-1°

IL CASO

Maria Fida Moro contro la Balzerani: "Vittime di mestiere? Lucrate sulla morte di mio padre"

La figlia Maria Fida contro la Balzerani:  "Vittime di mestiere? Voi lucrate sulla morte di mio padre"

Maria Fida Moro

Ricevi gratis le news
4

Ancora polemiche per le dichiarazioni degli ex brigatisti nel quarantennale del sequestro Moro. Ad alimentarle è di nuovo Barbara Balzerani, componente del commando che rapì lo statista ed uccise la scorta. A margine della presentazione del suo libro ieri a Firenze, la donna ha lamentato che la vittima «è diventata un mestiere» ed ha «il monopolio della parola». Insorge la primogenita di Moro, Maria Fida, che replica duramente: «negli ultimi quaranta anni mentre io mi arrampicavo sugli specchi per mantenere mio figlio, voi ve la siete goduta senza fatica, senza dolore e senza merito».

«Io - ricorda la donna - sono quella del perdono nei vostri confronti, che mi è costato un baule di parolacce e minacce di morte (compresa la carta igienica sporca inviata per posta). Altri hanno trasformato in mestiere ed in una lucrosa fonte di reddito il nostro dolore. Detesto anche solo l’idea del mestiere di vittima, che ho sempre rifiutato. Sono andata in giro gratis attraverso l’Italia per portare un messaggio di pace amorevole, nonostante. Se c'è qualcuno che ha trasformato in mestiere una morte totalmente ingiusta siete voi, portati in palma di mano, da gente vile e meschina».

«E' paradossale - prosegue Maria Fida Moro - che viviate da allora a braccetto con il sistema che dicevate di voler combattere. Sarà molto triste per lei sentire nel cuore il dolore che ha provocato, cosa che prima o poi succederà. Non le chiedo nemmeno più di fare silenzio. Parli ancora e ancora così tutti si renderanno finalmente conto di chi siate realmente».

Sulla stessa linea Luca Moro, figlio di Maria Fida. «Noi - sottolinea - non abbiamo scelto di essere vittime e non ne abbiamo fatto un mestiere. Voi avete scelto di fare i brigatisti e di piombare nelle nostre vite distruggendole - cosa di cui avremmo fatto volentieri a meno - negli ultimi quaranta anni avete avuto lo spazio, la voce e la visibilità. Cose che a noi sono state negate».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Demianlee

    18 Marzo @ 19.25

    Chi volesse saperne di più sul caso moro può vedersi la video intervista a Gero Grassi, parlamentare componente della Commissione Bicamerale di inchiesta sul rapimento e la morte di Aldo Moro (quindi non un micio micio bau bau complottista) sul canale youtube del giornalista Claudio Messora (Byoblu). Scoprirà verità che non vengono pubblicizzate dal mainstream e farsi un' idea tutta nuova di quel periodo. Educativo, interessantissimo e sconvolgente.

    Rispondi

  • matgabil

    18 Marzo @ 11.24

    ...offendendo e sbeffeggiando i cari di un politico di razza e degli uomini della sua scorta morti per degli ideali veri e per il bene della democrazia. Altrove non potrebbe farlo forse anche perché sarebbe ancora a marcire in galera e pagare tutto il male e dolore che ha provocato.

    Rispondi

  • matgabil

    18 Marzo @ 11.16

    Quando uccisero Moro stavo servendo lo Stato con il servizio militare allora obbligatorio; provai molto dolore e rabbia nel vedere la democrazia minacciata da un terrorismo sia di destra che di sinistra che imperava protetto da chissà quali poteri occulti. Negli anni successivi man mano che usciva la verità sul caso Moro e dei coinvolgimenti eccellenti quali quelli del Sismi e della Andrangheta subentrò molta sfiducia e delusione verso uno Stato che non aveva saputo difendere uno dei suoi uomini migliori ed anzi ne era coinvolto perlomeno a certi livelli purtroppo deviati. Oggi i miei stati d'animo sono semplicemente quelli di un uomo che vive in un paese dove ad un ex terrorista assassina è permesso dii parlare offendendo e sbeffegguando

