21°

31°

udine

Picchiata dalla madre perché non porta il velo islamico a scuola

La ragazzina è stata allontanata dalla famiglia

Picchiata dalla madre perché non porta il velo islamico a scuola

La ragazza si toglieva il velo a scuola

Ricevi gratis le news
7

Picchiata dalla mamma perché non porta il velo islamico: una ragazzina di origini nordafricane, studentessa in un istituto superiore di Udine, è stata allontanata d’urgenza da casa dalla Polizia di Stato dopo le percosse.  La Polizia, insieme ai Servizi sociali del Comune, l’ha collocata in una struttura protetta. La minore è stata prima accompagnata in Pronto soccorso, dove le sono state riscontrate una ferita al labbro e delle contusioni guaribili in tre giorni.

Secondo la ricostruzione della polizia nei giorni scorsi la madre della giovane si è recata a scuola della figlia prima del termine delle lezioni e l'ha sorpresa senza velo. Ha quindi preteso di farla uscire in anticipo e portarla subito a casa, dove l’ha poi percossa.  E’ stata la ragazzina, la mattina seguente, a confidare ai professori le botte subite per non aver indossato il velo.
La giovane - riferiscono gli investigatori - era particolarmente terrorizzata dall'imminente rientro del padre a Udine, assente da qualche giorno per motivi di lavoro. Così la scuola ha informato la polizia.

La giovane studentessa nordafricana, da anni residente in Italia, si toglieva il velo a scuola, perché vuole vivere all'occidentale, come i suoi coetanei. La famiglia, invece, le ha imposto di portare il velo islamico, quello che  copre capelli e collo.

La ragazza - secondo la ricostruzione degli investigatori - ogni mattina indossava il velo prima di uscire di casa. Lo levava a scuola e lo rindossava all'uscita dalle lezioni prima che i genitori tornassero a prenderla. Martedì pomeriggio, però, la madre è arrivata prima del previsto e l’ha sorpresa senza velo. L’episodio ha scatenato le ire della madre che, una volta riaccompagnata la figlia a casa, l’ha percossa, avvisando del fatto anche il marito, fuori città per lavoro. 

La madre, avvisata del provvedimento di allontanamento da casa della figlia, ha ammesso di aver alzato le mani ma solo per i cattivi comportamenti della figlia escludendo ragioni di ordine religioso, legate al mancato uso del velo. L’episodio è stato segnalato sia alla Procura di Udine per le indagini a carico della madre per l’episodio delle percosse sia alla Procura dei minori a tutela della posizione della ragazzina, che sarà ascoltata nelle forme tutelate previste dalla legge.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo

    04 Dicembre @ 08.38

    filippo.cabassa.1970@gmail.com

    Speriamo che non diventi obbligatorio per tutti portare il velo a scuola per non offendere le altre culture. Non mi stupirebbe visto i geni che ci governano (speriamo ancora per poco)

    Rispondi

    • jeffroy

      04 Dicembre @ 12.43

      se ne accorgeranno tutti i buoni punitori di se stessi filoimmigrazionsiti quando l'unica festa religiosa concessa sarà il ramadan e i suoi festeggiamenti; per la quale oggi, testate giornalistiche e istituzioni si muovono per fare gli auguri ..

      Rispondi

      • 04 Dicembre @ 15.11

        (dalla redazione) Guardi che il Ramadam non è una festa, ma il mese in cui si pratica il digiuno diurno. La festa, religiosa, è nell'ultimo giorno, quando appunto, il digiuno si spezza.

        Rispondi

    • Vercingetorige

      04 Dicembre @ 11.20

      E visto i geni di insegnanti e dirigenti scolastici che abbiamo , supportati perfino da alcuni genitori.

      Rispondi

  • Oldsailor

    03 Dicembre @ 19.12

    Alla faccia dell'integrazione!

