15°

21°

Il racconto della domenica

Vento caldo d'autunno

il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

Anche allora c’era lo stesso vento caldo di oggi che soffiava e avvolgeva ogni cosa in miasmi di decomposizione. Le foglie gialle, strappate a manciate dai rami, vorticavano nell’aria, si disperdevano per il prato inaridito, si ammucchiavano contro le siepi. La polvere si alzava in mulinelli dal sentiero. Le arnie vuote dietro le piante ancora più tristi. Il frinire ossessivo delle cicale in quegli interminabili pomeriggi d’estate. E i gattini morti. Quello bianco e nero sotto il portico; quello tigrato contro la balaustra; quello arancione tra i cespugli del biancospino. E il vento che ne disperdeva l’odore intorno a casa. Io non me la sentivo di cercare l’ultimo, quello arancione, così avevo chiamato Rossella, che venisse lei a frugare nel fitto dei rovi. E lei era venuta. Neanche si era cambiata le scarpe, ma così come era arrivata, in sandali, si era diretta senza incertezza verso quel punto del giardino che le indicavo. (Non c’era da sbagliarsi, bastava seguire quella puzza nauseabonda). Premendo un fazzoletto sul naso e sulla bocca, la guardavo da lontano. Con precauzione spostava gli intrichi spinosi, si fermava a scrutare tra le macchie di sole e d’ombra, frugava tra le foglie secche. Lo trovò quasi subito. «È qui», mi aveva fatto segno con l’indice e senza fretta aveva infilato i guanti tolti dalla tasca. L’aveva preso, avvolto in fogli di giornale, messo nella borsa che le avevo dato. «Portalo insieme gli altri. Ti aspetto», aveva detto nel consegnarmi poi quella bara di carta e sedendosi sulla panchina di cemento addossata al muro della villa abbandonata: aveva i capelli in disordine e gocce di sudore alle tempie, intorno alle labbra.
Il campo, già percorso al mattino, arato da poco, aveva solchi profondi e zolle alte, dure e compatte. Camminavo a fatica in quel deserto di terra con la borsa leggera discosta dal corpo: volevo gettarla lontano, molto lontano, per non sentire più quel fetore ripugnante ogni volta che uscivo. Vampe di calore secco e polveroso salivano dal terreno, altre, pesanti, scendevano dal cielo di un bianco metallico, grigio come zinco. L’aria molle come plastica tremolava; e su tutto il vento… un vento torrido che mulinava intorno alle gambe, al corpo, non dava tregua neppure per un attimo, ma seguiva, incalzava, pressava da vicino come il ringhio feroce di un cane. Al margine opposto del campo, nell’ultimo solco, ho gettato la borsa, e sopra ho ammassato terra e pietre come già avevo fatto per gli altri: non volevo che gli animali della notte fiutassero e scavassero, violassero quel tumulo improvvisato. Esausta, sono tornata. Oggi di nuovo quel vento. Le fronde stormiscono, le imposte sbattono, ma è soprattutto l’odore. Di nuovo risento quell’odore. Di nuovo lo respiro. Zaffate calde di porcilaie di stallatico di fumo di gomma di combustibile di stracci di umori di sudori di vapori di liquidi di paglia di erba secca di amori… tutto che si decompone, si corrompe e muore, brucia in incendi mai estinti e nauseanti. Nel brusio dei calabroni dei mosconi delle vespe. Sotto le mandibole di migliaia di formiche. Nelle ferite delle piante procurate da invasioni di cimici. Ho paura di quest’aria. Forse è solo l’odore dell’estate che continua a morire in questo autunno smarrito che avanza, e che il vento disperde. Ma la paura non cessa. Perché non c’è riparo a questo vento infetto che soffia ovunque, in ogni punto della terra. E non basta chiudersi in casa, serrare porte e finestre, stare fermi e muti nel buio delle stanze, o costringersi ai soliti rassicuranti lavori quotidiani per eluderlo, arriva comunque. È nell’ordine delle cose. Inevitabile. Maledetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant  convola a nozze con Anna Eberstein

cinema

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant convola a nozze con Anna Eberstein

L’ex gieffina Veronica Graf rilancia: presto in Italia per presentare la sua prima collezione di costumi

TELEVISIONE

Da Grande Fratello e Sex Time alla moda: Veronica Graf lancia una linea di costumi

Proposta di matrimonio sugli spalti di San Siro

Immagine da Sky Sport

MILANO

La proposta di matrimonio arriva con uno striscione... a San Siro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna

FOTOGRAFIA

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna Foto

Lealtrenotizie

Esplosione alla polveriera di Noceto, una tragedia annunciata

noceto

I sindacati: "Tragedia annunciata: sospendere subito le lavorazioni alla polveriera"

L'operaio di 37 anni è stazionario

Parco Ducale

Chi ha ucciso Milly, la «mamma oca» del laghetto? E' morta per difendere le sue uova

4commenti

taneto

“Vampirizzano" il serbatoio del tir: denunciati tre dipendenti infedeli di un'azienda parmense

Lutto

Addio a Tony Wolf, il «papà» del pinguino Pingu. Era nato a Busseto

Borgotaro

La bomba nel Taro, riunione in prefettura

calcio

Parma, porta blindata

meteo

Sapore d'estate, nel weekend sole e punte di 30 gradi

Piogge e temporali fino a mercoledì, poi "rimonta" alta pressione

traffico

Tangenziale Nord, la pioggia allunga le code per lavori. Code "per fiera" in A1

FIDENZA

Rubano capi firmati all'outlet, catturato un ladro

1commento

IL CASO

Nessuno soccorre i caprioli investiti

3commenti

IL CASO

San Secondo: no ai cani nei parchi, protestano i padroni

PARMA

Alimenti preparati fra sporcizia e scarafaggi: chiusi due locali in strada dei Mercati e in via D'Azeglio Foto

10commenti

Fidenza

Camion perde una lastra di cemento a San Michele Campagna Video

Paura per una donna incinta, al volante dell'auto dietro al camion: è stata portata al pronto soccorso

PARMA

Da Forza Nuova un'intimidazione alla stampa

Il movimento minaccia presidi davanti le sedi delle testate parmigiane se non invieranno giornalisti alla loro manifestazione. La solidarietà di Fnsi, Aser e del sindaco Pizzarotti. La condanna del Cdr

GAZZAREPORTER

Vicomero e le auto che sfrecciano in paese: "Pericoli elevatissimi" Foto

PARMA

Grosso ramo cade in via XXII Luglio: strada chiusa, disagi anche sullo Stradone Foto

Problemi al traffico nel tardo pomeriggio anche in Strada Elevata a causa di un incidente

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quelli delle Br non furono “errori”: furono crimini

di Michele Brambilla

4commenti

L'ESPERTO

Lavorare per una società straniera: ecco come muoversi

di Daniele Rubini e Davide Manzelli

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Traffico illecito di rifiuti metallici, 4 indagati e perquisizioni

elezioni

Regionali in Val d'Aosta: exploit Lega, Pd fuori da Consiglio

SPORT

parma calcio

Lucarelli: "E ora possiamo dire a chi ci ha fatto male: 'Siamo tornati' " Video

2commenti

Motocross

Fontanesi seconda dietro all'imprendibile Duncan

SOCIETA'

turismo

Emilia-Romagna in cima nel Best in Europe

Band

I Nomadi venerdì a Salso, intervista a Carletti

MOTORI

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più