20°

31°

Ue

I giovani europei amano sempre più la cannabis

Piante di marijuana

Piante di marijuana

Ricevi gratis le news
1

Cannabis sempre più al top delle preferenze dei giovani, ecstasy che dopo un periodo di eclissi torna in auge e si "normalizza", le nuove sostanze che continuano a destare allarme, l’aumento dei decessi per overdose: il panorama europeo della droga non è rassicurante, come mostra la Relazione 2016 dell’Agenzia europea delle droghe, presentato oggi a Lisbona, che ha messo a confronto i report 2015 (relativi al 2014) dei 28 Stati membri più Turchia e Norvegia.
«Il rapporto che diffondiamo oggi ci conferma che il problema della droga, in Europa, non sta diminuendo» ha detto il Commissario europeo agli Affari interni, Dimitris Avramopoulos, che ha invitato «gli Stati membri dell’Ue, i Paesi terzi, le società Internet e la società civile a raddoppiare la cooperazione nella lotta contro questa sfida globale».

CANNABIS. Circa 16,6 milioni di giovani europei (15-34 anni) l'ha usata nel 2014, 2 milioni in più rispetto al 2013. L’Italia è ai primi posti come percentuali di consumo giovanili, dopo la Repubblica Ceca e la Francia, e al top per sequestro di foglie, cioè di marijuana. Si stima che l’1% degli adulti europei consumi cannabis quotidianamente o quasi, e il numero di persone che si sottopongono per la prima volta a cure per problemi legati alla cannabis è aumentato da 45mila (2006) a 69mila (2014). La cannabis rappresenta la quota più ampia del mercato europeo delle sostanze illecite e la sua produzione è diventata una delle principali fonti di reddito per la criminalità organizzata. I reati legati alla cannabis, la maggior parte dei quali riguarda il consumo o il possesso per uso personale, rappresentano inoltre circa i tre quarti di tutti i reati connessi alla droga. Infine, è più che raddoppiato negli ultimi anni il numero di piante di cannabis sequestrate, passando da 1,5 milioni nel 2002 a 3,4 milioni nel 2014.

ECSTASY. La pasticchetta stimolante che andava tanto in voga nella prima metà degli anni Duemila e poi calata nei gusti, è tornata in auge. Circa 2,1 milioni di persone tra 15 e 34 anni l'hanno usata nell’ultimo anno e la novità non riguarda solo il consumo in crescita o i dosaggi più elevati, ma anche le modalità: l’ecstasy non è più destinata al consumo di nicchia o consumata nelle discoteche, ma è utilizzata in contesti più tradizionali di vita notturna, come bar e feste. Ciò sarebbe da ricondurre a nuove tecniche di produzione e soprattutto all’ offerta online, oltre che alla vicinanza dei luoghi di produzione: impianti su larga scala sono stati ad esempio smantellati in Belgio e nei Paesi Bassi. La Relazione evidenzia casi di intossicazione e perfino decessi associati all’ecstasy.

NUOVE SOSTANZE. Dal 2014 l’Osservatorio di Lisbona ha emesso 34 allerte per gli Stati membri in relazione all’uso delle nuove sostanze psicoattive. Il numero, il tipo e la disponibilità delle nuove sostanze sul mercato europeo continuano a crescere, con oltre 560 nuove sostanze psicoattive soggette a monitoraggio da parte dall’agenzia. Nel 2015, 98 nuove sostanze sono state segnalate per la prima volta.

AUMENTO DEI DECESSI. Si stima che nel 2014 in Europa si siano verificati almeno 6.800 decessi per overdose, principalmente legati a eroina e altri oppiacei; in lieve aumento rispetto all’anno precedente. Regno Unito e Germania i Paesi più colpiti.

COCAINA SEMPRE IN AUGE. La cocaina rimane lo stimolante illecito più comunemente usato in Europa, con circa 2,4 milioni di giovani che dichiarano di averla utilizzata nell’ultimo anno. La cocaina è stata indicata come la droga primaria da 60.000 persone che si sono sottoposte a trattamento.

SEQUESTRI. Ogni anno in Ue si segnala oltre un milione di sequestri di sostanze illecite. Nel 2014 circa il 60% di tutti i sequestri effettuati è stato segnalato da due soli paesi, la Spagna e il Regno Unito, ma un numero di sequestri significativo è stato denunciato anche da Belgio, Germania e Italia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gianni Cesari

    31 Maggio @ 19.26

    giannicesari

    NN SOLO i giovani...anche certi Sindaci!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' il giorno di Cristiano Ronaldo a Torino. Primo autografo a un bambino

Sport

E' il giorno di Cristiano Ronaldo a Torino. Primo autografo a un bambino Foto

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Modelle e mode estive

MODA

Il bikini "girato" che non intralcia l'abbronzatura: ecco come fare Video

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La favola di Natale dei Pogues

IL DISCO

La favola di Natale dei Pogues

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Dopo il colpo di pistola, l'aggressione con un forcone

Il caso di strada Argini Enza

Dopo il colpo di pistola, l'aggressione con un forcone

Paura

Adolescente scompare nel nulla. Ore di angoscia per i genitori

Casalmaggiore

Trova 1.100 euro in strada e li porta ai carabinieri

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Agricoltura

Organizzazioni divise sull'accordo commerciale col Canada

COLORNO TORRILE

Un comitato contro la fusione

Il Parma a processo

La Procura: «Pena da scontare in B»

Salsomaggiore

In vacanza a Peschici, salva un anziano in mare

Santa Maria del Taro

Addio a Elisa Bottini, scomparsa a soli 37 anni

PARMA

Nuovo violento temporale: due alberi caduti, "acqua alta" nei sottopassi  Video

Nel video, il momento più forte del temporale a Coloreto

2commenti

MARTORANO

Spara alla moglie e si getta nel vuoto: lei è salva per miracolo, lui è in Rianimazione

Testimonianza

«Negli ultimi tempi era cupo e nervoso»

Gazzetta domani

Parma a processo, lo stillicidio delle indiscrezioni sulle richieste dell'accusa

PARMA CALCIO

Caso sms, promozione a rischio: Calaiò lascia il ritiro per partecipare al processo

Secondo indiscrezioni, sarà chiesta una dura sanzione per il Parma. Anche per il Chievo è a rischio la serie A

24commenti

APPENNINO

Grandine e vento, l'assessore regionale: "Entro pochi giorni la prima stima dei danni" Video

L'assessore regionale alla Protezione civile Paola Gazzolo ha visitato Bardi, Calestano e Neviano

COLLECCHIO

Violento scontro in tangenziale: furgone sventrato da un autoarticolato Foto

Paura e contusioni per il conducente del furgone

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le donne e quei maschi da educare

di Georgia Azzali

CHICHIBIO

«Trattoria Cattivelli» - Una storia che va oltre la buona cucina

ITALIA/MONDO

PISA

Choc anafilattico: muore dopo la cena

VIALE ZARA

Si dà fuoco a Milano: 27enne in gravi condizioni

SPORT

CALCIO

E' finita per la Reggiana: salta la vendita, niente iscrizione al campionato

4commenti

Serie A

Gazzola, il Parma nel cuore

SOCIETA'

SALUTE

Due studi universitari: niente fumo e più sesso per un cuore sano

1commento

GAZZAFUN

Le scuole sono chiuse ma gli esami non finiscono mai: oggi quiz di geografia

MOTORI

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani

ANTEPRIMA

Volkswagen (s)maschera il piccolo Suv T-Cross Fotogallery