12°

26°

pordenone

Doppio omicidio: l'inchiesta, la lite e quel profilo Fb...

Trifone Ragone e Teresa Costanza

Trifone Ragone e Teresa Costanza

Ricevi gratis le news
0

PORDENONE- L’inchiesta per il duplice omicidio dei fidanzati di Pordenone, avvenuto il 17 marzo del 2015, entra nella fase finale e decisiva. Nei giorni scorsi, i due Sostituti che stanno seguendo l’indagine, Pier Umberto Vallerin e Matteo Campagnaro, hanno inviato gli atti al Gip del Tribunale di Pordenone. Massimo riserbo sul contenuto dell’istruttoria, anche se da molte settimane circola con insistenza la voce secondo cui l’accusa intenda richiedere una misura cautelare nei confronti di Giosuè Ruotolo. L’alternativa all’arresto è quella del rinvio a giudizio. Secondo quanto si è appreso, il Gip potrebbe esprimersi entro la prossima settimana.
Interpellato dall’ANSA, il Procuratore di Pordenone, Marco Martani, si è limitato a ricordare come, «in questa lunga indagine, che procede ormai da un anno, è stato fondamentale accertare ogni minimo dettaglio. Per questo, non intendiamo diffondere alcun elemento fino a quando non si sarà chiusa».
Sulla vicenda è intervenuto anche il difensore di Ruotolo, l'avvocato Roberto Rigoni Stern: «Trovo improbabile che si possa richiedere la misura di custodia cautelare perchè fino ad ora non si è riusciti a far emergere indizi gravi, precisi e concordanti circa la riconducibilità di questo fatto all’odierno indagato. Non sussistono, dunque, i presupposti della misura restrittiva della libertà personale di Ruotolo, che peraltro da settembre vive all’interno di una caserma, dove i suoi spostamenti sono facilmente controllabili».
Rigoni Stern ha anche ridimensionato una presunta lite avvenuta, nella caserma di Cordenons, nei mesi che hanno preceduto il delitto, tra il suo assistito e una delle vittime, Trifone Ragone, ben conosciuto anche a Parma. «Non ci risulta che ci sia stato alcun alterco così grave. Non capisco da dove escano certe affermazioni, che ciclicamente vengono rilanciate dalla stampa, e da dove derivi questo attrito così forte tra i due, che hanno invece sempre avuto rapporti normali».

Il Corriere della Sera aveva pubblicato la notizia dell'esistenza di un profilo anonimo su Facebook che sarebbe stato creato da Ruotolo e utilizzato per spedire alla fidanzata di Trifone, Teresa, messaggi firmati con il nome di un'ex fiamma dello stesso Trifone. Secondo il Corriere, la scoperta che dietro al profilo si celasse il collega commilitone ed ex coinquilino Giosuè Ruotolo, avrebbe portato a una litigata pesantissima, che sarebbe stata alla base del doppio omicidio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Previsioni del tempo e soluzione Cubo di Rubik

FLORIDA

Aggiorna il meteo mentre risolve il cubo di Rubik in diretta tv

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Caso sms, la rabbia di Lucarelli: "Danno pesantissimo all'immagine del club"

PARMA CALCIO

Caso sms, la rabbia di Lucarelli: "Danno pesantissimo all'immagine del club" Video

1commento

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

LUTTO

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

3commenti

PARMA

Spaccio in Oltretorrente, i residenti: "Chiediamo l'identificazione dei clienti" Video

6commenti

Processo

Public money, le difese: «Assolvete Costa e Villani»

2commenti

brescello

Spray urticante in faccia al venditore per non pagare l'iPhone: in carcere 26enne

Il giovane aveva risposto a un annuncio online

Ambiente

Le Guardie ecologiche: «Non possiamo più tutelare la natura come prima»

2commenti

BORGOTARO

Addio a Maria Rosaria Brugnoli, colonna del volontariato

PARMA

Proges, positivo il bilancio 2017. Michela Bolondi alla presidenza

Traversetolo

Musulmani, la polemica sul cambio di sede

1commento

Collecchio

Rompono i vetri ma nell'auto non c'è niente

1commento

BEDONIA

Addio alla maestra Maria Luisa Serpagli

PARMA

Incidente a Pontetaro sulla tangenziale cispadana: due feriti Gallery

AUTOSTRADA

Traffico intenso fino al primo pomeriggio in A1 e in Autocisa

In A15 si sono registrati fino a 7 km di coda tra Aulla e l'A12

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Censimento dei rom e schedature più urgenti

di Filiberto Molossi

2commenti

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

cattolica

Ceffone al figlio che fuma uno spinello: padre denunciato

ROMA

La morte dello chef Narducci e dell'assistente: automobilista indagato per omicidio stradale

SPORT

calcio

Mondiali, Puyol censurato dalla tv iraniana: ha i capelli lunghi

motori

F1, Gp Francia: Hamilton in pole, terza la Ferrari di Vettel

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

Piacenza

Capriolo incastrato fra le sbarre: lo liberano i vigili del fuoco Video

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse