18°

28°

ANIMALI

La bella favola di Wojtek, l'orsetto che diventò soldato

Adottato da 2' Armata polacca. Cracovia gli dedica una statua

Orso bruno (foto Ansa)

Orso bruno (foto Ansa)

Ricevi gratis le news
0

L’orso delle favole è esistito davvero. Era buono, tenero, coccolone. E si chiamava Wojtek. Un simbolo per i polacchi nella Seconda guerra mondiale; e domani Cracovia gli dedicherà una statua nel 70/o anniversario della vittoria del 2/o Corpo d’Armata a Montecassino.
Wojtek era nato in Persia, aveva paura del raglio degli asini, gli piaceva fare la lotta con i suoi amici soldati, ma era sempre pronto ad aiutarli a portare le pesanti casse di munizioni. Una favola vera negli anni drammatici della seconda guerra mondiale. Un cucciolo d’orso orfano di madre che finisce in un campo vicino a Teheran per civili polacchi evacuati assieme ai soldati del generale Wladyslaw Anders.
Correva il 1942. Gli viene dato il nome di Wojtek, diminutivo di Wojciech, da una ragazza, Irena Bokiewicz. Ma dopo tre mesi non può più stare lì, e allora il tenente Florczykowski lo prende e lo porta alla 22/a compagnia rifornimento artiglieria, dove il 22 agosto 1942 viene adottato dal soldato Piotr Prendysz e dai suoi compagni. Wojtek aveva perso l’amore della mamma tra le montagne persiane e cercava quello degli uomini che l'avrebbero portato con loro in Siria, in Palestina, in Italia e infine in Gran Bretagna. L’orsetto era inseparabile dal suo Piotr. Si accoccolava vicino a lui nella tenda, gli obbediva, ne cercava l’affetto e lo restituiva con una dolcezza impensabile. Ancora piccolo viene vezzeggiato dai soldati che ne fanno subito la mascotte. Quando cresce e diventa davvero un orso, nessuno ha il coraggio di separarsi da quel "cucciolone": viene accettato anche dagli ufficiali ed è imbarcato assieme ai soldati del 2/o Corpo d’armata di Anders chiamati a combattere in Italia.
"Wojtek era una sorgente continua di affetto e di gioia, era un nostro vero amico, al ritorno dal fronte ci faceva le feste, giocava con noi, e dopo l’azione ci teneva compagnia", racconta l'ex ufficiale Wojciech Narębski. Lui, più basso dell’orso, veniva chiamato "Wojtek piccolo" per distinguerlo da "Wojtek grande". Il professor Narębski, scienziato di fama internazionale e professore emerito della prestigiosa Università Jagellonica di Cracovia, è oggi, a 89 anni appena compiuti, l'ultimo della 22/a compagnia trasporti.
La storia del soldato Wojtek si conclude con la fine della guerra e la smobilitazione dei soldati polacchi di Anders. E' già diventato il simbolo stesso della 22/a compagnia: un orso che porta un proiettile di artiglieria. L’addio con Piotr e i suoi amici è il 15 novembre 1947. Wojtek è accolto dallo zoo di Edimburgo, dove diventa subito una star. I bambini lo adorano. I soldati polacchi gli fanno spesso visita ed entrano nel suo ambiente, tra la curiosità della folla e la disperazione dei guardiani che non hanno mai visto nulla di simile. Wojtek, l'orso più buono del mondo, muore il 2 dicembre 1963, a 22 anni, di cui 5 passati nell’esercito. A lui è dedicato anche un docufilm realizzato da Bbc e Tv Polska. Da domani avrà anche una statua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

5commenti

la festa

Serata Dadaumpa: beneficenza a pubblica e Croce rossa  Gallery

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

4commenti

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

1commento

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

1commento

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

21commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design