16°

29°

Il racconto della domenica

Un corvo e la seggiola bionda

il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

Maestro di piano, Bettino, esperto di classica, non piaceva. Giudicavano poco attuale il suo stile: Ci mette dell'impegno.., che in pratica voleva dire: Cambia mestiere. Inaspettata gli arrivò una scrittura dall'Alto Adige. «Mi chiamano a San Fermo, alla Marilla», gridò con la valigia in mano. Nel locale frequentato da una clientela di riguardo, suonavano pezzi in maggioranza seri come una volta, sotto l’Austria. Ma erano i gusti cambiati. Il proprietario preferiva la tradizione, mentre i villeggianti chiedevano ballabili alla moda. Infatti le preferenze andarono a un piano-bar, un tipetto che suonando faceva dell’avanspettacolo. Bettino sgombrò. Rimasto con due soldi, riparò da Erminio, un conterraneo, capo cantoniere dell'Anas e pratico di contrabbando. «Tieni duro» disse Erminio, «prova di là, prova in Austria». Bettino era senza passaporto. Il capo cantoniere lo rassicurò, avrebbero passato il confine per la via dei monti; intanto pensava di presentarlo, a un anziano nobile, non distante dalla frontiera, un devoto di Cecco Beppe, dalle abitudini piuttosto in grande e come tale soprannominato «l'imperatore». Nell'attesa, Erminio lo accasò a sue spese dalla vedova Martha Kuenzer, una gobbina molto riservata, che viveva in ristrettezze con la figlia adolescente. Avevano un letto solo, anche Bettino dormiva con loro in soggezione: la figlia, la Mòidile, non era di legno, sebbene avesse due gambette rigide, rosse come dipinte, una faccina dura, i capelli gialli trascurati, il tutto simile a una seggiola impagliata. Ma a letto acquistava.

Almeno da vedere sembravano una famiglia. Si alzavano all'alba e facevano colazione, l'unico pasto completo della giornata. Veniva un corvo sulla finestra e Martha gli sforbiciava dei minuzzoli di carne vecchia, avanzi di macelleria. Lo chiamava affettuosamente “Hansile”. Anche a Bettino piaceva, uno dei particolari che gli resero simpatico il soggiorno.

In modo passeggero aveva pensato di accomodarsi sulla seggiola bionda; poi considerò che non era una figura da fare. D'altronde Martha chiamò Erminio e gli espresse il desiderio che il pianista togliesse il disturbo. Erminio subito la trattò aspramente, poi riconobbe che non era il caso di aspettare oltre e una bella mattina si presentò, con la doppietta e il carniere come per una battuta di caccia. Faceva ancora buio e le due donne li accompagnarono alla porta. Quando Bettino le sfiorò una mano, Mòidile si irrigidì. Una notte gli aveva bisbigliato: «Non si azzardi, signore, non torni al suo piano». Dopo una camminata nell'oscurità, il chiaro avanzò e comparve il lago che Bettino doveva attraversare in barca da solo. Erminio si ritirò: «Fìdati», raccomandò. Nel salone del castello imperiale alla presenza del proprietario venne servito il pranzo per una trentina di persone. Bettino si sentiva sazio già prima degli antipasti. Un pensiero lo occupava. Salendo aveva adocchiato un piano gran coda, un Blüthner in condizioni perfette.

Ben presto si alzò da tavola e si avviò per le scale. I ritratti sulla parete gli sorridevano compiacenti. Soltanto l'ultimo, di una giovanetta, non si univa al gradimento dei vecchi e... e... per tutti i santi e le sante, assomigliava a Mòidile. Anche il suo divieto si percepiva distintamente: «Non si azzardi, signore…». Bettino agguantò il quadro e lo scaraventò più in basso che poté. Lo scompiglio richiamò gente: l’imperatore in persona, preoccupato, si rivolse a Bettino: «Qualcuno le impedirebbe di suonare?... Le assicuro, si tratta di un equivoco. Faccia come a casa sua, suoni per noi». Bettino aprì il Blüthner, ne scoprì la dentiera e attaccò una melodia prima lenta, poi via via al galoppo. I presenti sembravano convinti di non perdere il loro tempo; ma non rimasero fino alla fine del concerto. Bettino si addormentò sotto il Blüthner. All'alba venne sulla finestra il corvo della gobbina. Bettino chiamò: «Hansile Hansile». Una dama di compagnia lo senti e gli domandò chi fosse questo Hansile,che lei non vedeva. «Un animaletto giudizioso» mormorò Bettino. «Mi dice, cambia mestiere, mi dice». La dama pensò volesse prendersi gioco di lei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

DOMENICA 1

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

6commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

12commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

6commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Ciclismo

Mondiali di Innsbruck, i convocati di Cassani. Aru ha rinunciato

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. Milan pari. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street