    Rispondi

    • jeffroy

      04 Dicembre @ 09.25

      c'è ancora qualcuno che crede che si vogliano integrare ? questi sono uguali a quelli che li chiamano in europa per convenienza politica; ignoranti allo stesso pari, politici politici o popolani che siano, solo che gli europei non sanno nulla di islam e gli islamici se ne fregano di accettare l'essere liberi e laici come gli europei, che vogliono alla fine sottomettere avendo capito che, protetti, difesi, e idolatrati, possono imporre le la loro "cultura"... Bella gente, che picchia o uccide mogli e figli che vogliono un'alternativa al pensiero imposto loro fin da piccoli. Accadesse solo nei loro paesi dove la gente è tenuta nell'ignoranza, sarebbe anche normale, ma qui viene tutto travisato e minimizzato, per non far capire in quale medioevo vogliono portare anche la nostra civiltà..

      Rispondi

    • Filippo

      04 Dicembre @ 08.39

      filippo.cabassa.1970@gmail.com

      Giustamente non deve essere integrazione ma assimilazione: se vieni qui ti adegui se no torni a casa tua

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Via Emilia Est: il lungo aperitivo. Ecco chi c'era: foto

Arte&Gusto

Via Emilia Est: il lungo aperitivo Ecco chi c'era: foto

Beyoncé vuole girare un video al Colosseo ma arriva lo stop: è già occupato da Alberto Angela

ROMA

Colosseo off limits per Beyoncé: è già occupato da Alberto Angela, ilarità sul web Foto

3commenti

Realcake dinastico

LONDRA

Servita al battesimo di Louis la torta nuziale dei principi. Sette anni dopo

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

7commenti

Lealtrenotizie

Arrestati i due pusher da 100mila euro in un anno e clienti tutti parmigiani

droga

Arrestati i due pusher da 100mila euro in un anno e clienti tutti parmigiani

12 tg parma

Nuovo Ponte della Navetta, posata la prima pietra. Fine lavori a marzo Video

incidente

Schianto tra due auto a Ramiola: feriti due giovani Foto

via Mordacci

Picchia a sangue la ex e la rapina

12 tg parma

World series baseball: gli Usa negano il visto, e Daniel (Collecchio) resta a casa Video

protezione civile

Allerta gialla: in arrivo temporali dalla mezzanotte

carabinieri

Ruba in un armadietto a Biologia: bloccata la "ladra in rosso"

«IO STO CON TE»

La casa in cui ripartono i padri separati

2commenti

Addio

Collecchio piange Ivana Tanzi, stilista raffinata

12 tg parma

Il Gobbi bis: "Da tifoso del Parma torno ad esserne un giocatore" Video

Capitan Lucarelli

«Il mio Parma gettato nel fango»

3commenti

provincia

Viabilità, entro settembre cinque strade provinciali "minori" risistemate

traffico

Mattinata difficile in tangenziale Nord: oltre un chilometro di code per lavori

OBIETTIVO 2020

San Francesco del Prato, nato il Comitato per i restauri

filatelia

Esce domani un nuovo francobollo dedicato a Guareschi. Ma non a Parma?

ALBARETO

Entra fumo nell'appartamento: intossicate due donne

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Maltrattare gli animali, tradire l'amicizia

di Filiberto Molossi

3commenti

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

piacenza

Barista legata, imbavagliata e stuprata per ore: fermato a Milano il presunto

1commento

trasporti

Atterraggio di emergenza a Londra per aereo proveniente da Napoli

SPORT

12 tg parma

Domani terzo test amichevole con il Foggia in attesa della sentenza sms Video

calcio

Il Tas annulla l'esclusione del Milan dalla Europa League

SOCIETA'

gazzareporter

“Cala” la luna in Val Baganza

CHICHIBIO

"Trattoria della pieve", la tradizione e i sapori del paese

MOTORI

Motori

Jeep Wrangler, il mito Usa è sempre pronto a tutto

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita