17°

29°

Regione Emilia-Romagna

Approvato il Reddito di solidarietà: 400 euro al mese a chi è più in difficoltà

La Regione vara il reddito di solidarietà
Ricevi gratis le news
5

Un sostegno a chi economicamente è più in difficoltà. Un aiuto concreto per le persone e per i nuclei familiari che stanno peggio. E’ nato con questo obiettivo il reddito di solidarietà approvato dall’assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna. Fino a un massimo di 400 euro al mese per un anno grazie alla norma - la prima del suo genere in Italia - proposta dalla maggioranza Sel e Pd (primi firmatari i rispettivi capigruppo, Igor Taruffi e Stefano Caliandro) e approvata con i voti dei due gruppi, l’astensione del M5s, il voto contrario di Lega Nord e Forza Italia mentre Fratelli d’Italia e Altra Emilia-Romagna erano assenti.
Lo strumento (dati Università di Modena e Reggio Emilia dell’ottobre 2016) potrebbe interessare 80 mila persone, corrispondenti a circa 35 mila nuclei familiari in condizione di grave povertà. Famiglie composte soprattutto da giovani coppie con tre o più figli a carico, single, anziani con bassissimo reddito (quasi il 2% dei nuclei residenti). Al reddito di solidarietà sono stati destinati 35 milioni stanziati dalla Giunta che si aggiungono ai 37 che lo Stato ha erogato all’Emilia-Romagna per il Sostegno all’inclusione attiva (Sia) misura che il Res affiancherà e integrerà. Il Reddito di solidarietà regionale, infatti, amplia la platea dei potenziali fruitori (il Sia è previsto per i nuclei familiari con un minore, o un figlio disabile, o una donna in stato di gravidanza) a qualsiasi tipo di nucleo anche composto da una sola persona.
Soddisfatto il presidente della Regione, Stefano Bonaccini: «Non dimenticare nessuno, guardare a chi ha più bisogno anche solo per aiutarlo a uscire da un periodo di difficoltà: credo che oggi la nostra comunità regionale abbia un’ulteriore, importante ragione per sentirsi orgogliosa e coesa» ha detto, ringraziando la sua vicepresidente e assessore al welfare per il lavoro fatto che a sua volta ha parlato di «una legge di equità sociale sostenuta fortemente da questa Giunta, che guarda alla dignità delle persone e al loro reinserimento sociale e lavorativo». L’accesso al Res dovrà infatti essere accompagnato da un progetto di attivazione sociale e inserimento lavorativo.
Tra le forze politiche ovviamente soddisfatto Taruffi (Sel) per il quale la legge «sancisce un principio fondamentale e universale: c'è una soglia sotto la quale le istituzioni pubbliche devono intervenire con un un sostegno economico». E se il presidente del Gruppo Pd Caliandro lega l’approvazione alle ultime notizie sul fronte della povertà in Italia ("Alla luce dei dati prodotti oggi da Istat e Confcommercio il nostro provvedimento assume ancor più carattere di urgenza", ha detto) per la consigliere M5s, Giulia Gibertoni «Il reddito di solidarietà approvato oggi è sicuramente un primo passo - ha detto motivando così la scelta di astenersi - che va verso il contrasto alla povertà ma non è sufficiente, e se non si riapre presto il dibattito non basterà». 

Il provvedimento ha fatto discutere: leggi l'articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo

    14 Dicembre @ 23.17

    Provvedimento giusto in teoria, messo in pratica molto male: i soldi pubblici devono andare con priorità a chi ha lavorato e pagato le tasse in Italia per un determinato periodo di tempo, minimo 5 anni. Poi non si chiedano perché la gente ricomincia a votare lega o altri partiti populisti o razzisti.

    Rispondi

    • marirhugo

      15 Dicembre @ 10.16

      Se sei stato disoccupato le tasse come le hai pagate? Oppure chi e' disoccupato da 5 anni non ha diritto la reddito di solidarieta' perche non ha lavorato e non ha pagato le tasse? La lega e' un partito razzista ma il il suo 5% viene dalla propaganda contro roma ladrona.

      Rispondi

      • Filippo

        15 Dicembre @ 17.34

        Risulti in qualche lista di disoccupazione ufficiale? Se non hai mai lavorato in Italia, e di conseguenza mai pagato le tasse, per me non hai diritto a nessun reddito di solidarietà che per forza di cose toglie risorse ad altri servizi. Visto che le risorse non sono infinite, gli aiuti vanno dati in precedenza a chi il lavoro l'ha perso, non a chi non l'ha mai avuto.

        Rispondi

  • E

    14 Dicembre @ 21.22

    A me piu di due mesi che sono disoccupata e della famosa Naspi neanche l'ombra , prima di fare nuove promesse pagare le vecchie mi spettano 11 mesi ma si da in tempo a morire di fame prima che arriva scandaloso

    Rispondi

  • ANONIMUS

    14 Dicembre @ 19.55

    Questi soldi andranno a finire quasi totalmente nelle mani di stranieri!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

gossip

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

1commento

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era   Fotogallery

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

Felino: tanti auguri a Martina

FESTE PGN

Felino: tanti auguri a Martina Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

L'ESPERTO

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

di Daniele Rubini

Lealtrenotizie

Sicurezza, il Comune ingaggia le guardie giurate

Fontevivo

Sicurezza, il Comune ingaggia le guardie giurate

1commento

cultura

La magica Notte del Terzo giorno: scatti tra le ali di folla (e di arte)

ramiola

Cade nella rotatoria: motociclista ferito

Traversetolo

Raid alla Sandrini Legnami. «E' il dodicesimo, non ne possiamo più»

agenda

Quartieri in festa, aquiloni, fattorie e cantine aperte: l'agenda

Nella zona del Tardini

Anziana truffata da un finto tecnico Iren

Curiosità

Il sindaco di Medesano si sposa con un'assessora di Collecchio

Sfida

Giochi delle 7 frazioni: si torna all'antico

Bellezza

Miss Mondo: le parmigiane Lorena e Fabiana in corsa per il titolo nazionale

FIDENZA

Grande Guerra, torna a casa la piastrina del soldato

Arbitri

La festa delle giacchette nere

LANGHIRANO

In fila sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada Foto

Una giornata di iniziative a Langhirano

1commento

calciomercato

Balotelli al Parma? Qualcosa di più concreto del fantacalcio

1commento

calestano

Cade in una scarpata: un 40enne motociclista è grave al Maggiore

PARMA

Ladri nella notte al Mercatone Uno di via Mantova: rubata la cassaforte

Sfondata una finestra nel retro dell'edificio

1commento

evento

Una suggestiva (senza auto) piazza Garibaldi pronta per la Notte del Terzo Giorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Conte in mezzo a un braccio di ferro

di Stefano Pileri

INIZIATIVE

Nell'inserto economia si parla di Rider e Gig Economy

ITALIA/MONDO

strage di erba

Addio a Carlo Castagna: aveva perdonato Rosa e Olindo

Il caso

Rossella fu abusata per settimane dalla banda di Izzo

SPORT

baseball

Il Parma Clima dilaga contro il Padule: ora è terzo

Calcio

Il Real batte il Liverpool e vince la Champions per la terza volta consecutiva

SOCIETA'

studenti

Il FabLab in una manciata di secondi Video

LIBRI

Fra blues, avventure noir e... Bollywood: serata parmigiana con Massimo Carlotto Video

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional