16°

28°

REGGIO EMILIA

I funerali di Gallinari: quattro indagati ma la Procura chiede l'archiviazione

L'indagine è stata aperta per istigazione a delinquere in concorso

Il funerale di Prospero Gallinari

Il funerale di Prospero Gallinari

Ricevi gratis le news
2

 

Quattro persone sono finite indagate per istigazione a delinquere in concorso per il funerale, a Reggio Emilia, di Prospero Gallinari, ex brigatista condannato per il sequestro e l’omicidio di Aldo Moro. Ma per loro la Procura ha già chiesto l’archiviazione.
Si tratta degli ex br Loris Tonino Paroli e Salvatore Ricciardi, di un giovane 'No tav' Davide Mattioli, e di Sante Notarnicola, ex della banda Cavallero.
Del fatto che sono finiti sotto indagine scrivono alcuni quotidiani locali, riportando che è stata chiesta una proroga delle indagini dal pm Antonello Gustapane, della Procura di Bologna, cui è affidato il fascicolo. Ma a quanto apprende l'ANSA, la richiesta di proroga è stata solo un fatto tecnico, e per il fascicolo c'è già una richiesta di archiviazione. A gennaio le modalità delle esequie, cui parteciparono molti ex brigatisti, suscitarono molte polemiche. (SEGUE).
   BNT-Funerale Gallinari: 4 indagati, ma chiesta archiviazione (2)
REGGIO EMILIA, 29 NOV – Gallinari, 62 anni, fu trovato morto nella sua automobile dopo un infarto. I funerali si svolsero a Coviolo, frazione di Reggio Emilia, il 19 gennaio. Le polemiche nacquero non solo perchè alla cerimonia erano presenti molti dei reduci Br – tra loro anche Renato Curcio - che salutarono l’ex compagno scomparso con pugni alzati, drappi rossi e cori di Internazionale, ma anche perchè nelle orazioni pronunciate in molti lessero una sorta di apologia al terrorismo.
Indignazione fu poi espressa in una lettera aperta firmata dall’ex sindaco Graziano Delrio e dalla presidente della Provincia, Sonia Masini. "L'unica canzone che Scalzone, Curcio e soci avrebbero dovuto cantare – scrissero - avrebbe dovuto essere 'Perdonò. Hanno scientemente dato vita invece, e questo è quel che deve preoccupare tutta Italia, ad un pericoloso quanto sciagurato tentativo di passaggio di testimone politico, dai vecchi brigatisti ai giovani no Tav e dei centri sociali. Hanno inneggiato ad ideologie di rivolta sociale e violenza che sono state dannose in passato per la democrazia, la classe operaia, per una intera generazione che si era avvicinata alla politica".
A dare il via all’inchiesta è stata una relazione della Digos reggiana, girata dalla procura di Reggio Emilia a quella distrettuale bolognese per la competenza su ipotetici reati legati al terrorismo.
Quattro persone sono indagate per istigazione a delinquere in concorso per il funerale, a Reggio Emilia, di Prospero Gallinari, ex brigatista condannato per il sequestro e l’omicidio di Aldo Moro. Ma per loro la Procura di Reggio  ha già chiesto l’archiviazione.
Si tratta degli ex br Loris Tonino Paroli e Salvatore Ricciardi, di un giovane 'No tav' Davide Mattioli, e di Sante Notarnicola, ex della banda Cavallero.
Del fatto che sono finiti sotto indagine scrivono alcuni quotidiani locali, riportando che è stata chiesta una proroga delle indagini dal pm Antonello Gustapane, della Procura di Bologna, cui è affidato il fascicolo. Ma a quanto apprende l'agenzia Ansa, la richiesta di proroga è stata solo un fatto tecnico, e per il fascicolo c'è già una richiesta di archiviazione. A gennaio le modalità delle esequie, cui parteciparono molti ex brigatisti, suscitarono molte polemiche.

Gallinari, 62 anni, fu trovato morto nella sua automobile dopo un infarto. I funerali si svolsero a Coviolo, frazione di Reggio Emilia, il 19 gennaio. Le polemiche nacquero non solo perché alla cerimonia erano presenti molti dei reduci Br – tra loro anche Renato Curcio - che salutarono l’ex compagno scomparso con pugni alzati, drappi rossi e cori di Internazionale, ma anche perché nelle orazioni pronunciate in molti lessero una sorta di apologia al terrorismo.

Indignazione fu poi espressa in una lettera aperta firmata dall’ex sindaco Graziano Delrio e dalla presidente della Provincia, Sonia Masini. "L'unica canzone che Scalzone, Curcio e soci avrebbero dovuto cantare – scrissero - avrebbe dovuto essere "Perdono". Hanno scientemente dato vita invece, e questo è quel che deve preoccupare tutta Italia, ad un pericoloso quanto sciagurato tentativo di passaggio di testimone politico, dai vecchi brigatisti ai giovani no Tav e dei centri sociali. Hanno inneggiato ad ideologie di rivolta sociale e violenza che sono state dannose in passato per la democrazia, la classe operaia, per una intera generazione che si era avvicinata alla politica".
A dare il via all’inchiesta è stata una relazione della Digos reggiana, girata dalla procura di Reggio Emilia a quella distrettuale bolognese per la competenza su ipotetici reati legati al terrorismo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giligan

    30 Novembre @ 06.47

    ma il Presidente della Repubblica cosa aspetta a dar loro un riconoscimento ufficiale?

    Rispondi

  • Giorgio

    29 Novembre @ 14.25

    Riportiamoli agli onori della cronaca,questi benemeriti!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

PARMA

Gervinho, che gol!

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

il videocommento

Grossi: "La "fame" di vittoria funziona. La squadra ha dato cuore e polmoni" Video

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"