13°

28°

Il racconto della domenica

Gimpel e il mantello invisibile

il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0
 

Gimpel ero lo scemo del villaggio. Fisicamente era un tipo normale: né alto né basso, né magro né grasso; non bello ma neanche brutto. Ugualmente, a vederlo, si capiva che qualcosa in lui non andava.

Forse per colpa di quella testa perennemente piegata a sinistra, come il capo chino del Cristo sulla croce. O per via di quei capelli che cadevano sulla fronte con una frangetta infantile. E poi c’era quel suo sorriso d’acqua, tremulo e instabile, che non si capiva se stesse per scoppiare a ridere, a piangere, o tutte e due insieme. Quando la gente gli passava accanto non lo ignorava. Pensava a qualcosa da dirgli. Però lo faceva cambiando voce, come si fa in genere quando ci si rivolge ai bambini.

Lui ascoltava, ma le parole gli scivolavano dentro come acqua piovana nelle grondaie. E come acqua riaffiorava quel sorriso instabile prima di accomiatarsi. Gimpel ero lo scemo del villaggio, si diceva. Il villaggio era solo un gruppetto di case, tanto piccolo che un singolo fulmine, cadendo al centro della piazza, lo illuminerebbe a giorno dalla prima all’ultima abitazione. Piccolo, molto piccolo dunque. Ma a Gimpel piaceva.

Per questa ragione non se ne staccava mai a lungo. Per questo e perché anche lui, in fondo, sapeva quanto potesse risultare pericoloso allontanarsi troppo. Ciò nonostante un giorno, senza proclami o annunci vari, sparì. Di lui non si seppe più nulla, e si cominciò a pensare al peggio.

Gimpel ricomparve un paio d’anni dopo. All’improvviso, alla stessa maniera con cui era scomparso. Sosteneva di aver viaggiato molto. In uno dei vari spostamenti era incappato nel mantello dell’invisibilità. Bastava indossarlo per non esser più visti, raccontava. Ma a quanti gli chiedessero di poter ammirare quel prodigio, Gimpel spiegava che, per funzionare, il mantello doveva essere a sua volta invisibile. Per questa ragione, diceva, non poteva mostrarlo.

E adesso cosa ne fai ?- gli domandavano.

Me lo metto addosso – riusciva a rispondere, al massimo.

Gimpel però sembrava cambiato. Non rinsavito, certo, ma ben più felice di quand’era partito. E di tanta felicità, in fondo, si rallegrava anche la sua gente. Per un certo periodo tutto filò liscio. Gimpel un po’ si faceva vedere, un po’ spariva, rintanandosi chissà dove. Finché, un giorno, lo trovarono all’osteria del villaggio, il mento poggiato sulla mano a ruminare i suoi pensieri. Se le labbra erano leggermente piegate all’insù, non lo facevano per sospingere un sorriso, quanto per raccogliere le lacrime in procinto di cadere dagli occhi.

L’ho posato da qualche parte – spiegò, biascicando - ma non ricordo dove. Si riferiva al suo mantello magico che a suo dire, essendo invisibile, non si riusciva a scovare. Passarono altri due anni, durante i quali lo scemo del villaggio s’impegnò a cercare quanto aveva smarrito. Chiedeva a destra e a manca. Si piegava sulle ginocchia e ruotava le mani attorno agli oggetti, ad accarezzare l’aria. Senza successo. Più cercava e non trovava, più si rattristava.

Lascia perdere, gli consigliavano. Ma lui non sentiva ragioni. Poi, d’un tratto, com’era già successo in passato, Gimpel scomparve. Nessuno lo rivide più. Qualcuno giurava a se stesso di sentirne la voce, di tanto in tanto. Ovviamente, non lo riferiva ad alcuno, per non diventare il nuovo zimbello.

Nella casupola di Gimpel venne trovato un foglietto con la sua firma in calce. Sopra, tre parole soltanto, scarabocchiate in malo modo: l’ho ritrovato, c’era scritto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

S-Chiusi in galleria

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolta anche una squadra di basket di Parma

16 indagati e sequestro per 25 milioni. Come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

MONTAGNA

Corniglio, 14enne infortunata durante una gita con classe: interviene il Soccorso alpino

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

arte

Restaurata la Cassetta Farnese di Capodimonte: presto sarà (temporaneamente) a Parma

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

CASTELFRANCO EMILIA

Sparano a uno straniero ed esultano: indagini in corso

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

4commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno