14°

24°

il caso

Niente rifiuti da Roma, Bonaccini: "Surreale, sono loro che ci hanno chiesto aiuto"

'Ma da soli non ce la faranno'

Inceneritore

Inceneritore

Ricevi gratis le news
23

«Questa è una vicenda così surreale che, da amministratore con anni di esperienza alle spalle, mai mi era capitata». Così, intervistato da Repubblica, il governatore Pd dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini commenta il caso dei rifiuti romani all’indomani del mancato avvio dei carichi dalla Capitale all’Emilia Romagna.
«Ce lo hanno chiesto loro. Poche settimane fa l’azienda Ama ha inviato alla Regione Lazio la richiesta di sottoscrivere un accordo con la Regione Emilia-Romagna. Da prassi la Regione Lazio ci ha girato la comunicazione formale il 20 dicembre scorso», spiega. «Fatte le verifiche con i Comuni dove ci sono i nostri impianti, che avevano dato disponibilità sempre nei limiti autorizzati, (Parma, Modena e Granarolo, nel bolognese), dissi al presidente Nicola Zingaretti che avremmo dato l’assenso con una delibera di giunta. Ma, lo abbiamo premesso subito, a certe condizioni». Ovvero: «Quantità limitate, per un periodo non reiterabile di non più di due mesi. Ci siamo messi a disposizione, come istituzione, perchè l’immagine di una capitale con l’immondizia in strada non ci pareva utile, nè per Roma, nè per il Paese».
Poi la frenata dei vertici del Movimento 5 Stelle: «Si decidano», dice Bonaccini, «noi stiamo bene anche senza l'immondizia di Roma. Per altro, se è vero ciò che ho letto oggi, e non ho motivo di dubitarne, Ama ipotizza di portare i rifiuti in Abruzzo. Ma così non è che cambiano i termini della questione: sempre ad altri si rivolgono perchè non riescono a smaltire 'in casà la loro spazzatura».

«Noi stiamo molto bene anche senza i rifiuti di Roma, se ritengono di dover far da soli facciano pure, non c'è problema». Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, torna così sul tema dello smaltimento dell’immondizia della Capitale, dopo la richiesta di aiuto attraverso la Regione Lazio e poi il dietrofront dell’amministrazione guidata da Virginia Raggi.
Bonaccini, a margine dell’anniversario del Tricolore a Reggio Emilia, ha spiegato di aver accolto l’invito a ricevere i rifiuti perchè «ci sentiamo italiani prima che emiliano-romagnoli. L’immagine - ha ribadito - di una capitale coi sacchetti di spazzatura in strada non fa bene a Roma e all’immagine del Paese. Ci hanno chiesto una mano, ci siamo resi disponibili. Se quella mano non serve più noi continueremo a fare le cose che facciamo tutti i giorni. Leggevo che forse li portano in Abruzzo e in Toscana, è chiaro che non cambia l'assunto».

A monte del 'dietrofront' di Roma sulla richiesta di smaltimento dei rifiuti all’Emilia-Romagna c'è «il timore» per il fatto che «un’amministrazione a guida Pd e centrosinistra come l'Emilia-Romagna dia una mano a un’amministrazione come la città di Roma a guida M5S possa essere una gaffe».
Così il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini ha risposto ad una domanda sui motivi che hanno portato la Capitale a valutare altre destinazioni per propri rifiuti, dopo una prima richiesta di aiuto. «In realtà - ha detto Bonaccini a Reggio Emilia - se fosse questo il motivo commettono un errore. Primo, perchè le istituzioni non sono di una parte: ognuno di noi può essere parte di qualcosa, ma quando sei a capo di un’istituzione rappresenti tutti i cittadini» e le istituzioni «vanno messe persino al riparo dalla propaganda di parte». Secondo, ha proseguito Bonaccini, «se davvero li portassero in Abruzzo e Toscana non cambierebbe la questione». (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paolo

    08 Gennaio @ 14.55

    paolo.regg@email.it

    La comicità dei politici non finisce mai di stupire: e si dice comicità per non dir di peggio. Hanno scoperto che i rifiuti vanno trasportati al luogo di distruzione. In un primo momento avranno creduto che levitassero spontaneamente per raggiungere la destinazione. Beh, questo non meraviglia considerando la sfrenata fantasia dei politici: si guardi che Circo delle Meraviglie scatena la campagna elettorale! E poi dove sta l’inghippo maggiore? Nel trasporto su gomma che prevede il rientro a vuoto (salvo che non avessero pensato anche ad un interscambio di rifiuti): cioè il più inquinante (e costoso) sistema di trasporto tra quelli possibili. Ed il treno? Il treno, questo sconosciuto ed anche malfunzionante dopo la cura della privatizzazione (ricordate? Quella che prometteva economia ed efficienza assolute). Eppure e non ostante tutto Parma e Roma sono ottimamente collegate su rotaia: c’era anche un treno che le univa direttamente per portare il pane di Barilla al re (così mi è stato detto). E quindi perché non usare questo metodo economico e poco inquinante? Forse un lavoro eccessivo per i cervelloni. Se anziché dir scempiaggini avessero considerato che i rifiuti napoletani raggiungono Rotterdam (che non è propriamente in Campania) via mare e con gran utile di entrambi: Napoli che si libera dei rifiuti e Rotterdam che produce calore ed energia elettrica. Anzi gli olandesi sono preoccupati che quel flusso di combustibile (pagato da quei volpini dei fornitori) venga a mancare. Ahi serva Italia di dolor ostello ...

    Rispondi

  • burdlazz

    07 Gennaio @ 21.50

    Qualcuno mi può spiegare dove pensano di portare i rifiuti in Abruzzo, regione priva di termovalorizzatori o inceneritori? L' Abruzzo è costretto a usare quello molisano di Polizzi (Isernia), già arrivato al limite delle proprie capacità. Sembra la sagra della stupidità.

    Rispondi

  • marco850

    07 Gennaio @ 19.19

    Bonaccini dice che se li portano in Abruzzo o in Toscana la questione non cambia; evidentemente non sa fare i conti; oppure ignora che un camion costa circa 1,50 al km per cui un viaggio Roma-Parma-Roma (perchè il camion deve anche rientrare) viene a costare molto di più di un Roma-Pescara o di un Roma-Grosseto. In ogni modo è proprio il caso di dire che siamo in buone mani.....

    Rispondi

  • Enzo

    07 Gennaio @ 15.07

    Bonaccini, presidente per caso. Ha vinto le primarie contro Balzani (che era sostenuto da Dall'Olio e quindi ha perso per definizione). Il diplomato Bonaccini...

    Rispondi

  • the mari

    07 Gennaio @ 14.50

    Non comprendo come si debba rispondere in modo piccato, risentito, indispettito invece di essere felici che si sia trovata una soluzione alternativa ( meno impattante, piu economica, piu sostenibile). Soluzione migliore per la nostra regione ( con la qualità dell'aria tra le peggiori di tutta Europa) migliore per i territori che dovevano essere attraversati dalle centinaia di camion che avrebbero trasportato i rifiuti per 500km, migliore per i romani che sembra pagheranno un minor prezzo per lo smaltimento... Siamo tutti cittadini italiani e sopratutto siamo tutti cittadini dello stesso mondo.

    Rispondi

    • MicheleAltro

      08 Gennaio @ 13.38

      Eh, avranno imparato dai 5S con i loro “vaffa”, le fake news create, alimentate e coltivate e pure una certa dose di auguri macabri e minacce...

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

A Bore il party di primavera al Maxi Bar

PGN

Al Maxi Bar il party di primavera: ecco chi c'era

Modelle, stilisti e influencer "popolano" Cannes: foto

FESTIVAL DEL CINEMA

Modelle, stilisti e influencer "popolano" Cannes: foto

«Ballando con le stelle 2018»: i vincitori sono Cesare Bocci e Alessandra Tripoli

televisione

«Ballando con le stelle 2018», vincono Cesare Bocci e Alessandra Tripoli

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Ristorante Giovanni», una tappa-culto per gourmet e appassionati

CHICHIBIO

«Ristorante da Giovanni», una tappa-culto per gourmet e appassionati

di Chichibio

Lealtrenotizie

Bimbo scappa dalla materna. Trovato dopo mezz'ora

Spavento

Bimbo scappa dalla materna. Trovato dopo mezz'ora

Polemica

Ubriachi in via D'Azeglio. Protesta dei residenti

In strada

Ciclisti e automobilisti, convivenza difficile

L'INTERVISTA

L'ad Carra: «Parma in A con merito e sofferenza»

FIDENZA

Addio all'ex consigliere comunale Denti

Borgotaro

Addio a Francesco Peluso, carabiniere pluridecorato

Colorno

Lo stalker insiste ma finisce ai domiciliari

Band

I Nomadi venerdì a Salso, intervista a Carletti

festa

"BentornAto in A": esplode la gioia sui social di tutto il mondo Gallery

carabinieri

Lite in via Europa: accoltellato un 21enne dominicano

2commenti

GAZZAREPORTER

Forte temporale in Valceno

ANTEPRIMA GAZZETTA

Movida, protestano gli abitanti. E un bar "colleziona" 13 multe in un mese e mezzo...

1commento

Sant'Ilario d'Enza

Si intesta un rimorchio rubato nel Parmense e gestisce un'attività con dati falsi: denunciato

Un 33enne salernitano, pregiudicato, è accusato di ricettazione, truffa e falsità in scrittura privata

PARMA

Gag, giochi e tanti sorrisi: la giornata dei clown Vip in piazza Garibaldi Foto

GAZZAREPORTER

Un lettore: "Discarica galleggiante nel torrente sotto il Ponte di Mezzo"

PARMA

Se n'è andato Giovanni Molossi: aveva 57 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Non solo calcio. Così Parma in tre anni ha vinto tutto

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta Crostatine alle pesche, dolci che fanno gola a tutti

ITALIA/MONDO

chieti

Lancia la figlia da un viadotto: il padre si butta ore dopo. Ha ucciso anche la moglie?

4commenti

TERREMOTO

Scossa di magnitudo 2.9 vicino a Brescia

SPORT

Serie A

L'inter batte la Lazio e va in Champions

Frosinone-Foggia

Non solo Floriano: guardate la parata di Noppert al 91'

1commento

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

Sudafrica

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna Foto

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuovo Vw Touareg, il Suv supertecnologico Foto

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più