17°

27°

editoriale

Ungheria, il plebiscito che non c'è stato

Ungheria, il plebiscito che non c'è stato
Ricevi gratis le news
0

Più che un referendum sull'accoglienza ai migranti, doveva essere un plebiscito, l'ennesimo, a favore di Victor Orban, il leader populista che ormai da anni governa l'Ungheria.
Orban l'aveva chiesto con forza («Lanceremo un messaggio a Bruxelles: non si può fare politica contro la volontà della gente», queste le parole del portavoce del governo) e l'aveva preparato con un quesito a cui era davvero difficile dire sì («Vuole che l’Ue possa prescrivere l’insediamento obbligatorio di cittadini non ungheresi anche senza il consenso del Parlamento ungherese?»). Più che un pronunciamento sulle quote di migranti decise dall'Unione europea in solidarietà con i Paesi in prima linea come l'Italia e la Grecia, il quesito suggeriva una ferita difficilmente rimarginabile alla sovranità nazionale. In più il Orban aveva dalla sua quasi tutti i media ungheresi che sono filogovernativi. Una tradizione difficilmente sradicabile nell'Est dell'Europa.
Ma alla fine il premier magiaro non ha fatto i conti con il quorum obbligatorio del 50% prescritto dalla legge perché il referendum abbia valore giuridico e con l'apatia di quel popolo di cui desiderava sentire la voce in modo forte e chiaro e che, invece, in mancanza di mare (visto che in Ungheria non c'è) ha preferito il lago Balaton alle urne. E non è nemmeno un atteggiamento difficile da capire tenendo conto che l'Ungheria alla fine l'anno scorso ha accolto solo 508 rifugiati. Una cifra ridicolmente bassa. Soprattutto se si lancia l'allarme invasione.
Però, nonostante la mancanza del quorum (ha votato circa il 43% degli aventi diritto), il verdetto di chi è andato alle urne è stato assolutamente chiaro: il 98% di chi ha votato, secondo gli ultimi dati disponibili, si è espresso contro le quote obbligatorie di migranti e per questo Orban può lo stesso cantare vittoria. E lo farà cercando di estorcere a Bruxelles delle concessioni politiche assieme agli altri tre Paesi che fanno parte del «Gruppo di Visegrad» (Polonia, Slovacchia e Repubblica Ceca). Ma questa volta il coltello non è affilato come lo sarebbe stato con un pronunciamento vincolante come quello fornito da un referendum con il quorum. E, a questo punto, è sperabile che il resto dell'Europa, una volta tanto, faccia la voce grossa.
Il grimaldello per svuotare il sistema delle quote distributive dei migranti - e la riforma dell'accordo di Dublino di cui Italia e Grecia hanno bisogno per non far fronte da sole ai massicci flussi migratori di questi anni - ha già un nome: «solidarietà flessibile». In parole povere significa fornire ai governi recalcitranti una giustificazione per sfuggire ai doveri d'accoglienza. E tutto senza rinunciare ai benefici della solidarietà europea, cioè ai fondi strutturali comunitari che tutti noi contribuenti europei - e in particolare i contribuenti dei Paesi che versano più di quanto ricevono, come l'Italia - forniscono ai Paesi più poveri per aiutarli a crescere.
Sarebbe ora di affermare con forza che la solidarietà non è a senso unico: non si può solo prendere senza dare mai, magari prospettando soluzioni ridicole a problemi drammatici: come quando, qualche giorno fa, Orban ha suggerito di risolvere il problema migranti deportandoli tutti su un'isola. L'isola che non c'è, probabilmente.
pferrandi@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali

HI-TECH

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali Video

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Foto d'archivio

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

2commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

2commenti

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

PARMA-CAGLIARI

Oggi ci vorrà un Parma da battaglia

Segui gli aggiornamenti in tempo reale dalle 15

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

8commenti

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Vigile del fuoco precipita da 7 metri e muore ad Ancona Video

cosenza

Parroco vende oro della Madonna delle Grazie "per sanare i debiti della parrocchia"

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"