-1°

Il racconto della domenica

Le zitelle e le operaie

il Racconto della Domenica

Rubrica: il Racconto della Domenica

Ricevi gratis le news
0

La tranceria Mossini era una fabbrica dove si lavorava il compensato, le maestranze erano prettamente femminili.
Tutte donne di giovane età. Quando suonava la sirena di uscita, le vedevi in gruppo abbracciate, e canticchiavano. Era la fine di una faticosa giornata di lavoro, nel cuore avevano tante speranze di vita. Toglievano quel grembiule grezzo di colore grigio, uguale al fazzoletto che portavano sul capo, e si facevano carine perché, fuori, le attendevano i fidanzatini.
Sentivi le loro voci che scherzavano: «Bruna, ti aspetta Fiorello...».
E tutte in coro: «Fiorin Fiorello l'amore è bello vicino a te...».
Noemi, la Gina e le altre salivano sulla canna delle biciclette dei loro ragazzi, e via a cercare un posticino nascosto per scambiarsi un bacio. Sola dinanzi alla fabbrica era rimasta Giovanna: già da qualche sera aspettava impaziente Luigi che le aveva dato buca.
Non riusciva a capacitarsi di quell’assenza, da un po’ di tempo erano molto legati da un po'. Dopo una settimana lo vide arrivare ansimante. Si abbracciarono e il ragazzo, scusandosi, le disse tutto d'un fiato: «Mi è arrivata la cartolina per il servizio militare, non sapevo come avresti accettato questa notizia».
Giovanna e Luigi decisero che alla prima licenza si sarebbero sposati. Una storia che si concludeva con un lieto fine. E tutte le ragazze lo sognavano, sempre prendendo ogni cosa con allegria.
In paese c'erano anche altre giovani che, invece, prendevano la vita con una serietà che non si addiceva alla loro età. Avevano studiato e le tre famiglie del paese erano orgogliose di loro: le maestrine. Uscivano la mattina tutte impettite, rigorosamente vestite con tailleur, camicetta bianca e cappello di feltro nero. Terminate le lezioni, però, non avevano i ragazzotti fuori che li aspettavano.
Forse qualcuno avrebbe anche azzardato, ma le signorine avevano altre pretese. Guardavano in alto: il medico, l'avvocato... Questi, però, non si accorgevano delle maestrine: erano più attratti dalle ragazze semplici e bellocce della tranceria. Le vedevano più disinvolte, alla domenica nella balera, mentre si stringevano ai loro filarini.
Alle maestrine, ormai, avevano appiccicato un nomignolo: le zitelle. Sembrava proprio che per loro non ci fossero speranze di accasarsi. Troppo compite, troppo investite del loro ruolo. Soltanto una di loro, la Marina, aveva capito che la vita era fatta anche di allegria.
Andava a farsi confezionare gli abiti dalla mamma della Gina, operaia alla tranceria, e ascoltando i discorsi della ragazza sempre gioiosa si convinse a farsi corteggiare da un giovane che le piaceva. Non aveva un diploma, ma era un bravo ragazzo e aveva un lavoro più che dignitoso: impiegato alle Poste. Bello, biondo, giovane, e le aveva già detto: «Ti amo». Le sue colleghe, le zitelle, avrebbero invidiato la sua felicità. Adesso era più vicina alle semplici operaie della tranceria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola deifamosi

Ghezzal quando giocava nel Parma (foto d'archivio)

Canale 5

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola dei famosi

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma.

Cinema

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma

Quasi 6 mln e 21.9% per 1/a parte Adrian

ASCOLTI TV

Quando c'è il Molleggiato in scena quasi 6 milioni di spettatori per "Adrian"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Oltrepò Pavese Metodo Classico. Rosé Cruasé, il top di Rebollini

IL VINO

Oltrepò Pavese Metodo Classico. Rosé Cruasé, il top di Rebollini

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Fiamme in un'abitazione: due intossicati da fumo e casa parzialmente inagibile Foto

bardi

Fiamme in un'abitazione: due intossicati da fumo e casa parzialmente inagibile Foto

MALTRATTAMENTI

Nasce la figlia e lui diventa violento: condannato

SPACCIO

Due anni e mezzo allo studente che teneva in casa quasi 2 chili di marijuana

incidente

Eia, tamponamento nella notte: due feriti

Romagnosi

«La mia civetta? Un simbolo dell'antica Grecia»

BALI LAWAL

Da top model a mediatrice culturale: «Insegno ai giovani ad essere liberi»

Borgotaro

È morto Marco Terroni, il prof cercatore di funghi

BERCETO

Addio al consigliere comunale Roberto Ablondi

LUTTO

Maria Gorreri stroncata da una malattia rarissima a 60 anni

Teatro Due

RezzaMastrella, l'adrenalina in scena

immigrazione

"Caso Cara", Pizzarotti: "Pagina nera del governo"

1commento

bedonia

Scopre il ladro in casa, lo insegue e lo riconosce: arrestato un giovane del paese Video

Parma

Minacce, insulti e tensione alla biglietteria della stazione: denunciata una 25enne

legambiente

Brescia, Lodi e Monza le città più inquinate. Parma seconda in Emilia: "Si respira smog un giorno su tre"

2commenti

sentenza

Tecnici rapiti in Libia: condannati 3 manager della Bonatti, "Pronti all'appello"

La società: «Pur non condividendo l’esito del giudizio, siamo vicini alle famiglie dei dipendenti deceduti nei tragici fatti».

Udinese-Parma

Parma-San Daniele, dal campo alla tavola lo sfottò è...affettato Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Da Cagliari è salpato il partito del non voto

di Vittorio Testa

2commenti

LA BACHECA

Ecco 78 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

carabinieri

Furgone distrutto dalle fiamme a Calerno: ipotesi dolo

sindacato

Cgil, Landini segretario generale. Lo sfidante Colla sarà il vice

SPORT

calciomercato

E' fatta, Piatek va al Milan (per 40 milioni)

arbitri

Nicchi: "Var, i tifosi tranne pochi scemi sono meglio di addetti ai lavori"

SOCIETA'

WASHINGTON

Le cascate del Niagara ghiacciate Video

ristoranti stellati

Chef italiano festeggia la terza stella Michelin in Francia

MOTORI

MOTORI

Ecotassa: quanti paradossi. Ecco chi vince e chi perde

ANTEPRIMA

Toyota, il nuovo Rav4 arriva a marzo