20°

31°

Politica

Ivan Strozzi indagato a Messina per traffico di rifiuti

I fatti si riferiscono a quando guidava Enia. Polemica a Roma: il sindaco l'ha scelto per guidare la municipalizzata Ama

Ivan Strozzi

Ivan Strozzi

Ricevi gratis le news
0

E' bufera politica dopo la notizia, pubblicata da alcuni quotidiani, che il neo presidente di Ama Ivan Strozzi è indagato dalla Procura di Patti (Messina) per traffico illecito di rifiuti. I fatti si riferiscono a quando Strozzi era amministratore delegato di Enia, multiservizi di Parma, Piacenza e Reggio Emilia, che svolgeva la sua attività anche in provincia di Messina. 

Strozzi è stato nominato presidente di Ama (a capo di un cda ridotto a tre) pochi giorni fa con l’intenzione di portare un nuovo governo alla municipalizzata romana già travolta dallo scandalo Parentopoli e recentemente sotto accusa per l’emergenza spazzatura nelle strade di Roma durante le feste di Natale.
Il capogruppo del Pd in Assemblea Capitolina Francesco D’Ausilio ha sottolineato che "se le accuse sono vere sarebbe un vero problema": Ncd chiede le dimissioni di Strozzi.
Il neo presidente di Ama dovrebbe incontrare oggi il sindaco Ignazio Marino. 

POLEMICA DI FORZA ITALIA. "La decisione di Ignazio Marino di nominare Ivan Strozzi amministratore unico, presidente e amministratore delegato dell’Ama, è una cosa gravissima dal momento che lo stesso risulta indagato dalla Procura di Patti in provincia di Messina". Così, in una nota congiunta, i senatori di Forza Italia, Maurizio Gasparri e Francesco Aracri.
"Il sindaco di Roma, ha avuto il coraggio di definirlo una 'figura di riferimento', peccato che proprio l’ambito di riferimento per cui Strozzi risulta indagato è quello dei rifiuti e nello specifico, traffico illecito di rifiuti, inadempimento di contratti in pubbliche forniture e frode in pubbliche forniture, nella qualità di (ex) amministratore delegato di Enia, l’azienda multiservizi che operava a Parma, Reggio Emilia e Piacenza, oggi Iren. Viene fuori tutta l'arroganza di Marino a discapito però di Roma e dei romani, quella stessa arroganza che ha dimostrato sin dall’inizio. - aggiungono – .Questa illuminata giunta di sinistra, oltre che elargire agli amici compensi per 4 milioni di euro per incarichi vari, non fa che litigare: ora per la nomina del nuovo comandante dei vigili urbani, poi per la distrazione (all’insaputa della stessa maggioranza) dei fondi per la metro C, dopo ancora per il degrado del Pigneto per anni spalleggiato da organizzazioni vicine al centrosinistra. Dal giorno dell’insediamento di questa Giunta, il Consiglio è fermo. Non arrivano delibere, gli assessori sono assenti, manca una strategia sui temi importanti come il lavoro, i trasporti, l'emergenza abitativa, la riqualificazione delle periferie e il comparto dell’industria".
"Marino - aggiungono Gasparri e Aracri - chiuso nelle sue stanze non dialoga con nessuno (eccetto la sua "badante"), sa solo chiedere soldi al governo credendo di fare il sindaco per aver vinto un concorso. Ma i numeri parlano chiaro e il calo del 7,4% nell’indice di gradimento dei suoi cittadini la dice lunga. Roma merita di più". 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La prima prova della Maturità: foto dalle scuole di Parma

ESAME

La prima prova della Maturità: foto dalle scuole di Parma

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

FESTE PGN

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

Torna a Parma la Festa della Musica

SPETTACOLI

Parma, torna la Festa della Musica

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La VIP più bella di Parma? Conduce Benedetta Mazza

GAZZAFUN

Ecco altri VIP parmigiani: li conosci tutti? Scoprilo subito!

Lealtrenotizie

La tragedia di Paolo Superchi e l'attesa struggente della sua Saky

Schianto

La tragedia di Paolo Superchi e l'attesa struggente della sua Saky

Monticelli

Truffa dello specchietto: nomade denunciato

PARMA DEFERITO

Vogliono toglierci un sogno

PARMA

Incidente tra via Fleming e via Fermi, disagi al traffico

INTERVISTA

Le Moli e «Molto rumore per nulla»

IL CASO

Sala, piazza Gramsci non cambia nome

Disagi

Via Avogadro: dopo i ripetitori, ora anche il rumore

Lutto

Addio a Lino Morini, imprenditore nell'edilizia

BARDI

Le Poste risarciranno gli eredi dei derubati

CALCIO

"Tentato illecito", deferiti Calaiò e il Parma. La società: "Accusa sconcertante"

Ceravolo non è deferito. A rischio la serie A: si riapre uno spiraglio per il Palermo? - Il Parma Calcio 1913 sottolinea di non aver ricevuto comunicazioni e rassicura i tifosi

32commenti

Parma calcio

Carra: "La Serie A del Parma non può essere messa in discussione" Video

PARMA

Auto esce di strada e prende fuoco: un ferito grave in tangenziale Il video

12 TG PARMA

Parma calcio: cosa succederà ora e cosa rischia davvero

PARMA

Incidente in via Burla: muore un motociclista 49enne

La vittima dell'incidente è Paolo Superchi

2commenti

12 tg parma

Maturità a Parma, primo scritto fra tensione e scaramanzia: parlano i ragazzi Video

La traccia più seguita? La poesia di Alda Merini

PARMA

Massacro di via San Leonardo: Solomon in tribunale, udienza rinviata a luglio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dazi, i pericoli di una guerra commerciale globale

di Paolo Ferrandi

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

Astronomia

Scoperta la materia che mancava all'universo

Modena

Nuotatore di Montecchio morto a 24 anni: la Procura ordina nuovi accertamenti

SPORT

RUSSIA 2018

Una brutta Spagna soffre ma piega l'Iran

Bellezze...mondiali

La Polonia ha perso, ma le sue tifose (sugli spalti) hanno vinto Gallery

SOCIETA'

Social Network

Instagram raggiunge un miliardo di utenti e sfida YouTube

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

MOTORI

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa

RESTYLING

La Mercedes Classe C fa il pieno. Di novità