    Rispondi

  • Maria Grazia

    18 Marzo @ 03.33

    È molto triste constatare che non esiste pentimento e ravvedimento per queste "persone", e che anzi dopo quarant'anni ancora infieriscono con parole vergognose sull'immenso dolore che hanno procurato a chi ha perso per sempre un "un pezzo" della loro vita e della loro famiglia in nome di una "ideologia" senza senso. . . . Senza un minimo di pentimento nemmeno la Misericordia di Dio può perdonare e neanche un sacerdote Suo Ministro e dispensatore può elargire il perdono e l'assoluzione quando sussiste impenitenza finale.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dopo il Grande Fratello: Benedetta Mazza torna in studio con Stefano Sala. E a Milano ritrova Veronica Ruggeri

TELEVISIONE

Benedetta Mazza torna in studio con Stefano. E a Milano ritrova Veronica Ruggeri Foto

Bagno di folla per Laura Pausini in piazza Duomo a Milano: foto

MUSICA

Bagno di folla per Laura Pausini in piazza Duomo a Milano Foto

Sanremo Giovani: esclusa Laura Ciriaco, troppe somiglianze con una canzone di Jason Mraz

Foto dalla pagina Facebook di Laura Ciriaco

MUSICA

Sanremo Giovani: esclusa Laura Ciriaco, troppe somiglianze con una canzone di Jason Mraz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Top10 delle nostre classifiche: Teodoro sempre al comando

WORLD CAT

Ecco la Top10 delle nostre classifiche: Teodoro sempre al comando

Lealtrenotizie

Sirene spiegate e adrenalina: una notte sulla volante a caccia di ladri

REPORTAGE

Sirene spiegate e adrenalina: una notte sulla volante a caccia di ladri

CENTRO STORICO

Furti e pedinamenti ai danni delle commesse di via Mistrali

LO SFOGO

«Parma non sa gestire l'accesso alle ztl in modo intelligente»

Personaggio

Matteo Vezzani, lo stilista delle supercar

Provocazione

Quel cartello con le corna

Colorno

Dobermann attaccano la colonia felina: un gatto morto, 2 feriti e 5 spariti

Sorbolo

Demolita la casa abusiva di Bogolese

ATTENTATO

I colleghi parmigiani del giornalista ucciso: «Antonio, uno di noi»

MUSICA

Mario Biondi al Regio con i Quintorigo Foto Guarda chi c'era

PARMA

Legionella, controlli serrati dopo i nuovi 5 casi in città Video

carabinieri

Il gestore della palestra si insospettisce: incastrato il ladro seriale degli spogliatoi

12tgparma

Meteo, arriva la neve. Notte con gelate e minime sotto lo zero Video

vincita

La dea bendata fa una super tappa in via Monsignor Colli: "grattati" 500.000 euro

incidenti

Due auto fuori strada a pochi minuti di distanza: due feriti, uno è grave

FIDENZA

Scontro sulla via Emilia: tre feriti

Formaggio

Un «regalo» al Grana Padano danneggia il Parmigiano Reggiano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ma in famiglia il nemico è lo smartphone, non i compiti

di Patrizia Ginepri

NATALE

Due mesi di Gazzetta digitale con lo sconto del 50%

ITALIA/MONDO

Austria

Triplice omicidio in un castello: arrestato un conte

RETROSCENA

Brexit, e adesso? Ecco i 6 scenari possibili

SPORT

SERIE A

Il derby di Torino alla Juve. Decide CR7 su rigore

SONDAGGIO

La punizione più bella della storia recente del Parma? E' quella di Bruno Alves Video

SOCIETA'

TECNOLOGIA

Regali di Natale: ecco quelli smart

CURIOSITA'

La cometa di Natale oggi "sfiorerà'' la Terra: tutti a naso all’insù

MOTORI

SUV

Audi Q3, 5 stelle (e 4 nuovi motori)

IL TEST

Honda CR-V diventa ibrida E cambia le regole