16°

27°

processo

Yara seviziata e uccisa in quel campo

Yara seviziata e uccisa in quel campo
Ricevi gratis le news
0
 

«Un’agonia in condizioni di ipotermia che ha determinato un lento rallentamento delle funzioni vitali, fino al decesso». Il linguaggio necessariamente rigoroso e asettico degli anatomopatologi incaricati dalla Procura di Bergamo di accertare le cause della morte di Yara Gambirasio non riesce a tener fuori dall’aula la sensazione di terrore che la tredicenne provò in quel campo di Chignolo d’Isola nel quale, secondo l’accusa, fu aggredita e lasciata morire.

Secondo la professoressa Cristina Cattaneo - tra i massimi esperti in Italia di accertamenti su morti violente - numerosi elementi, che derivano dalla biologia, dalla botanica e dell’entomologia, autorizzano a ritenere che Yara sia morta in quel campo: il suo corpo non aveva segni che potessero far pensare a un trasferimento dopo l’aggressione. «Lavoro in questo campo da 20 anni - ha spiegato il medico legale - e non ho mai visto corpi trasportati da un luogo a un altro che non presentassero tracce di quell’altro luogo. Così è stato anche in questo caso».

Yara morì il giorno della sua scomparsa («al massimo una o due ore dopo la mezzanotte») per una serie di concause: la debolezza derivante dal sanguinamento provocato dalle ferite d’arma da taglio, nessuna delle quali letale; per via di alcune lesioni al capo, anch’esse non mortali, e per il fatto di essere rimasta per ore nel campo di Chignolo d’Isola in stato di ipotermia.

Poi un dettaglio, già emerso dalle carte dell’inchiesta ma che raccontato in aula è parso ancora più agghiacciante: la ragazza presentava ferite da «armi da taglio» delle quali una sola «di punta e taglio» sotto la mandibola, presumibilmente causate da un coltello. «Erano tagli precisi che, pertanto - ha detto il medico legale -, furono fatti mentre Yara non si muoveva e, inoltre, non vi è alcuna ferita da difesa». La ragazza fu quindi seviziata mentre era viva, ma immobile.

Cristina Cattaneo si è inoltre dilungata sulle tracce di calce riscontrate sul corpo e sugli indumenti e sulle microsfere di metallo che, invece, furono trovate sotto le scarpe della ragazza: materiale che conducevano al mondo dell’edilizia, quando la figura di Massimo Bossetti sarebbe comparsa sulla scena dopo oltre quattro anni. Yara rimase in quel campo nei tre mesi dalla scomparsa al ritrovamento del cadavere. Anche una foglia trovata sotto la sua guancia apparve ben conservata, nonostante le intemperie di quelle settimane. Nel pugno stringeva erba del campo e, conficcata in un braccialetto di stoffa, una spina, sempre di quel fazzoletto di terra.

Il difensori di Bossetti, che anche ieri ha seguito l’udienza con estrema attenzione, anche mentre su uno schermo scorrevano alcune drammatiche immagini del corpo martoriato della ragazza (in quei frangenti il pubblico è stato tenuto fuori dall’aula del processo), promettono battaglia. Le avvisaglie sono chiare nelle parole del loro consulente medico legale: nelle relazioni della Procura - ha detto - ci sono «solo dubbi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Doppietta Ronaldinho, sposa entrambe le fidanzate

nozze

Ronaldinho, che doppietta: sposa entrambe le fidanzate Video

Il New York Times: "Weinstein sarà arrestato domani "

Harvey Weinstein in una foto d'archivio

Molestie

Il New York Times: "Weinstein sarà arrestato domani"

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco

PGN

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Oggi nuovo esame di scienze: che voto ti darebbe Piero Angela?

GAZZAFUN

Esame di cultura nerd: scopri se Sheldon ti promuoverebbe!

Lealtrenotizie

Violenze alla materna, il giudice: «In classe un clima di terrore»

COLORNO

Violenze alla materna, il giudice: «In classe un clima di terrore»

COLORNO

Quel bimbo imboccato a forza fino a fargli rigurgitare tutto

parma

Presa la "banda del caveau": tradita (anche) dal tunnel scavato in via Cavour

Busseto

Straziante addio alla piccola Carla

SERIE A

Parma: il futuro in tre mosse

La storia

I coniugi Mussolini chiamano il figlio Benito, ma il tribunale dice no

Pronto soccorso

La vita in «trincea» di medici e infermieri

Ex Eridania

Allarme: tartarughe in agonia nelle vasche del parco

1commento

Fidenza

Senza tesserino niente acqua gratis

triplice "salto"

Domenica festA al Tardini per la promozione del Parma: il programma

BASSA

Bimbi maltrattati a Colorno, le indagini continuano: genitori dai carabinieri Video

2commenti

MAESTRE ARRESTATE

Una mamma: «Anche mio figlio maltrattato 4 anni fa» Video-choc

9commenti

meteo

Le piogge si fermano: arrivano l'anticiclone e il grande caldo

Tra domenica e lunedì aumenta instabilità, a partire dal Nord

Sviluppo sostenibile

Sabato, prove di isola pedonale tra via Garibaldi e strada Repubblica Video

1commento

ufficiale

Insulti per il rigore sbagliato contro il Parma: Gilardino lascia lo Spezia

1commento

Calcio e sorrisi

Parma in A: la colonna sonora della cavalcata cantata da giocatori e... Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Un nuovo premier e tante incognite

di Domenico Cacopardo

EDITORIALE

Le gesta del trio Salvini, Di Maio, Berlusconi

di Vittorio Testa

4commenti

ITALIA/MONDO

carabinieri di cavriago

Auto di lusso a prezzi bassissimi: ma è una truffa. 5 arresti

il caso

Femminicidio, il paese di Tenno non è unito: il sindaco si dimette

SPORT

Foruma Uno

"Libere" a Montecarlo, attacco tedesco: "Ferrari irregolare"

Bufera

In ginocchio durante l'inno per protesta. Bufera Nfl

SOCIETA'

cultura

Il documentario sulle pastore alla volata finale del crowdfunding

Stati Uniti

Trump concede la grazia postuma al grande Jack Johnson

MOTORI

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv