21°

31°

droga

Maxirissa in centro a Pisa: "guerra" tra bande di pusher

"Pisa - veduta dall'aereo 4" di Luca Aless - Opera propria.  (Wikipedia)

"Pisa - veduta dall'aereo 4" di Luca Aless - Opera propria. Con licenza CC BY-SA 4.0 tramite Wikimedia Commons - https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Pisa_-_veduta_dall%27aereo_4.JPG#/media/File:Pi

Ricevi gratis le news
6

Ci sarebbe una «guerra» tra bande di pusher alla base della violenta rissa tra extracomunitari che la scorsa notte è esplosa nel centro storico di Pisa davanti a centinaia di giovani che frequentano le principali piazze della movida cittadina. Una decina di persone, per lo più maghrebini e altri africani, si sono scontrati a bottigliate, sassate e sarebbe spuntato anche un coltello. Il titolare di un locale intervenuto per fare da paciere è stato colpito al volto e ha avuto il setto nasale fratturato.
Un episodio che ha fatto 'tuonarè in serata anche il ministro dell’Interno Matteo Salvini che ha invocato «tolleranza zero» con un tweet: «Mega-rissa a bottigliate tra decine di nordafricani a Pisa, i cittadini non ne possono più. Venerdì sera alle 20 sarò in città. #tolleranzazero», ha scritto il ministro riferendosi all’appuntamento che venerdì lo vedrà tra i partecipanti alla cena di Toscana Arcobaleno sul Ponte di Mezzo.
Sull'episodio indagano i carabinieri che hanno già raccolto decine di testimonianze tra avventori dei locali, commercianti e residenti e l’ipotesi più probabile che la gazzarra abbia riguardato bande di spacciatori che si contendono la spartizione del territorio: da una parte i pusher tunisino, dall’altra nigeriani o di altre nazioni africane, i «neri», come li chiamano consumatori, commercianti e frequentatori dei locali del centro. Il risultato è stato un far west durato circa un’ora nelle zone più frequentate del centro storico che ha letteralmente scatenato il panico tra i passanti. E alla fine sul Lungarno e in altre zone limitrofe sono rimasti un tappeto di cocci di bottiglie e scie di sangue. Immediata è divampata la polemica politica: a Pisa si vota domenica per il ballottaggio e il candidato sindaco del centrodestra, Michele Conti, ha subito accusato «di lassismo» l’amministrazione uscente di centrosinistra: «Ancora per quanto tempo - ha detto Conti - dovremo svegliarci ogni mattina leggendo di episodi di violenza nella nostra città? Per quanto ancora dovremo sopportare che gente onesta e perbene subisca gli effetti di questa delinquenza dilagante e di questa accoglienza incontrollata?». Il Pd attacca invece proprio il ministro Salvini, e i suoi tre parlamentari eletti a Pisa (Stefano Ceccanti, Lucia Ciampi e Susanna Cenni) hanno depositato un’interrogazione parlamentare nella quale chiedono spiegazioni circa un presunto ritardo nell’intervento delle forze dell’ordine per sedare la rissa e chiedendogli se vi è stata «una pronta reazione delle forze dell’ordine e, in caso negativo, a quali cause e responsabilità tali mancanze vadano attribuite». Mentre il candidato sindaco del centrosinistra, Andrea Serfogli, ha chiesto al ministro di «dare seguito al patto della sicurezza siglato con il suo predecessore e di rafforzare gli organici delle forze di polizia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Dario

    20 Giugno @ 10.53

    rdsdario@gmail.com

    Nelle città dove c'è la sinistra comanda la criminalità ed il degrado è in continua crescita.

    Rispondi

  • Gio

    20 Giugno @ 08.54

    Giorgio R.

    Continuiamo ad allimentare gli arrivi invece di aiutare i popoli la dove si trovano andiamo sempre in peggio. Arrivano giovani e robusti. Destinare gli aiuti lal dove sono e però devono imparare anche a lavorare diamogli pozzi d'acqua l'Africa non è tutta impervia ! Certo non ci sono solo Nigeriani a spacciare ma ce ne sono tanti e sono una minoranza dlla nostra popolazione. iUn incidenza di % elevatissiam siamo stanchi di sentire balle. Per non parlare delle situazioni del parcheggio adiacente piazza dei Miracoli.....una vergogna.

    Rispondi

  • Thoreau

    20 Giugno @ 06.04

    Ma come?Anche nelle altre città ci sono gli spacciatori?Michele e Filippo subito a commentare sulla gazzetta di Pisa!

    Rispondi

  • davide

    20 Giugno @ 00.04

    Nel campo della pubblica sicurezza bisogna distinguere la competenza della polizia municipale che ha compiti più amministrativi e per reati meno gravi, dalla competenza della Polizia che ha come obiettivo prevenire e reprimere reati più gravi e mantenere l ordine pubblico.Dipendono da istituzioni diverse, nonostante le amministrazioni locali debbano rispondere in prima battuta al bisogno di sicurezza del territorio amministrato e possono al massimo chiedere al Prefetto (Ufficiale governativo territoriale) di intervenire. La strana situazione per cui uno risponde della sicurezza (Comune) ma il braccio operativo ed il compito di fare le cose spetta a qualcun altro (Prefetto e Ministero Interno), credo sia l esempio più evidente che la cosa non possa funzionare. Pur confidando che ciascuno svolga la propria parte con seriet

    Rispondi

  • Oberto

    19 Giugno @ 22.19

    no ma il governo odierno è razzista e intollerante, mentre il pd con i suoi metodi tolleranti ha fatto cose egregie. Signori ormai con le buone non si ottiene nulla !!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Via Emilia Est: il lungo aperitivo. Ecco chi c'era: foto

Arte&Gusto

Via Emilia Est: il lungo aperitivo Ecco chi c'era: foto

Beyoncé vuole girare un video al Colosseo ma arriva lo stop: è già occupato da Alberto Angela

ROMA

Colosseo off limits per Beyoncé: è già occupato da Alberto Angela, ilarità sul web Foto

3commenti

Realcake dinastico

LONDRA

Servita al battesimo di Louis la torta nuziale dei principi. Sette anni dopo

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

7commenti

Lealtrenotizie

Arrestati i due pusher da 100mila euro in un anno e clienti tutti parmigiani

droga

Arrestati i due pusher da 100mila euro in un anno e clienti tutti parmigiani

12 tg parma

Nuovo Ponte della Navetta, posata la prima pietra. Fine lavori a marzo Video

incidente

Schianto tra due auto a Ramiola: feriti due giovani Foto

via Mordacci

Picchia a sangue la ex e la rapina

12 tg parma

World series baseball: gli Usa negano il visto, e Daniel (Collecchio) resta a casa Video

protezione civile

Allerta gialla: in arrivo temporali dalla mezzanotte

carabinieri

Ruba in un armadietto a Biologia: bloccata la "ladra in rosso"

«IO STO CON TE»

La casa in cui ripartono i padri separati

2commenti

Addio

Collecchio piange Ivana Tanzi, stilista raffinata

12 tg parma

Il Gobbi bis: "Da tifoso del Parma torno ad esserne un giocatore" Video

Capitan Lucarelli

«Il mio Parma gettato nel fango»

3commenti

provincia

Viabilità, entro settembre cinque strade provinciali "minori" risistemate

traffico

Mattinata difficile in tangenziale Nord: oltre un chilometro di code per lavori

OBIETTIVO 2020

San Francesco del Prato, nato il Comitato per i restauri

filatelia

Esce domani un nuovo francobollo dedicato a Guareschi. Ma non a Parma?

ALBARETO

Entra fumo nell'appartamento: intossicate due donne

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Maltrattare gli animali, tradire l'amicizia

di Filiberto Molossi

3commenti

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

piacenza

Barista legata, imbavagliata e stuprata per ore: fermato a Milano il presunto

1commento

piacenza

Tragico schianto con un tir per il trasporto animali, muore un 56enne. Bovini in fuga in autostrada

SPORT

12 tg parma

Domani terzo test amichevole con il Foggia in attesa della sentenza sms Video

calcio

Il Tas annulla l'esclusione del Milan dalla Europa League

SOCIETA'

gazzareporter

“Cala” la luna in Val Baganza

CHICHIBIO

"Trattoria della pieve", la tradizione e i sapori del paese

MOTORI

Motori

Jeep Wrangler, il mito Usa è sempre pronto a tutto

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita