomercato

Calaiò aspetta un messaggio dal Parma

1commento

SOCIETA'

12 tg parma

Il latte delle mamme donato ai prematuri: la "banca" arriva a Parma Video

REALITY SHOW

Grande Fratello, Mariana: "Bacio? Luigi ci ha provato con tutte" 

MOTORI

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più